-5°

Intervista

Chiara: «A Trecasali sarà... Straordinario»

Chiara: «A Trecasali sarà... Straordinario»
0

La cantante lanciata da X Factor farà tappa con il suo «Straordinario Tour 2015» a Trecasali. E spiega perché cantare a una sagra è «Straordinario»

Margherita Portelli

Straordinario è il nome del suo tour, ma è anche l’aggettivo più calzante per l’appuntamento che, domani, la vedrà protagonista nella Bassa.

Chiara (Galiazzo all’anagrafe, ma per i fan semplicemente Chiara) calcherà il palco di Trecasali nella seconda serata della sagra che da stasera animerà il paese. La «ragazza normale» che ha trionfato ad X Factor nel 2012 ha già alle spalle due edizioni di Sanremo (quest’anno si è piazzata al quinto posto con «Straordinario»), ma molti di noi se la ricorderanno nei panni della rossa protagonista di una nota campagna pubblicitaria che, dopo la vittoria del talent, aveva contribuito a renderla ancor più vicina a quell’idea di «normalità» che da subito l’ha contraddistinta. Un’artista della porta accanto, insomma, alla cui porta abbiamo deciso di bussare, per farci raccontare qualcosa di lei.

Chiara, come si sente una star da talent show, dopo Sanremo, all’idea di esibirsi ad una sagra di paese?

«Molto bene. La realtà è che provengo da un paesino, benché da circa otto anni io viva a Milano, quindi tendo a non considerare diversa un’esibizione del genere da un’altra. Il palco lo fanno la musica, le canzoni e il pubblico: da parte mia ci sarà senz’altro tutta la carica e il cuore che riservo ad ogni altra esibizione».

Tu sei riuscita a emergere proprio grazie a un talent, cosa rispondi a chi mostra diffidenza verso questo tipo di occasioni?

«Tutte le cose nuove lasciano perplessi e scatenano critiche, credo che ognuno debba fare quello che si sente senza farsi in alcun modo condizionare dal giudizio degli altri: io ho deciso di cogliere un’opportunità che in fondo si è rivelata preziosa. Se non avessi partecipato a X Factor non l’avrei vinto e ora non saremmo qui a parlare del mio prossimo concerto».

Il tuo percorso, anche se sei molto giovane (ventinove anni), ha già avuto diversi momenti significativi: picchi di successo e periodi di silenzio legati a parentesi difficili («Dopo un anno passato a fare mille cose ho sentito il bisogno di fermarmi, ero in crisi profonda» aveva confessato a Vanity Fair, ndr). Questo che momento è?

«Ora sto vivendo un momento di viaggio, quindi un momento bellissimo. Sono in tour da mesi e sto tentando di cogliere i frutti del tanto lavoro e dell’impegno profuso nel tempo, senza smettere mai di seminare. Vivere il presente pensando anche al futuro: si dovrebbe fare così, quando si può».

A proposito di viaggi, come dicevi sei impegnata in un tour lungo ed intenso: come sta andando?

«Molto bene. Mi guardo parecchio intorno e ne approfitto per conoscere l’Italia da vicino. Ogni posto è davvero speciale e il tour, come ogni altra esperienza diretta, è una fonte di grande arricchimento personale».

Il tuo rapporto con i fan passa soprattutto dai social e dalle nuove tecnologie. Che rapporto hai con questi mezzi di comunicazione?

«Mi piace comunicare i momenti della mia vita sui social, ormai è un appuntamento quotidiano irrinunciabile. Già prima di X Factor avevo il profilo Facebook, quindi non è stato uno sforzo per me imparare. Certo, forse se non avessi intrapreso questo percorso artistico sarei una ragazza “un po’ meno social”, ma abituarmi a una certa continuità nel comunicare col pubblico è stato anche piacevole».

Quali artisti consideri tuoi punti di riferimento?

«Tra i grandi cantanti e cantautori di ieri, direi indubbiamente Mina, Ornella Vanoni, Fabrizio De André, Sergio Endrigo, Luigi Tenco. Senz’altro, però, apprezzo molto anche alcuni artisti di oggi: sono così tanti quelli che mi piacciono che non è il caso di fare un elenco, ma senz’altro fra loro c’è Mika, con il quale ho avuto la fortuna di duettare».

Dicevi all’inizio che anche tu vieni da un paese. Nel turbine degli impegni e del successo, come si fa a mantenere un legame con la realtà e i rapporti veri?

«È una domanda che non mi sono mai fatta, e questa è forse già una risposta. I rapporti con gli amici veri, ad esempio, sono proseguiti naturalmente, senza soluzione di continuità. Si viaggia, si scopre, ma poi, alla fine, si torna sempre a casa».

Stasera Paolo Cevoli

La Sagra di Trecasali si apre questa sera alle 22 con lo spettacolo di Paolo Cevoli.

L’attore romagnolo è noto al grande pubblico per le sue apparizioni televisive a Zelig con i personaggi dell’assessore Palmiro Cangini, di Teddy Casadei e di Yuri, il supertifoso di Valentino Rossi.

«Raccontare cose serie e positive facendo ridere sarà l’obiettivo di Cevoli durante lo spettacolo che porterà in scena a Trecasali» annunciano gli organizzatori della Sagra.

Lo spettacolo di Cevoli è gratuito e si tiene nella pista Gold in piazza Fontana, nel centro di Trecasali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

3commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e "aggancia" il Venezia Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è momentaneamente in vetta, a 42 punti, in attesa di Reggiana-Venezia

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

6commenti

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

25commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

5commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

TERREMOTO

La Grandi rischi: "Diga su una faglia riattivata: se il suolo cade nel lago, c'è effetto Vajont"

tragedia

Rigopiano: soccorsi senza sosta, ma le speranze sono deboli

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party abusivo in un capannone in disuso: identificati 200 giovani

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

TARDINI

Vittoria un po' sofferta ma 3 punti importanti: il commento di Paolo Grossi Video

sky

Caressa ricorda Filippo Ricotti prima di Milan-Napoli

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto