22°

Sanità

Visite ed esami, ridotti i tempi di attesa

Visite ed esami, ridotti i tempi di attesa
Ricevi gratis le news
15

Obiettivo raggiunto. La riduzione delle liste e dei tempi d’attesa per visite, esami ed accertamenti diagnostici, richiesta dalla Regione per la fine del 2015, è già realtà nel parmense. Ausl e Ospedale hanno spiegato come è stato centrato il risultato.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    01 Agosto @ 18.14

    SI , MICHELE , LE ASSICURAZIONI PRIVATE , MA LEI HA IDEA DELLE "GABOLE" CHE CI SONO ? Allora , se permette , le dico io qualcuna delle principali : IL DIRITTO DI RECESSO UNILATERALE ALLA SCADENZA ,in altre parole , quando scade la sua polizza , l' Assicurazione ha facoltà di negargliene il rinnovo . Succede così che , finchè lei paga il premio , e , di spese sanitarie, ne fa poche o nulla , la polizza viene rinnovata , ma , appena lei denuncia una malattia seria , che richiederà cure lunghe e costose ,l' Assicurazione la pianta in asso ! L' ESCLUSIONE DALLA COPERTURA DELLE MALATTIE PREGRESSE . Cioè l' Assicurazione non le paga le spese per l' assistenza a malattie che lei aveva già al momento della firma del contratto , Quindi , per esempio , se , all' atto della firma , lei era già diabetico , o iperteso ,o cardiopatico , l' Assicurazione non le paga l' assistenza per il diabete , per l' ipertensione , per la cardiopatia e per le loro complicanze. LA FACOLTA' , DA PARTE DELLE COMPAGNIE , DI RIFIUTARLE LA POLIZZA . Se lei è giovane , robusto e sano la assicurano , ma , se ha qualche malformazione , qualche malattia congenita o cronica , se è in età avanzata ,le rispondono " no, grazie" . Senza contare poi i prezzi ed altre "gabole" varie , come franchigie e compartecipazione alle spese . Una buona assicurazione sanitaria per una famiglia tipo di quattro persone , negli Stati Uniti , può tranquillamente costare 10 - 15000 dollari all' anno . QUESTO SISTEMA , NEGLI USA , LASCIA OLTRE QUARANTA MILIONI DI PERSONE PRIVE DI ASSISTENZA SANITARIA , comporta che molti debbano , per curarsi , vendere la casa ( se ce l' hanno ) , e che le spese sanitarie siano la prima causa della caduta in povertà delle famiglie americane . Il Presidente Obama ha cercato di porre rimedio , almeno in parte , a questa situazione . In particolare vuole abolire la facoltà delle Compagnie Assicuratrici di rifiutare una polizza , e stabilire che debbano obbligatoriamente assicurare chi ne faccia richiesta (pagando , naturalmente ) . Vuole rendere obbligatoria la copertura anche delle spese per malattie pregresse , ma sta incontrando resistenze feroci da parte di Medici , Ospedali ed Assicurazioni , e , specie adesso che è un' "anitra zoppa" ( cioè lui è Democratico , ma il Parlamento è Repubblicano ) , non so se ce la farà .

    Rispondi

  • Vercingetorige

    01 Agosto @ 12.05

    LE STATISTICHE SONO UNO STRUMENTO PREZIOSO DI STUDIO E DI LAVORO , MA SONO ANCHE , AL TEMPO STESSO , UNO STRUMENTO INFIDO , perchè , della stessa cosa , possono dire bianco o nero, a seconda di come i dati vengono raccolti ed interpretati . Molti di noi credono che fare una statistica significhi calcolare una media , ma le cose sono ben più complicate . Non per nulla esiste un' apposita Disciplina Universitaria di Scienze Statistiche . ATTUALMENTE , IN EMILIA - ROMAGNA , I TEMPI REGOLAMENTARI SONO 30 GIORNI PER LE VISITE SPECIALISTICHE E 60 GIORNI PER GLI ACCERTAMENTI STRUMENTALI . C' è la possibilità di ottenere tempi più brevi se la richiesta è di "urgenza differibile" , ma è chiaro che l' "urgenza differibile" deve avere solide motivazioni cliniche , e non essere un trucco per passare davanti agli altri , perchè , se tutto è "urgenza" , poi non è più urgenza niente ! Nella classifica delle AUSL della Regione , Parma è in buona posizione . Bisognerebbe però anche chiedersi quanto contribuisca ad alleggerire le liste d' attesa nelle Strutture Pubbliche il fatto che un sempre maggior numero di pazienti ricorra a prestazioni libero professionali private a pagamento , e , questo , ovviamente , i dirigenti delle Strutture Pubbliche non possono ascriverlo a proprio merito . COMUNQUE , LA LEGGE FINANZIARIA PER IL 2016 PREVEDE CHE I MEDICI POTRANNO CHEDERE ESAMI E VISITE SPECIALISTICHE SOLO NEI CASI PREVISTI DA APPOSITE " LINEE GUIDA" . Quei Medici che non rispetteranno tali limiti potranno subire tagli di retribuzione . E' UN PROVVEDIMENTO CHE , IN TEORIA , PUO' AVERE ANCHE UN SUO FONDAMENTO , PERCHE' OGGI CI SONO MOLTI ECCESSI , MA , AL TEMPO STESSO , E' PERICOLOSO , PERCHE' INEVITABILMENTE INDURRA' I MEDICI , PER EVITARE TAGLI DI RETRIBUZIONE , A NON CHIEDERE ESAMI E CONSULENZE SPECIALISTICHE ANCHE QUANDO SAREBBERO CONSIGLIABILI . Le conseguenze potrebbero essere molto serie , in quanto può essere compromessa la diagnosi precoce delle malattie , per esempio del cancro . Oggi abbiamo un' alta percentuale di casi di cancro che guariscono , e altri , che non guariscono, ma hanno un' evoluzione quasi cronica , di lunga durata. Ciò è dovuto alla diagnosi precoce, cioè al fatto che la malattia viene riconosciuta e trattata negli stadi iniziali , ma è difficile che una diagnosi così precoce possa essere fatta solo su base clinica , senza esami . Questi provvedimenti , ispirati dai ragionieri della Bocconi , peggioreranno la mortalità per cancro ?

    Rispondi

    • Biffo

      01 Agosto @ 17.20

      Ai ragionieri bocconiani di quanto può accadere al volgo plebeo, non ne può fregare di meno; se hanno bisogno di visite e ricoveri, sanno sempre come e dove trovare la scorciatoia.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        01 Agosto @ 19.05

        Sono incondizionatamente d' accordo . Lei sa che Monti ha casa a Bruxelles , e , di conseguenza , avrà conto corrente in banche belghe ,per cui, se ,per ipotesi , l' Italia uscisse dall' euro , noi perderemmo la metà dei nostri depositi , lui no ! Non mi faccia venire le tentazioni ! In questo momento io mi trovo a poco più di un' ora di macchina dal confine del Brennero . Non mi faccia venire la tentazione di passare di là ed entrare nella prima banca che trovo . E sarebbe perfettamente legale..........

        Rispondi

  • Je

    01 Agosto @ 10.36

    Sarà una realtà virtuale... Ho accompagnato mia figlia ad una visita otorinolaringoiatrica al Maggiore il 15 luglio, con prescrizione del pediatra che indicava priorità breve. Una volta eseguita la visita e prescritta la cura il medico di turno ha ritenuto opportuno compilare una richiesta per un controllo dopo 15 gg, mi sono recata immediatamente al centro prenotazioni dell'ospedale dove mi è stato comunicato che il primo posto disponibile per un controllo otorinolaringoiatrico era a gennaio 2016. Poi mi è stato proposto per la modica cifra di 53€, di prenotare un esame audiometrico, di cui mia figlia non ha assolutamente bisogno, per il quale però c'era disponibilità a fine agosto. Complimenti vivissimi ad Ausl e Ospedale per gli obbiettivi raggiunti! Sì... quelli di far cassa!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      01 Agosto @ 11.19

      PER QUANTO RIGUARDA IL "FAR CASSA" il Servizio Sanitario Pubblico spende di più di quanto incassa . Il fatto è che , dopo molti anni di "tutto gratis per tutti" ( tempi ormai alla fine ) , la gente ha perso la misura di quanto costino un farmaco o una prestazione sanitaria . Se si sente chiedere un "ticket" per un esame radiografico o un' ecografia , grida allo scandalo , senza considerare i costi per le apparecchiature e per il Personale specializzato , e poi paga senza fiatare 40 euro di diritto di chiamata , più il prezzo della riparazione , all' idraulico che viene a cambiare la guarnizione del rubinetto .

      Rispondi

      • Biffo

        01 Agosto @ 17.24

        Mi pare che il paragone tra AUSL e idraulico sia traballante; io pago fior di tasse per il SSN, non all'idraulico, che mi presta un servizio da privato a privato, senza richiedermi balzelli preventivi.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          01 Agosto @ 18.54

          PRIMA DI TUTTO L' SSN E' FINANZIATO CON LA FISCALITA' GENERALE ( non con una tassa dedicata , che c' era una vota , ma ,da anni , non c' è più ) . Poi , QUEL CHE IL SERVIZIO SANITARIO INCASSA E' MENO DI QUEL CHE SPENDE , quindi un contributo dell' utente , proporzionato alla classe di reddito , sembra comprensibile , e , peraltro , non basta a colmare il deficit . Comunque , quel che io volevo sottolineare è che 50 euro per una radiografia sono uno scandalo , mentre 80 euro per la guarnizione del rubinetto si pagano senza fiatare .

          Rispondi

    • Vercingetorige

      01 Agosto @ 11.00

      NO ! Questa è , almeno in parte , una frottola , perchè nessun operatore di un Centro di Prenotazione si prende l' iniziativa di prescrivere un esame ( audiometrico) senza specifica richiesta medica . Per quanto riguarda la prenotazione della "visita di controllo" , quando essa è programmata da un Reparto per "proseguimento cure" non deve seguire la procedura di prenotazione delle prime visite. Mi spiego : se un paziente operato vien fatto tornare dopo una settimana per rimozione punti , non deve fare la prenotazione come se fosse una prima visita chirurgica . Quindi "Je" non ce la conta giusta !

      Rispondi

      • Je

        01 Agosto @ 13.14

        Eh sì caro Vercingetorige, probabilmente invento frottole per farmi notare da lei! Non ho nulla in contrario a pagare il ticket per una visita necessaria, come ho fatto senza fiatare per la prima visita. Ho esposto l'episodio che mi è capitato proprio perché ho trovato assurdo dover prenotare e pagare un'audiometria per fare un controllo (per degli stupidi tappi di cerume tra l'altro).

        Rispondi

        • Vercingetorige

          01 Agosto @ 17.27

          JE , LEI HA DETTO CHE l' ambulatorio di otorinolaringoiatria le ha prescritto un controllo dopo quindici giorni , e lei si è presentato a prenotarlo come prima visita . Quando sono necessari ulteriori controlli per "proseguimento cure" , è l' ambulatorio stesso che dà appuntamento , e non bisogna prenotarsi come per prima visita , quindi non ce l' ha raccontata giusta . Poi ci ha detto che il Centro di Prenotazione le ha proposto l' esame audiometrico , di cui "non c' era assolutamente bisogno" , ed anche qui non ce la racconta giusta , perchè , per l' esame audiometrico , ci vuole una precisa richiesta medica , e non è l' impiegata del CUP che "lo propone". Infine , vista la sua competenza in materia otorinolaringoiatrica , certamente lei sa che la perdita dell' udito , può avere cause ben più serie degli "stupidi tappi di cerume" .

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Elio e le Storie Tese, dopo 37 anni il valzer d'addio

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

1commento

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

19commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»