-1°

«JUAN» CAGOZZI

Addio a un pioniere del baseball

Addio a un pioniere del baseball
Ricevi gratis le news
0

Il baseball di Parma in lutto: è morto Giancarlo «Juan» Cagozzi, negli anni Sessanta uno dei più popolari campioni del batti e corri parmense. Fece anche parte del progetto Pro Casarola per ricordare Attilio Bertolucci.

Giorgio Gandolfi

Era comparso quando aveva quindici anni in Strada Cavallotti e non aveva faticato ad entrare nella compagnia della Trinità, col suo sorriso solare, la spigliatezza, la simpatia che ha sempre saputo trasmettere.

E poi c’era il feeling motivato dal baseball con Savignano, Coletti, Giordani, Azzali, Mistrali, Ziveri, Amadei, Losi, Folli, i protagonisti della banda di giovani che impugnavano la mazza e che ammirarono subito il suo gioco, approfondito a Caracas, in Venezuela, dove era emigrato nel ‘47 col padre Bruno da Gaiano di Collecchio.

Fra una ventina di giorni, il geometra Giancarlo Cagozzi, per tutti «Giovanni», scomparso ieri, avrebbe compiuto 75 anni, buona parte dei quali dedicati allo sport, al lavoro e alla famiglia: lo ricordiamo quasi coetanei giocare in Cittadella e poi al Tardini, lui così mingherlino e chiamato «Juan» per le radici venezuelane, intrattenerci nel locale da barbiere del padre Bruno aperto in Strada Cavallotti e ben presto divenuto un covo del baseball.

Una passione infinita quella della famiglia Cagozzi per il gioco, iniziata col tifo per i «Birrai» di Caracas e poi proseguita con la Robur e la Tanara quindi con la Germal. Purtroppo, proprio durante una partita di Castelli e compagni in viale Piacenza il papà Bruno fu colto da malore.

Giovanni, frequentando l’Istituto di Belle Arti, conobbe Roberto Vecchi che lo trascinò in Cittadella per un provino: qui ebbe modo di scoprire i ragazzi della Trinità.

Avendo un guantone, ricordo delle esperienze venezuelane, fu notato dall’occhio clinico di Nino Cavalli che lo sequestrò convocandolo in piazzale Macina, dov’era la sede della società di baseball, a due passi dall’allora cinema Centrale.

Gli fece firmare il cartellino e a 16 anni Cagozzi si trovò sballottato in prima squadra al posto di Franco Pedrini che era partito per il servizio militare.

L’anno dopo col passaggio alla Robur in Serie A iniziava l’avventura nel grande baseball, le trasferte, le avventure, lui così apparentemente fragile ma sempre pronto a lanciare e a battere.

Nel contempo iniziava l’amicizia con due personaggi che gli sarebbero stati al fianco tutta la vita, il geometra Tullo Massera, nume tutelare del baseball dapprima con la Robur e poi soprattutto con la Tanara dei fratelli Marchi; e Gianni Gatti, uno dei primi parmigiani, con Savignano e Buschini, a indossare la maglia della nazionale.

Conclusa la parentesi del gioco e diplomatosi, Cagozzi era entrato a fare parte dello Studio Massera, seguito poco dopo da Gatti con il quale l’attività era proseguita anche dopo la scomparsa nell’85 del «Barone», come veniva chiamato Massera per il suo stile e la sua abilità diplomatica in ogni frangente: pochi come lui avrebbero meritato lo scudetto.

Poi il felice matrimonio con Ninì Simonazzi, la nascita dei figli Simone, divenuto architetto e Lucia, che è pediatra. Per via della parentela della Simonazzi con Attilio Bertolucci, divenne inevitabile entrare a fare parte con Gatti del Progetto Pro Casarola, nato per ricordare il Poeta.

Gianni Gatti ricorda Giovanni con poche parole: «Ha avuto classe nel gioco, nella vita e nella famiglia. Da pnsionato veva dovuto rientrare al lavoro per l’amicizia che aveva coi clienti dello studio, per il senso di responsabilità che l’ha sempre guidato, come ci aveva insegnato Tullo Massera»

Ai ricordi si aggiunge quello di
Claudio Jaschi, «Anche il suo ultimo lancio è arrivato dolcemente nel guantone di tutti noi, riconoscenti della sua amicizia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

calcio

Parma a caccia dei gol

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5