-1°

IMMIGRATI

Altri 36 profughi «sbarcati» in città

Altri 36 profughi «sbarcati» in città
Ricevi gratis le news
46

Altri 36 profughi sono «sbarcati» in città negli ultimi giorni. Ieri, da Bologna, ne sono arrivati 18. Ecco come e dove sono stati accolti.

Chiara Pozzati

Provati, sfiniti dal lungo viaggio in mare, trasferiti a Bologna dopo lo sbarco, dirottati a Parma in pullman. Negli ultimi dieci giorni sono approdati nel nostro territorio altri 36 profughi, di cui gli ultimi 18 ieri.

Sono stati accolti dalla Prefettura e dalla Protezione civile e sistemati nel dormitorio comunale del Cornocchio in attesa di essere smistati in comunità, alberghi e residence convenzionati sparsi tra città e provincia.

Sono tutti uomini, alcuni giovanissimi altri di poco più grandi, di età compresa tra i diciotto e i ventotto anni. Sono arrivati direttamente dal centro d’accoglienza bolognese dove erano arrivati dal sud Italia una settimana fa. Sono tutti partiti in cerca di una vita migliore. Fanno parte di quella schiera di profughi che si imbarcano dalle coste africane in cerca di fortuna in Europa.

I Paesi di provenienza sono Gambia, Guinea, Costa D’Avorio, Nigeria e Sierra Leone. Sono stati visitati da medici e soccorsi dalla Croce Rossa di Parma e dagli uomini della Protezione civile, quindi accompagnati nella struttura di primissima accoglienza in via del Taglio.

Sono arrivati a Parma da Bologna perché il sistema d’accoglienza del capoluogo emiliano romagnolo, messo a dura prova nelle ultime settimane, rischia il cortocircuito.

E' impossibile stilare un «calendario» preciso degli arrivi, che dalle stesse istituzioni viene aggiornato di minuto in minuto, intanto però una nuova riunione tra il Prefetto e i sindaci nostrani per affrontare l’emergenza umanitaria è previsto nell’arco di poco. Forse già entro fine settimana.

Sono giornate convulse a Palazzo Rangoni, è lampante: anche ieri mattina è stato convocato un vertice straordinario, a porte chiuse, presieduto dal viceprefetto vicario Michele Formiglio. Obiettivo: fare il punto su una situazione sicuramente delicatissima.

Alla luce degli arrivi massicci e ravvicinati sulle coste italiane in quest’ultimo periodo, le Prefetture sono chiamate ad affrontare la necessità (sempre più pressante) di reperire strutture adatte all’accoglienza. Del resto si lavora duramente in materia di distribuzione dei profughi, come già è stato chiarito più volte dalla Prefettura nelle settimane scorse. Una partita che (per ora) non vede nessun coinvolgimento dell’ex scuola di quartiere Baganzola, dove i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza non sono ancora ultimati.

Proprio nelle scorse settimane una buona fetta di quartiere aveva protestato aspramente contro l’apertura del centro d’accoglienza nella struttura di Castelnuovo. Fiaccolate, assemblee infuocate, botta e risposta tra cittadini, rappresentanti di comitati, partiti e movimenti. Ma nessun dietrofront all’orizzonte: altri migranti dovrebbero arrivare a settembre, come indicato dal Prefetto stesso durante un incontro con il Comitato Golese Sicura, che aveva espresso dubbi e perplessità in merito a questo progetto.

A prescindere da questo, il tema rimane caldo e trovare un equilibrio è sicuramente difficile. A questo si aggiunge anche una voce insistente, seppur non confermata, che vedrebbe l’allerta massima della Protezione civile della nostra città (come nel resto della Regione) proprio in tema di accoglienza. Un segno ulteriore, se ufficializzato, che l’emergenza immigrazione non accenna a ridimensionarsi né nel breve né nel lungo periodo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Labandieraitaliana

    07 Agosto @ 09.12

    Finché non si capisce che per fare qualcosa di concreto è necessario andare nelle coste fermare gli imbarchi e dare un futuro a questa gente in patria gli sbarchi non finiranno mai. Questo porterà nel tempo a una vera e propria sommossa come accadde nelle periferie parigine. Non è più accettabile tollerare questa situazione. Non odio queste persone ma tutta l Africa in Europa non ci sta!

    Rispondi

  • Vercingetorige

    06 Agosto @ 11.37

    CONTINUANO GLI SBARCHI NEL SUD DELLA SARDEGNA , ora , se Pantelleria è a poco più d' un tiro di schioppo dalle coste del Nord Africa , per arrivare in Sardegna bisogna fare un po' di strada.......... ( ? ).

    Rispondi

  • baluba

    06 Agosto @ 09.59

    Chiedo di nuovo scusa alla redazione che non mi ha risposto quindi ripeto la domanda, questi che sono sbarcati hanno già lo status di profugo?

    Rispondi

    • 06 Agosto @ 14.13

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Le istituzioni usano questo termine

      Rispondi

  • Dario

    05 Agosto @ 23.41

    Non chiamateli col nome di comodo "profughi" il loro vero status è CLANDESTINI. I profughi sono famiglie con bambini, nonni, anziani e malati, non sono certamente questi ragazzotti in piena forma fisica e in età di "militare".

    Rispondi

    • Monco

      06 Agosto @ 08.29

      Ecco appunto, "in età da militare".....Il dubbio è già stato sollevato da altri e cioè che in mezzo a questa invasione di "profughi" ci siano effettivamente "cellule dormienti" che al momento opportuno ci faranno trovare la bandiera dell' ISIS al posto del Tricolore !

      Rispondi

  • ANONIMUS

    05 Agosto @ 20.44

    SIETE SOLO DEI RAZZISTI.. QUESTI SONO VENUTI PER LAVORARE PER DARE IL CAMBIO HAI QUEI BRAVI RAGAZZI CHE SPACCIANO NEL QUARTIERE SAN LEONARDO!! AVRANNO DIRITTO A FARSI UN PO DI FERIE! DOPO ARRIVANO QUELLI PER DARE IL CAMBIO IN VIALE PIACENZA. PERÒ NON POSSIAMO LAMENTARCI VISTO CHE PARMA É UNA CITTA SICURA.. É MEZZA GIORNATA CHE NON LEGGO NOTIZIE DI FURTI IN CASA..E QUALCHE ANNO CHE NON LEGGO CHE SIA STATO ARRESTATO QUALCUNO PER QUESTI FURTI! CMQ MI OFFRO PER FARMI MANTENE IN QUALCHE ALBERGO O IN QUALCHE ALTRO ALLOGGIO POSSIBILMENTE AL MARE MI VA BENE ANCHE FUORI STAGIONE! BASTA CHE LA CAMERA ABBIA TV INTERNET E CON QUESTO CALDO L ARIA CONDIZIONATA.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5