15°

29°

Tragedia

Muore in un precipizio Patrizio Cagnasso

Muore in un precipizio Patrizio Cagnasso
Ricevi gratis le news
0

Tragedia a Moena: il settantenne ex dirigente della Parmalat scivola in un dirupo sotto gli occhi della moglie.

Gabriele Grasselli

Tradito dalla montagna che amava tanto, tradito in un giorno di vacanza all'aria aperta, pura delle altitudini così lontane dall'afa della pianura Padana: Patrizio Cagnasso, 70 anni, di Sala Baganza, fondatore del settore Ricerca e sviluppo della Parmalat, è morto ieri pomeriggio precipitando in un dirupo mentre stava facendo un'escursione con la moglie.

E' successo in Trentino, tra Moena e Passo San Pellegrino, esattamente alle famose Trincee di Fango, quelle abbandonate dopo la Prima Guerra Mondiale, quota 1643 metri. Cagnasso e la moglie avevano voluto raggiungerle per visitare un luogo-monumento celebre che da sempre attira migliaia di turisti e che soprattutto quest'anno in occasione del centenario della data d'inizio del conflitto è stato ed è meta di numerosi pellegrinaggi.

Una passeggiata non eccessivamente complessa anche se richiede pur sempre un equipaggiamento adeguato. La moglie di Patrizio Cagnasso stava procedendo davanti a lui. A un certo punto del tragitto la disgrazia, improvvisa e feroce.

La donna ha sentito un urlo. Si è girata ma il marito era già scomparso, inghiottito dal precipizio. Un volo di una decina di metri. Non si sa ancora se Cagnasso sia scivolato o sia stato colto da un malore. Le rocce comunque non hanno lasciato scampo all'uomo che è rimasto straziato dall'impatto. La moglie spaventata, disperata, ha digitato tremando il 118 per chiamare immediatamente aiuto. L'allarme alla centrale operativa di Trento è arrivato alle 16,26.

La macchina dei soccorsi, come succede in questi casi, si è messa in moto con celerità ed efficienza. Subito si è mobilitato il Soccorso alpino dell'area operativa del Trentino settentrionale cui si sono aggiunti i carabinieri della stazione di Moena, appartenente alla Compagnia di Cavalese.

Le operazioni sono subito apparse difficili. Il punto in cui Cagnasso era caduto si è rivelato particolarmente impervio: impossibile l'utilizzo dell'elicottero che si era alzato in volo per procedere al recupero dell'escursionista sparito nel burrone. A quel punto gli uomini del Soccorso alpino hanno dovuto avventurarsi a piedi nella zona precisa della disgrazia e poi mettere in atto complicate manovre.

Il ritrovamento del cadavere di Patrizio Cagnasso è avvenuto quindi ore dopo, intorno alle 20, quando finalmente la squadra tecnica è riuscita a individuarlo, recuperarlo, sistemarlo su una barella e riportarlo a valle. Poi la composizione della salma alla camera mortuaria di Moena. Immaginabili l'angoscia e lo strazio della moglie cui non è rimasto altro che avvisare i familiari della tragedia. Patrizio Cagnasso, nato nel 1945, risiedeva con la famiglia a Sala Baganza, in piazza XXV Aprile. Era giunto in Trentino, in Val di Fassa dove alloggiava, da qualche giorno. Grande appassionato di montagna, escursionista esperto, era entrato in Parmalat nel 1972. Aveva lasciato l'azienda una volta maturata l'età del pensionamento, nel 2010. A ricordare Cagnasso con la voce rotta dall'emozione ieri sera è stato Maurizio Ciro, suo braccio destro in azienda dal 1974 e suo amico: «L'ho saputo da poco, non riesco a crederci. Mi ha confermato la notizia suo fratello Leopoldo. Sono sgomento. Quando Patrizio ha iniziato, il settore Ricerca della Parmalat impiegava cinque o sei persone. Quando è andato in pensione le persone che lavoravano nel reparto, nel Centro ricerca di Castellaro, erano una quarantina...»

«Cagnasso è stato senz'altro determinante per il successo dell'azienda in Italia e nel mondo, un punto di riferimento imprescindibile. Questo per quanto riguarda l'aspetto professionale, ma anche e tengo molto a sottolinearlo - ripete Ciro molto commosso - per quanto riguarda quello umano. Nei rapporti con i collaboratori, con le persone che lavoravano sotto di lui, Patrizio non ha mai perso di vista il rapporto umano. E questo è molto importante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti