11°

17°

Tra presente e ricordi

Il ferragosto in città

Il ferragosto in città
Ricevi gratis le news
0

Guida al ferragosto in città e provincia. Gli auguri del vescovo dalla Terra Santa. I ricordi di com'è cambiata piazza Garibaldi da un agosto all'altro e cosa facevano i parmigiani il 15 di agosto di mezzo secolo fa

Ferragosto nel Parmense, ecco cosa fare

FESTE AL PARCO MARTINI

Questa sera e domani sera, a partire dalle 19, torna il tradizionale appuntamento gastronomico con le feste nel Parco Martini, anche se quest'anno senza il supporto della musica.
In entrambe le serate la cucina offrirà tortelli d'erbetta, torta fritta e salumi (prosciutto, salame, spalla cotta e coppa) e patatine fritte, oltre a vino, birra e bibite. L'accesso alle feste in auto è possibile, causa lavori, solo da via Tours, mentre in caso di maltempo verrà comunque effettuato il servizio da asporto di torta fritta e salumi.

CONCERTO

Nell'ambito della rassegna «Parma 2015. Al cuore dell'estate», promossa dall'associazione culturale Multimedia, con il patrocinio e la coorganizzazione del Comune e la partecipazione di Ausl, è in programma, stasera (15 agosto), il concerto di Ferragosto in piazza della Pace, alle 21.30. Protagonisti saranno la voce di Alessia Galeotti e la chitarra di Daniele Morelli.
Il repertorio è molto vasto ed è composto da brani rock acustici di autori italiani e internazionali, come Tracy Chapman, Van Morrison, Bob Marley, Sting, Bacharach, Mina, Eric Clapton e Jimi hendrix, il tutto arrangiato in modo originale e molto coinvolgente.

MERCATI

Oggi si tengono regolarmente il mercato della Ghiaia, quello di Baganzola e quello di Corcagnano, mentre è sospeso il mercato «La Corte» di via Imbriani.

PAISAN PARTY

E' stata definita la serata più pazza dell'estate. «Paisan party-una notte da paesani» si tiene oggi all'agriturismo Certosino di Ravadese. L'evento è rivolto principalmente ai motociclisti, ma non solo. Alle 16, paperi-bikers con le ombrelline sponsor della moto Gp e Superbike. A seguire, via con la musica con i dj Rosso e Zatto. Dalle 19 alle 22,30, grigliatona. Alle 23, esibizione live del «Bandaliga-Ligabue live show».

BURATTINI E STUARD

Il Castello dei burattini è aperto oggi e domani, orario 10,30-18,30. Visitabile anche la Pinacoteca Stuard, orario 10,30-18,30.

GALLERIA E FARNESE

I capolavori di Correggio, Canova, Parmigianino insieme ad altri dipinti della Galleria Nazionale e alle scenografiche architetture lignee del Teatro Farnese si possono ammirare anche nel week-end di Ferragosto. Oggi e domani Teatro Farnese e Galleria Nazionale saranno infatti visitabili con orario di apertura al pubblico dalle 8.30 alle 14 (ultimo ingresso 13.30).

Informazioni turistiche:

L'ufficio informazioni turistiche è aperto con orario 9-13 e 14-18.

BARDI

Alle 22,30, gran galà al castello, con discoteca fino al mattino. Domani, domenica, visita guidata in notturna al castello a partire dalle 21.

BEDONIA

Oggi e domani festa al rifugio del Monte Penna, con musica e buona tavola.

BERCETO

Oggi super tombola di Ferragosto, nel tendone fieristico della Pro Loco, in piazza Alpini d'Italia alle 17. Domani, stesso luogo alle 17, asta benefica e mercato del riuso.

BORE

Festa di Ferragosto per le vide del paese, dalle 14.

BUSSETO

A San Rocco di Busseto, fino a lunedì, buona tavola e musica. Oggi e domani apertura della Casa natale di Verdi, a Roncole (9,30-12,10; 14,30-17,10) e del teatro Verdi di Busseto (9,30-12,30; 15-18).

CALESTANO

Domani festa gastronomica nel parco giardino, a partire dalle 18,30, nell'ambito delle Feste delle associazioni. Sarà la volta dell'Assistenza pubblica.

CASSIO

Oggi alle 11 messa con il coro degli studenti camerunensi di Parma, più processione e mercatino. Domani festa di San Rocco. Alle 9 messa, poi in centro mercatino domenicale.

COLTARO DI SISSA

Fuochi d'artificiosul Grande Fiume

Ferragosto sul Po nell'area del ristorante Lo Storione di Coltaro di Sissa Trecasali, nel parco Boschi di Maria Luigia. Gran cenone a base di pesce, street food, musica. Dalle 23 spettacolo pirotecnico.

COMPIANO

Oggi e domani tuffo nel Medioevo, con giochi di fuoco, disfida cavalleresca, numeri di giocoleria. Oggi a partire dalle 20,30 apertura della manifestazione, fino alle 24 si può visitare in notturna il castello della tortura e della stregoneria. Domani alle 10 rievocazione storica, poi eventi fino a tarda sera.

COSTAMEZZANA DI NOCETO

Festa dell'asinina oggi e domani: musica, ballo e buona cucina.

FELINO

Oggi e domani grande Fiera d'agosto. Le cucine aprono alle 19, musica a partire dalle 21,30. Domani sapori di mare con lo staff di Aiolfi.

FONTANELLATO

Oggi e domani, dal mattino a notte fonda, sagra dell'Assunta con 200 bancarelle e luna park. Nel santuario, messe ad orari festivi (7, 8,30, 10, 11,30; rosario alle 16, 16, 18 e 21).

Domani mercatino dell'antiquariato attorno alla rocca Sanvitale.

MEZZANI

Luminarie sul Po, al porto fluviale. Dalle 19 di stasra musica, balli e cena. Domani, iniziativa dal titolo «Il cielo della notte in riserva»: osservazione delle stelle, a partire dalle 21,30 alla Riserva Parma Morta. Ritrovo all'acquario di Mezzani di via Fornace 3, a Mezzano Inferiore.

MORMOROLA

Domani alle 19 festa del villeggiante. Cena e balli.

NEVIANO

Serata astronomica al campo sportivo, dalle 20,30. Portare scarpe comode, torcia elettrica e binocolo.

PELLEGRINO

Festa del migrante con cena sotto le stelle, dalle 22 concerto al bar Sport con la band Jovanotte. Domani alle 11,30 mercato di San Rocco. Alle 21, 30, domani, «Sax in Frac», nella corte del castello Pallavicino.

RIGOSO

Festa per la sagra di Maria Assunta, patrona del paese: Bancarelle, ballo liscio dalle 18, dalle 18,30 tutti a tavola, dalle 23 dance music alla Centrale idroelettrica.

SALA BAGANZA

Le macchine di Leonardo da Vinci in mostra alla Rocca Sanvitale: le sale ospitano le macchine della guerra, le macchine della scienza e le macchine delle tecnologia ideate, disegnate progettate da Leonardo da Vinci e costruite da Giuseppe Manisco. Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

SAN SECONDO

Oggi e domani, nel parco della Rocca dei Rossi, torna la Festa dell'Unità.

Scurano

Spagostata e tributo a Max Pezzali. Dalle 19, nell'area feste dell'exo consorzio, cena a base di spaghetti cucinati in tutti i modi e poi musica con i Time Out.

SOLIGNANO

Domani festa di San Rocco. All'oratorio dedicato al santo, a Carpadasco, alle 11 messa, poi processione e rinfresco.

TORNOLO

Dalle 19, al parco giochi, festa della birra con cena, musica e balli.

TRAVERSETOLO

Domani, dalle 19, al Lido Valtermina il gruppo Alpini organizza una serata danzante ed enogastronomica.

VARSI

A Tosca di Varsi festa di Ferragosto sul monte Barigazzo. Alle 11 messa al santuario della Madonna della Guardia, dalle 12 pranzo sul monte, con musica e spettacoli.

SALSOMAGGIORE

FESTA DELL'UNITÀ VERSO IL GRAN FINALE

Verso il finale la Festa de Unità di Salso e Fidenza nell’area di Ponteghiara: oggi gran menù di Ferragosto a pranzo e cena. Alla sera l’musica con l’orchestra spettacolo Romagna doc. Domani sera invece alle 19 all’ interno dello spazio «L’Edicola de L’Unità» dove seguire i dibattiti, in programma un incontro sul tema «La scuola locale»: interverranno Alessia Gruzza, Giorgo Pigazzani e Gianpaolo Serpagli (modera Raffaele Pizzati).

ESPOSIZIONE DI ARTISTI A TABIANO

Oggi e domani è in programma a Tabiano per tutto il giorno, nel parco Porcellini, l’esposizione dedicata agli artisti e ai maestri di ingegno.

CONCERTO STASERA IN PIAZZA BERZIERI

Questa sera nell’ambito dello «Slow flute festival» alle 21,15 in piazza Berzieri verranno eseguite le composizione di Saul Cosentino, considerato l’erede di Astor Piazzolla e appositamente scritte per la rassegna salsese: a proporle sarà il flauto d’oro di Claudio Ferrarini (che è direttore artistico della rassegna) col pianista Franck Wasser e le coreografie della ballerina Sara Catellani.

FIDENZA

FESTA DELL'ASSUNTA A CASTIONE MARCHESI

Oggi Alle 11, solenne funzione in onore della Vergine. Sarà aperta anche la pesca di beneficenza. Alla sera è in programma una cena fra amici.

SHOPPING NIGHTS AL FIDENZA VILLAGE

Al Fidenza Village per tutto il mese continuano le Shopping Nights e tante altre sorprese. Apertura anche a Ferragosto.

FESTA IN PISCINA E TENNIS GRATUITO

Una lunga no stop è in programma alla piscina Guatelli, fra anguriata, tornei di beach e calcetto, giochi in acqua, karaoke e altro. Tennis gratuito, invece, per tutta la giornata al centro polivalente di viale Martiri Libertà.

BASTELLI, FERRAGOSTO COME FOSSE NATALE

Un nutrito gruppo di borghigiani, con nostalgia di Natale, come di consueto festeggerà Ferragosto sull’aia, in una casa colonica di Bastelli; sono già pronti 2000 anolini da cuocere nel brodo di cappone, bollito, arrosti, panettoni, pandoro, torrone, spongata e spumante. Quest’anno i partecipanti si presenteranno alla festa con il costume di babbo Natale.

Il vescovo saluta i parmigiani dalla Terrasanta

Le chiese di Parma non chiudono per ferie a Ferragosto. Oggi infatti cade la solennità della Madonna Assunta, a cui è dedicata la nostra Cattedrale. Quest’anno - dato che il vescovo Enrico Solmi in questi giorni sta guidando il pellegrinaggio in Terra Santa di un centinaio di giovani parmigiani - la messa solenne delle 11 in Duomo sarà presieduta da monsignor Domenico Magri, presidente del Capitolo della Basilica Cattedrale.

‎Ma proprio dalla Terra Santa Solmi rivolge il proprio messaggio di auguri ai parmigiani per la solennità dell'Assunta. «Da Gerusalemme un ricordo nella festa di Maria Assunta - scrive il vescovo - un soffio di pace per tutti nel caldo di questi giorni. Speranza rinnovata, Maria anticipa la nostra sorte con tutta se stessa vicino al Figlio. A chi patisce la solitudine in questo giorno, l'augurio di un incontro buono e un grazie a chi - come la Caritas - si fa vicina». Monsignor Solmi ‎sta condividendo il percorso geografico e spirituale del pellegrinaggio con alcuni tweet.

La funzione di oggi sarà anticipata dalla suggestiva messa in Battistero, alle 8. La Cattedrale - al pari delle altre chiese e parrocchie cittadine - per Ferragosto osserva gli orari delle funzioni festive e domenicali. Nonostante il periodo vacanziero quindi, ai parmigiani rimasti in città vengono offerte numerose celebrazioni sia in centro che nella periferia.

La basilica della Steccata è da sempre un punto di riferimento per tantissimi fedeli parmigiani. Le messe pomeridiane delle 16,30 sono le più partecipate.

Numerosi anche i momenti di preghiera e riflessione offerti durante l’arco della giornata a partire dalla recita del rosario. Anche chi si trova in ospedale o ha parenti a cui badare può partecipare alla messa grazie alla cappellania ospedaliera.

La parrocchia di San Francesco d’Assisi, interna al Maggiore, offre numerose celebrazioni durante tutto l’arco dell’anno. Le chiese «incastonate» nei borghi dell’Oltretorrente rappresentano altri importanti luoghi di preghiera. Oltre all’Annunziata si tengono celebrazioni in chiese simbolo come Santa Croce, senza dimenticare Ognissanti.

In periferia la popolosissima parrocchia di Maria Immacolata divide le celebrazioni tra la chiesa «madre» di via Casa Bianca e la «costola» San Luca, in via Budellungo. In estate vale inoltre la pena fermarsi, anche soltanto per una preghiera, nella chiesetta di Marore. L’ambiente che la circonda rilassa e invita alla riflessione.

Chi preferisce il centro alla periferia può optare per la chiesa di San Sepolcro, maestosa e comoda da raggiungere grazie alla vicinanza dei parcheggi in zona Barilla Center. La chiesa di San Benedetto, in via Saffi, consente infine di respirare l’atmosfera salesiana. L.M.

Armando Belmessieri racconta la città a Ferragosto

Mara Varoli

Se lo ricorda bene quando sulla Piazza c'era chi a Ferragosto scorrazzava con la moto. E non era divertente. Armando Belmessieri è lì a «Le Bistro» dal 1980, da quando aveva risposto all'annuncio comparso sulla Gazzetta: «Cercasi cameriere pratico di bar».

E lui, dopo aver lavorato nei migliori alberghi e ristoranti non solo d'Europa, ci sapeva fare con i clienti: per cui «assunto» a vita. A quei tempi, sotto Garibaldi, c'era parecchio marciume: «Era pieno di gente poco raccomandabile e maleducata - dice Armando -: parcheggiavano ovunque e una volta un motociclista proprio qui sulla Piazza aveva addirittura investito un bambino. Da dipendente sono diventato titolare e piano piano dalla metà degli anni Ottanta la Piazza è tornata a risplendere».

Ferragosto a Parma, ma come sarà? Lo abbiamo chiesto proprio ad Armando: chi meglio di lui può raccontarci ieri e oggi il «cuore» della città nel giorno di festa dell'estate italiana?

Quando la maggior parte dei parmigiani sono in collina, al mare o in montagna, le tapparelle sono abbassate, e le strade si animano con i superstiti, mescolati ai gruppi di turisti con la cartina in mano, Armando è ancora lì, seduto al suo «Bistro», pronto ad accogliere il primo cliente, mentre la moglie Noretta prepara gli anolini per il pranzo del 15.

E' lì da ben 35 anni, innamorato di questo angolo «perfetto - assicura - per bere un cocktail».

E' lì con la sua immancabile eleganza, conquistata sul campo, tant'è che il «Principe» della Piazza non si smentisce mai: «Appena terminata la scuola sono andato a lavorare negli alberghi più belli, dove potevo imparare il mestiere - racconta -. Dall'Excelsior Lido Venezia, dove prima di entrare in servizio ci controllavano le mani e la camicia e se non andavi bene ti mandavano a lavarti. E io non sono mai stato ripreso. Così mi dicevano: "Sembri un principe"». Da lì al Savoy Hotel di Londra, sulle navi da crociera in America, poi Madonna di Campiglio, Courmayeur e Milano, al ristorante «A Riccione», il più importante del Nord Italia in fatto di pesce. Quindi, il ritorno a Parma e il via per la lunga avventura della Piazza. Che non ha mai più lasciato, nemmeno a Ferragosto.

«Quando sono arrivato, oltre al Bistro c'erano il bar Parmigianino, l'ABC e l'Orologio - racconta -, ma a Ferragosto non veniva nessuno, anche perché purtroppo in zona gironzolavano persone che noi chiamavamo "drogati". E quindi erano pochi i parmigiani che passavano di qua: si vedeva solo Gianluca Montacchini con la sua macchina fotografica a immortalare la città deserta. A un certo punto, sono entrato nella gestione del Bistro e progressivamente tutti insieme abbiamo ripulito la Piazza: c'erano i tavolini con gli ombrelloni. Si apriva alle cinque del pomeriggio e la gente ha ricominciato a vivere il cuore della città per sorseggiare un ottimo cocktail. Per cui, dal 1985 in poi anche a Ferragosto la Piazza ha cominciato ad animarsi per poi arrivare a un vero boom, tant'è che con quattro bar c'erano mille seggiole e anche il 15 erano occupate».

Con gli anni Novanta apre il caffé «Orientale» e la Piazza comincia a cambiare volto. Dagli ombrelloni si è passati al gazebo, «Che dovevano essere tutti uguali - precisa Armando - e così è stato fatto, come voleva il Comune. Ma le cose stavano cambiando nuovamente: non solo le sedie non erano più le stesse ed erano spariti gli ombrelloni. L'Orientale cominciò a proporre i pranzi e le cene, per cui anche noi abbiamo dovuto adeguarci. E i parmigiani, soprattutto a Ferragosto, quando molti ristoranti erano chiusi, venivano in Piazza per mangiare, a mezzogiorno o alla sera. E i turisti cominciavano a visitare Parma. Allora non c'erano i varchi e si poteva entrare in centro con più facilità e quindi parcheggiare con disinvoltura sia a luglio che ad agosto. In più, il nostro locale non ha mai proposto un menu uguale a quello di tanti altri: ogni tanto si introduce un piatto nuovo, magari caro alla tradizione, come le tagliatelle, i gnocchi con il soffritto alla parmigiana o, come quest'anno, con gli anolini di mia moglie e la tartare di manzo».

Con la novità del pranzo o della cena, i caffè della Piazza hanno quindi stravolto il proprio lavoro e cambiato il volto del «cuore» di Parma: «Anche i primi anni 2000 la nostra Piazza era piena di gente - continua Armando -. Poi, dieci anni fa è iniziato il calo, anche se a Ferragosto il pubblico non manca: parmigiani ma anche turisti. Quest'anno per esempio ho visto gruppi di americani e molti francesi. Anche l'anno scorso abbiamo avuto un buon numero di clienti. Certo, clienti non da movida, perché noi non facciamo i famosi due per tre. La nostra non è una clientela giovanissima. Sono persone che vogliono mangiare bene con piatti anche della tradizione e che magari chiede un cocktail di un certo livello. E il barman Michele Bia è pronto per farlo. E a me piace molto chi viene in Piazza per degustare un cocktail: è il posto ideale».

E di «beveroni» c'è solo l'imbarazzo della scelta: dal «Moscow Mule» con zenzero e vodka al nuovo «Hugo» con il sambuco, ma anche il femminile Cenerentola con té di mango e petali di rose servito in un bicchiere dal tacco alto. Insomma, o per mangiare o per sorseggiare un buon aperitivo anche a Ferragosto la Piazza non sarà vuota: «Naturalmente gli orari in cui c'è più gente sono quelli che riguardano il pranzo e la cena - conclude Armando -, ma anche all'aperitivo o per il dopocena. E' chiaro che molto dipende dal caldo che fa e se piove il gazebo servirà».

Come eravamo cinquant'anni fa

Il ferragosto dei parmigiani nel 1965? Fresco, con una massima di 25,4 gradi. Annunciato da una vigilia piovosa, con ombrello e impermeabile, il 15 per chi era rimasto in città si era rivelato poco estivo, da giacca e calze. Clima ideale per andare al cinema. Un must dell'epoca.

Uno sguardo al passato, sfogliando la Gazzetta dell'epoca. In bianco e nero. Anzi, un po' ingiallita. Come le pagine di cronaca, smilze (in tutto 12, di cui due dedicate alla cronaca cittadina).

Cinquant'anni alle spalle, con la città di un tempo che sembra, davvero, lontanissima. Detto che anche allora, come quest'anno, il 15 era stato a dir poco incerto per quanto riguarda il meteo, impazzavano i locali notturni aperti per ferragosto: tra dancing, sale danzanti e balere, la scelta era tra una ventina di locali da ballo.

Al Notturno, parco Ducale, orchestra di Gigi Stok, a Villa Paradiso annunciato spettacolo di varietà con i Ben Johnson e la soubrette Pepita. Per non parlare dei cinema: ben 14 le sale aperte in città per ferragosto, dall'Ariston (in programmazione «proibito ai militari» con Jack Lemmon) all'Odeon arena estiva («I figli del leopardo» con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia). Quelli erano i tempi del selfie mio non ti conosco. Erano i tempi delle cartoline, dei primi registratori. Sulla pagina della «Scienza e della tecnica» si annunciava una rivoluzionaria scoperta: il videoregistratore a bobine con cui... udite udite... «potremo registrare anche i programmi televisivi». Costo un milione e 600 mila lire. Mezzo secolo fa non esistevano i viaggi «intercultura» per ragazzi. Nessuno si sognava quelle trasvolate intercontinentale che fiondano oggi i sedicenni parmigiani in Australia o in Canada per un mese di studio. Eppure c'erano anche allora i fortunati. Come due scout parmigiani (Paolo e Rolando, 17 anni) che avevano trascorso un mese in Danimarca, invitati da un loro amico di Kolding conosciuto in camping in Italia.

In ferie ci si andava in auto, ma soprattutto in treno. Stazione affollatissima per ferragosto: la ressa sui treni aveva causato il ferimento di una bambina, Cinzia, colpita da una pesante valigia.

A Marina di Carrara, intanto, «quattro splendide ragazze parmigiane» venivano «prescelte come damigelle d'onore alla serata di ''Bagno contro bagno''».

Ma tra tintarelle di luna, spiagge e saluti dalle vacanze, la cronaca si occupava anche della singolare disavventura di un contadino di Monchio: «Aggredito dall'asino, perde la dentiera: l'animale la mangia».

Mentre faceva parlare il caso di un barbone trovato a dormire in un fienile con in tasca un rotolo di mezzo milione di lire in banconote.

E dulcis in fundo, un certo... Adriano Celentano, definito il «re degli urlatori» si esibiva a Bedonia in «una veglia canora» per la gioia dei villeggianti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

Il regista James Toback

Dopo Weinstein

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

Autovelox mobile

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Arrestato cittadino dominicano residente nella città termale per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

19commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Gran Bretagna

Allerta in un bowling: forse ci sono ostaggi

LA SPEZIA

Sarzana, architetto muore in strada: aveva una profonda ferita alla testa

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

Calcio

Parma, tre punti d'oro

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL SALONE

Non solo Suv: Tokyo rilancia le sportive