14°

28°

Polemica

Censurata la Preghiera dell'alpino: è rivolta

Censurata la Preghiera dell'alpino: è rivolta
Ricevi gratis le news
23

La diocesi di Vittorio Veneto aveva chiesto di togliere alcuni versi, considerati troppo guerrafondai. E il prete non li ha letti durante la messa. Ma gli Alpini hanno recitato la preghiera fuori della chiesa. Lo sconcerto di Salvini.

TREVISO

Questa volta non è Lega, sono gli alpini, ma il risultato non cambia: è di nuovo tensione tra il Carroccio, con il suo leader Matteo Salvini, ed i vescovi. Il caso è quello della Preghiera dell’alpino, piena di riferimenti patriottici e religiosi, che la diocesi di Vittorio Veneto non ha gradito, per il passaggio che recita «rendi forti le nostre armi contro chiunque minacci la nostra patria, la nostra bandiera, la nostra millenaria civiltà cristiana». Così il prete che doveva darne lettura, l'altro ieri durante la messa dell’Assunta nella chiesetta di Passo San Boldo (Treviso), ha spiegato ai rappresentanti dell’Ana che di questi tempi forse non era il caso, e ha proposto qualche correzione. Ma non c’è stato verso: per le Penne nere quel testo, nato 80 anni fa in epoca di guerre, è intoccabile. Modifica respinta, reazione sdegnata della sezione dell’Ana, e alpini che al termine della messa si sono trovati nel piazzale davanti alla chiesetta sul passo - da loro stessi edificata - per dar lettura preghiera, la quale ricorda che le Penne nere sono armate «di fede e di amore». Salvini, dalla propria pagina Facebook, ha subito reagito. «La diocesi di Vittorio Veneto - ha scritto in un post - ha proibito la lettura di questo brano alla fine della Messa al Passo San Boldo, tra Treviso e Belluno. «Le Penne nere - ha aggiunto -, giustamente hanno protestato. Sono sempre più sconcertato da “certi vescovi”. W gli Alpini». Sulla stessa linea Barbara Saltamartini: «ma in che Paese viviamo. Dalla parte politica opposta, invece la senatrice Simonetta Rubinato (Pd), definisce Salvini un «cattolico a corrente alternata», e sottolinea che «tra il difendere la preghiera degli alpini e la strumentalizzazione politica che ne fa il segretario della Lega c’è una bella differenza». E dire che il presidente della locale sezione Ana, Angelo Biz, l’aveva presa più cautamente, cercando di evitare polemiche, chiedendosi al massimo perché «nella Diocesi il rapporto con gli alpini sia diventato così problematico». Una partita che naturalmente si incrocia con il brusco confronto in atto tra i Vescovi e la Lega Nord, per le posizioni di chiusura sugli immigrati. A fine luglio era stata proprio la lettera aperta dei vescovi di Vittorio Veneto, Corrado Pizziolo, e Treviso, Gianfranco Agostino, a lanciare il sasso, ricordando «ai cristiani e agli uomini e donne di buona volontà» che «l’ accoglienza è un dovere cristiano». La risposta del governatore Luca Zaia era stata diretta: «Chi è senza peccato scagli la prima pietra» aveva replicato il presidente della Regione, sostenendo che almeno due immigrati su tre «non sono veri profughi», e chiedendosi se «i vescovi hanno dato tutto quello che potevano dare? I seminari sono tutti pieni di immigrati e di profughi?». Da lì in avanti la polemica non si è più fermata. Anche se un punto di intesa Luca Zaia lo ha trovato nelle parole rivolte dal presidente della Cei all’indirizzo dell’Onu sul dramma dei migranti: «Condivido ogni sillaba - ha detto Zaia - pronunciata dal cardinale Bagnasco».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Lavapiatti

    19 Agosto @ 10.43

    Ultimamente preti e compagnia cantante penso io che o non hanno un ***** da fare dalla mattina alla sera e sparano boiate a non finire o cercano di cambiare la mentalità delle persone su come deve essere la chiesa SI RICORDINO SANTO DIO che il primo precetto morale della Chiesa istituita da San Pietro è quello di essere POVERI, la Chiesa DOVREBBE ESSERE POVERA....trovatemi un prete dell'ideologia di quest'altro che la pensi come San Pietro...PRETI ASCOLTATE IL PAPA CHE VI FA BENE!!! Sapete cos'è un altro problema: le persone non hanno voglia di ascoltare l'omelia di un prete con queste ideologie magari preferisce ascoltarsi l'Angelus in piazza San Pietro... Adesso pure togliere versi a una canzone degli alpini? Non ho parole

    Rispondi

  • giuseppe

    19 Agosto @ 10.10

    Parole da imparare a memoria e da gridare, con orgoglio, a squarciagola! Il resto è solo ipocrisia e codardia!

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    18 Agosto @ 17.24

    la rivolta di atlante

    LE PREGHIERE SI RIVOLGONO A DIO E NON AL PRETE..... FORSE È UN PROBLEMA DI COMPETENZA. DON, RIMANGA NEI SUOI LIMITI CHE SE ESTERNA ANCORA CADE NEL PATETICO.

    Rispondi

  • Medioman

    18 Agosto @ 16.12

    Ma questo "preticello geniale" ha mai sentito parlare di Don Carlo Gnocchi, cappellano degli Alpini durante la seconda guerra mondiale? Se la preghiera andava bene per don Gnocchi, va bene anche per me.

    Rispondi

  • Andrea

    18 Agosto @ 14.29

    Sono credente in un'unità superiore ma non nei Preti, Vescovi e Cardinali che, in tante occasioni si sono macchiati di delitti inenarrabili, molti insabbiati (pedofilia, gestione allegra di denaro e quant'altro) e questa non dovrebbe essere la CHIESA!!!! Pertanto sono convinto che se QUELLO lassù potesse venire in terra a molti del suo clero darebbe tanti calci nel sedere da rompersi le caviglie .... ciò premesso dico che difendere la nostra cultura, tradizione e civiltà cristiana è un dovere NOSTRO e lo dovrebbe essere ancor di più della Chiesa o... sto clero vuol diventare di altra religiose ..... penso che questi prelati avrebbero molto altro da fare per portare i credenti,trattenerli nelle nostre chiese, essere vicini ai cristiani che ne hanno di bisogno... che occuparsi di queste cose ... la chiesa vuole soccorrere i clandestini ..lo faccia ma con i suoi soldi, le sue strutture e non predicando bene ma sganciandoli sulle spalle di tutti gli Italiani.... se non vi fossero quei 35 euro al giorno per ogni emigrante accolto ...in 10 giorni dalla Libbia non partirebbe più nessuno e lo sapete perché? In Italia nessuno avrebbe interesse ad accoglierli, nessuno ci troverebbe un bisness ..... a volte penso: c'è da essere orgogliosi di un'Italia simile ... pensate voi che ne penso io ..... WW gli Alpini e son certo che non avete mai mollato e non mollerete pure ora ....non gli piace la preghiera in chiesa l'ha reciteremo sulle tombe, davanti ai monumenti di chi per la nostra Italia, pensata libera ha sparso il loro sangue ..... ora mi sento ancora di più ALPINO!!!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti