22°

34°

mobilità

Piste ciclabili a ostacoli

Piste ciclabili a ostacoli
19

La mobilità sostenibile a Parma è ancora un miraggio: molte piste ciclabili sono poco invitanti e poco sicure: buche che costringono i ciclisti a continui sobbalzi come in via Emilia est; piante ad altezza uomo sul cavalcavia di via Mantova, nessuna «zebra» ciclopedonale sul Lungoparma e addirittura cinque attraversamenti stradali in piazzale Marsala.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fortunato

    20 Settembre @ 17.18

    piste ciclabili , quasi tutte da rifare.....

    Rispondi

  • salamandra

    19 Settembre @ 22.05

    La foto però è ralativa a una pista cicloPEDONALE che è cosa ben diversa da una pista ciclabile. Tanto che i ciclisti non hanno neanche l'obbligo di percorrerla.

    Rispondi

  • sabcarrera

    19 Settembre @ 13.24

    Se le auto sono pericolose andrebbero bandite dal centro citta

    Rispondi

  • BETTA

    19 Settembre @ 13.24

    Ma......e quando le piste ciclabili non esistevano????? Ne approfitto per sottolineare che, in Via Trento, la pavimentazione delle piste ciclabili non mi sembra così 'poco confortevole'......forse sarebbe meglio che certi ciclisti, proprio in via Trento, imparassero ad usarle le piste ciclabili invece di pedalare sulla strada percorrendo il sottopasso della ferrovia incuranti delle automobili. E vogliamo parlare di via Venezia? A me sembra che la pista ciclabile sia più che dignitosa....peccato che, parecchi ciclisti, non solo ne abbiano il rifiuto (voglio ricordare che le piste ciclabili non mordono) ma percorrano via Venezia, in strada, anche in contromano. E vogliamo parlare di viale Tanara e viale Fratti??? Le biciclette fanno lo slalom tra le automobili a volte. Le piste ciclabili sono piene di ostacoli come il cervello di molti ciclisti.

    Rispondi

  • sindaco

    19 Settembre @ 12.32

    vorrei far notare che le piste ciclabili e le corsie degli autobus non si fanno semplicemente disegnando delle righe gialle per terra invece che bianche o mettendo colonnotti o cordoli per ridurre la sede stradale. sono capace anch'io di fare l'assessore alla mobilità così. la prima cosa da fare è studiare se in una data strada C'E' SPAZIO SUFFICIENTE PER FARCI STARE LE COSE CHE SI HA INTENZIONE DI FARCI STARE. Complicato, vero? Perchè lo spazio che si moltiplica da solo non credo sia stati già inventato, o gli amici di grillo l'hanno fatto e io sono rimasto indietro? In molte strade specie centrali la distanza tra le case parallele alla strada semplicemente non è sufficiente a farci stare una sede stradale, un marciapiede, una pista ciclabile e-o una corsia dell'autobus, tutte di larghezza adeguata (e prive di ostacoli artificiali o naturali) e sufficiente a non renderle inutili. la "pista ciclabile"larga mezzo metro in via montanara è l'esempio lampante. ma molte altre sono state fatte semplicemente dividendo a metà o mettendo in condivisione marciapiedi esistenti tra pedoni e ciclisti... e tutte le corsie degli autobus sono state fatte riducendo la sede stradale per gli altri veicoli... ha senso secondo voi vedere viali abbastanza larghi (ma non larghissimi, al'estero ad esempio è molto diversa la situazione, quindi non paragonabile), in cui tutti i veicoli possono circolare senza darsi fastidio (e se se lo danno è perchè i guidatori non sanno guidare, ma questo è un altro lunghissimo discorso), ristretti a dismisura per dividere i flussi, col risultato di averne metà deserti perchè controllati da telecamere (24 ore su 24, quindi anche al di fuori dell'orario di utilizzo, quindi un abuso) e tutti gli altri mezzi (auto, moto) incolonnati e imbottigliati in una sola corsia? perchè questo è ciò che ci aspetta. volente o nolente un pò di veicoli privati per la città ci saranno sempre (già solo quelli dei residenti) quindi il problema si pone eccome. annullarli e pretendere che la gente esca di casa propria col bue e l'asinello è roba semplicemente da fanatici e sognatori.... non credo sia il caso di perdersi in utopie, ma cercare di affrontare al meglio quello che già c'è... e questo è sicuramente più difficile che sognare...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ferrara rovente: temperatura percepita 48 gradi

Non s'attenua l'allerta caldo

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

nuoto

Settecolli: Paltrinieri vince 1500 sl in 14'49"06

FORMULA 1

A Baku la Mercedes torna super. Le Ferrari inseguono

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse