15°

28°

Calcio

I mister avversari: «Parma padrone del girone»

I mister avversari: «Parma padrone del girone»
Ricevi gratis le news
0

Gli allenatori delle avversarie che hanno già affrontato il Parma non hanno dubbi: i crociati sono nettamente superiori. Ma avvertono...

Marco Bernardini

Arzignano, Villafranca, Fortis Juventus, Altovicentino: ecco, in ordine cronologico, le quattro “vittime” del Parma che ha conquistato la vetta solitaria a punteggio pieno, laddove vorrebbe mantenersi fino al termine della stagione. Abbiamo interpellato gli allenatori delle prime avversarie dei ducali per capire se, effettivamente, il campionato rischia di diventare un monologo e, in caso di risposta contraria, quali potrebbero essere le principali rivali nella corsa alla promozione in Lega Pro.

1

Alla luce delle prime partite il Parma può essere definito l’ammazza-campionato?

2

Visto il risultato dello scontro diretto, l’Altovicentino resta ancora la più seria antagonista dei crociati oppure ci saranno altre concorrenti più pericolose?

3

La vicenda Forlì cambierà le carte in tavola?

4

Quali giocatori del Parma l’hanno stupita di più?

5

Com’è il livello del girone e chi sono gli elementi più interessanti?

PAOLO BEGGIO

ALLENATORE UNION ARZIGNANOCHIAMPO

1 «Lo vincerà di sicuro ma non avrà sempre vita facile».

2 «L’Altovicentino rimane comunque una delle più autorevoli candidate alla vittoria finale, potendo contare su una rosa attrezzata che, al pari nostro, non conosceva bene il girone».

3 «Qualcosa succederà, in un senso o nell’altro si influenzerà il proseguo del campionato».

4 «Dico capitan Lucarelli per classe e signorilità».

5 «Un girone più importante ed impegnativo se confrontato con il C delle altre venete, non potendomi esprimere ancora appieno sull’aspetto tecnico, vorrei segnalare Tonelli del Romagna Centro che sul 4-1 a nostro favore ha rifiutato un rigore assegnato che non c’era. Non mi era mai capitato di ammirare un gesto simile, speriamo sia da lezione a tutti, compreso al giovane Sereni del Parma».

SAURO FRUTTI

ALLENATORE VILLAFRANCA VERONESE

1 «Nel calcio può sempre succedere di tutto ma credo che il Parma in serie D sia solo di passaggio per valore tecnico, pubblico e tradizione. Se perdono il campionato sarà esclusivamente per colpa loro».

2 «Già dall’anno scorso l’Altovicentino era stato costruito per tentare il salto di categoria e lotterà fino alla fine. Appena dietro San Marino e Lentigione dispongono di giocatori importanti, anche Imolese, Delta, Correggese, pur essendo partite male, rientreranno nelle prime posizioni».

3 «Penso che se non accetteranno il ricorso del Forlì, il Parma si ritroverà sulla propria strada un avversario molto temibile, squadra tosta, completa in tutti i reparti formata da un bel mix di tecnica, forza e velocità».

4 «Corapi è veloce, ha buon piede, personalità e mi sarebbe piaciuto allenarlo ai tempi del Mantova senza dimenticare Melandri, Lauria, Musetti e Longobardi per un reparto offensivo di spessore. Un discorso a parte lo merita Lucarelli che ha rinunciato a categorie superiori per aiutare il Parma nella risalita».

5 «Uno dei gironi più duri in assoluto, quasi da Lega Pro, negli altri ne emergono solo 2-3 in lizza per il primato. Peluso del Forlì ci ha fatto diventare matti, anche Graziani del Ribelle ha ancora il fiuto del bomber».

SIMONE VENTURI

ALLENATORE FORTIS JUVENTUS

1 «Penso che i presupposti ci siano tutti anche se il campionato è ancora lungo e mancano tantissime partite alla fine».

2 «Avendole viste entrambe all’opera mi aspettavo un maggior equilibrio e che creasse più difficoltà al Parma. Però in questo momento l’Altovicentino può essere considerata la più credibile alternativa al vertice».

3 «Una storia all’italiana fuori dal mondo che non deve esistere a campionato già iniziato. Analizzando il lato sportivo, se fosse confermata la sua presenza in serie D, il Forlì, costruito per la Lega Pro, potrebbe diventare la più seria antagonista del Parma nonostante debba affrontare diversi recuperi in mezzo alla settimana».

4 «Ricci, che allenai nel settore giovanile a Livorno, ha avuto una crescita esponenziale, mi stupisce Lucarelli per come si è adattato in fretta alla nuova realtà dei dilettanti. Infine, dato che li conoscevo meno, indico i due centrocampisti centrali Corapi e Giorgino in termini di qualità e tempi di gioco».

5 «Livello ancor più alto dello scorso anno, superiore al girone toscano-umbro. E’ una Lega Pro 2, ho apprezzato il centravanti Odogwu dell’Altovicentino che mi è parso di categoria superiore».

MAURO ZIRONELLI

ALLENATORE ALTOVICENTINO

1 «Una squadra costruita bene sia tecnicamente che fisicamente anche a livello di giovani però bisognerà valutare meglio tra cinque-sei partite quando le altre troveranno i giusti equilibri».

2 «Perdere a Parma alla quarta giornata ci può stare ma non ci siamo solo noi. Al di là di San Marino e Lentigione, le varie Imolese, Delta, Ravenna, Correggese non hanno ancora espresso i loro reali valori».

3 «Sarà falsato il campionato perché chi dovrà recuperare di mercoledì, incluso lo stesso Forlì, finirà per avvantaggiare gli avversari della domenica successiva, inevitabilmente più freschi e senza l’impegno infrasettimanale sulle gambe. Se il ricorso dovesse esser rigettato il Forlì sarebbe una mina vagante».

4 «Mi sono piaciuti un po’ tutti come atteggiamento e qualità tecnica: bravi in tutti i reparti, solidi dietro ed in avanti ti possono punire in qualsiasi momento. Poi giovani belli tosti che fanno la differenza in serie D».

5 «Girone superiore dal punto di vista tecnico rispetto al C, che è certamente più fisico. Melandri finora mi è sembrato il più forte e completo, può fare la prima punta perché attacca la profondità ma si adatta benissimo sull’esterno».

...................

Tutto il Parma minuto per minuto    

News, video, gallery, storia e curiosità gialloblù:

Ultimissime: leggi tutte le news

I video

Partita per partita

La classifica

I tifosi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

7commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

gazzareporter

"In infradito sul Penna: a proposito di escursionisti sprovveduti..." Foto

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

17commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

modena

Sgozzato durante una rissa a Sassuolo, inutili i soccorsi

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti