10°

20°

Polemica

Tagli agli esami, medici in rivolta

Tagli agli esami, medici in rivolta
25

Sui tagli agli esami «inutili», in arrivo con il decreto del ministro Lorenzin, scoppia la polemica dei camici bianchi. «Non si può curare o fare diagnosi per legge» , avverte il presidente dell'ordine dei medici di Parma, Pierantonio Muzzetto. Molti i medici contrari, come pure i dubbiosi. Ma c'è anche chi dà ragione al ministro.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    25 Settembre @ 20.41

    Questo perchè non vengono perseguiti i medici che ne so, che li chiami al telefono e gli dici fammi un certificato medico di malattia o magari prescrivimi queste medicine e lasciamele davanti al cancello dell'ambulatorio.... Magari questo mio messaggio sarà pesante ma senza girarci intorno, medici del genere esistono e non bisogna andare a napoli per trovarli, nemmeno a reggio emilia

    Rispondi

    • Vercingetorige

      26 Settembre @ 12.03

      E' VERO , ma è la scoperta dell' acqua calda ! Ormai certificati di malattia e ricette vengono fatti dalle "assistenti di studio" , quelle signore , che non sono infermiere , che ricevono il pubblico in ambulatorio . Però tutto questo è possibile perchè ci sono alcune clausole nella Convenzione della Medicina Generale che lo consentono .

      Rispondi

      • Maurizio

        26 Settembre @ 13.36

        Verissimo (io il mio medico l'ho cambiato, non mi ha mai visitato e per ogni richiesta dovevo andare dalla segretaria, quando non avevo problemi di salute in pratica ero io il medico di me stesso) ma succede così anche senza segretaria parlando direttamente con alcuni medici, secondo me sarebbe semplice scovarli, basterebbe fare un sopralluogo negli studi medici dopo la chiusura e prendersi tutte le ricette appese al muro o nella cassetta della posta anche se adesso con ricetta elettronica (che poi elettronica de che? Prima se ne stampava una rossa e basta, adesso il tuo medico ti stampa un promemoria su carta e la farmacia stampa un foglio in A4.... tutto risparmio) e con il certificato di malattia dove basta il codice da comunicare senza il certificato è tutto più difficile, si va nella direzione di agevolare i più furbi...

        Rispondi

        • Vercingetorige

          26 Settembre @ 20.21

          MAH , LEI PARLA DI "SCOVARE" , ma , in realtà , non è che ci sia molto da "scovare" . Come le ho detto , ci sono alcune clausole nella Convenzione per la Medicina Generale che possono offrire scappatoie. Per esempio , i Medici hanno ottenuto di non dover più visitare i pazienti in terapia cronica a lungo termine ogni volta che devono rinnovare le ricette. E' così diventata una semplice manualità lasciata alle "assistenti di studio" . Per i certificati di malattia la situazione è un po' più delicata , ma ci sono Medici che sostengono di certificare non solo , e non tanto , ciò che hanno personalmente constatato , ma anche ciò che il paziente ha dichiarato , e lei capisce che , allora , si può andar lontano....... Secondo me , in Italia , c' è un abuso del "certificato medico" . Ne viene chiesto uno ad ogni piè sospinto . Secondo me , la maggior parte non serve a niente , se non a coprire le spalle a qualcuno .

          Rispondi

  • fortunato

    25 Settembre @ 17.05

    tagliamo gli stipendi e le tante agevolazioni dei politici, è molto meglio.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    25 Settembre @ 13.44

    CHE VENGANO RICHIESTI MOLTI ESAMI E MOLTE CONSULENZE SPECIALISTICHE INUTILI E' VERO , MA BISOGNA GIUDICARE CASO PER CASO , E' il Medico a dover decidere secondo scienza e coscienza , incatenarlo dentro una gabbia prefissata a livello burocratico , è pericoloso per il paziente. Si rischia che , per evitare l' accusa di prescrizione impropria , con conseguente sanzione pecuniaria , possano non essere richiesti esami che sarebbero , invece , utili . Rischia di farne le spese , per esempio , la diagnostica precoce , erroneamente chiamata , talvolta , "medicina preventiva", quando "preventiva" non è . Le malattie , in prima linea il cancro , hanno tanto maggiori probabilità di guarigione quanto più precoci sono la diagnosi ed il trattamento. Ma , in fase precoce , spesso non ci sono sintomi . Il paziente sta apparentemente bene , per cui un esame può sembrare inutile , ma , se si aspetta a prescriverlo che l' ammalato stia male , può essere tardi. Si rischia che sempre più pazienti vengano mandati a fare esami privatamente , a pagamento , con la giustificazione che L' AUSL "non lo passa" . Sta già succedendo , qualche volta , anche per i farmaci , dopo che sono stati offerti ai Medici incentivi per prescrivere meno . Potrebbe anche peggiorare la vecchia diatriba tra Specialisti , soprattutto ospedalieri , e Medici di Medicina Generale . Per Legge , lo specialista che prescrive farmaci o esami , dovrebbe farlo lui stesso , col suo ricettario regionale , invece spesso manda a fare la prescrizione al Medico Curante . In questo modo la prescrizione viene attribuita al Medico di Medicina Generale.Il provvedimento in via di approvazione del Governo, va a danno non solo dei Medici , ma soprattutto degli Assistiti , contrariamente a quanto dice l' Assessore alla Sanità della Regione Emilia - Romagna , dottor Venturi , già Direttore Generale dell' Ospedale di Parma , Medico Gastroenterologo , passato con successo dallo schieramento clinico a quello "manageriale" . Qualcuno , forse fantasiosamente , ipotizza una specie di "mercato delle vacche" , per cui , se i Medici accetteranno la "gabbia" prescrittiva , il Governo emanerà una Legge che restringerà i limiti delle denunce penali per presunta colpa medica. L' Assessore Venturi vi accenna nella sua dichiarazione alla "Gazzetta". Comunque , i Medici hanno perso gran parte del loro potere fin dal momento dell' Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale . Nella Legge istitutiva l' Ordine di Medici non è mai nominato

    Rispondi

  • cambogiano

    25 Settembre @ 13.32

    è giusto, per cagate molti medici di base prescrivevano (senza visita specialistica) esami come risonanza, tac e raggi x. lo sppecialista sa gia alla visita cosa puoi avere e cosa escludere, ora finalmente saranno prescritti esami strettamente necessari e documentati.

    Rispondi

    • salamandra

      25 Settembre @ 17.21

      ma ne saprà piú il medico di te, no?

      Rispondi

  • gigiprimo

    25 Settembre @ 13.06

    vignolipierluigi@alice.it

    Caro signor Cocconi, quanto spendiamo per la procreazione di figli da quelle copie? O pagheranno loro? E per quanto riguarda i nuovi italiani? Chi paga?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

1commento

MILANO

Corona, urla in aula contro il fidanzato di Nina Moric

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

Medicina

Le nove regole per prevenire i tumori

SPORT

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling