10°

20°

Inquinamento

Dal 1° ottobre diesel Euro 3 «fuorilegge»

Le associazioni dei commercianti: "Molto preoccupati per le conseguenze"

Da domani diesel Euro 3 «fuorilegge»
85

I proprietari di un’automobile Euro 3 alimentata a gasolio (diesel), saranno costretti a cambiare auto se a partire da domani vorranno circolare liberamente in città. Questa è la limitazione al traffico più impattante per gli automobilisti prevista dal nuovo Piano aria integrato regionale (Pair 2020). Le disposizioni contenute nel Pair saranno valide da domani al 31 marzo 2016, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30 

Video: la cronaca del TgParma

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Karl

    03 Ottobre @ 01.02

    Ritengo la decisione della giunta bolognese sul blocco degli euro 3 diesel una scelta scellerata, penalizzante per le fasce di cittadini già in evidente difficoltà (dal momento che non riescono a cambiare un'auto che ha almeno dodici anni). I politici che vorrei io dovrebbero imporre alle case automobilistiche un piano con scadenze a 5 -10 -15 anni per far uscire modelli con tecnologia innovative (che già hanno nei cassetti) e non costringerci a ricomprare auto che di nuovo hanno solo delle codifiche (euro 5/6) e nella sostanza cambiano quasi nulla. La California, ben più inquinata di noi, da anni non impone ai cittadini di cambiare le auto ma alle case produttrici di produrre nella propria gamma almeno un modello a emissioni prossime allo zero, pena il blocco delle vendite di tutta la gamma e poi le finanzia con dei contributi. Così nascono progetti come quello della Tesla Motors, non bloccando il traffico e tornando all'epoca delle carrozze. In Italia, come ben lei sa perché lo ha conosciuto, abbiamo un talento ingegneristico che ha creato Hydromoving con cui anche le vecchie auto potrebbero essere trasformate e inquinare molto, molto meno. Perché non proporre queste innovazioni (parlo di scoperte brevettate , non di fuffa) invece di buttare sul tavolo soluzioni che aumentano le difficoltà di chi già ne ha e creano ulteriori tensioni sociali tra chi può e chi non può adeguarsi a questi diktat? Invito il Sindaco a riflettere su questo e magari portarlo come proposta 5 stelle al movimento nazionale, questo sì sarebbe un cambiamento degno di un grande paese!

    Rispondi

  • Fede

    02 Ottobre @ 06.34

    Ennesima buffonata del circo pentastellato ai danni di Parma

    Rispondi

    • Karl

      03 Ottobre @ 00.57

      Informati meglio, la "buffonata" è della giunta di Bologna, noi siamo costretti ad adeguarci. Purtroppo è di più è un atto socialmente errato e vessatorio, che non fa altro che aumentare la distanza tra chi può cambiare l'auto e chi non può (Io sono tra questi ultimi). In più non sposterà di un virgola l'inquinamento effettivo, essendo i veicoli interessati su Parma "solo" 12.000.

      Rispondi

      • navolta

        04 Ottobre @ 00.10

        Sbaglio o ciccioformaggio ha detto di essere d'accordo con la buffonata?

        Rispondi

  • salamandra

    01 Ottobre @ 12.05

    Mi sembra che ai piú sia sfuggita una cosa (oppure ho capito male io). Con lo sforamento per 3 giorni consecutivi del PM10 il blocco viene AUTOMATICAMENTE esteso a praticamente tutti.

    Rispondi

  • Bastet

    01 Ottobre @ 09.56

    ...e se un residente (QUINDI COSTRETTO AD ENTRARE IN CENTRO....sapete com'è.....si dome volentieri in casa proprio) non avesse i soldi??? No,perchè uno che viene dalla periferia,si prende l'autobus,per venire in centro.....ma uno che ci abita....

    Rispondi

    • salamandra

      01 Ottobre @ 11.21

      Buona parte del centro andrebbe chiusa a tutto il traffico privato e basta. altro che euro 3. diesel Si parcheggia fuori o nei parcheggi al chiuso e per motivate esigenze si compra il permesso. La città deve essere delle persone, non delle automobili.

      Rispondi

  • Luke

    01 Ottobre @ 09.41

    Signori tutti, parla uno che ha un diesel Euro 3 che viene da 2 anni e mezzo di cassa integrazione e che quindi soldi per una macchina nuova non ne ha : alla prima multa che riceviamo tutti a fare ricorso al TAR, vediamo poi chi la vince !! Io lo faccio !!!

    Rispondi

    • salamandra

      01 Ottobre @ 11.24

      Con quel che costa un ricorso al TAR ti compri un euro 4 usato (e comunque dal 2018 anche gli euro 4 saranno bloccati).

      Rispondi

      • Luke

        02 Ottobre @ 08.29

        Forse ti è sfuggito il mio problema ... me li dai tu i soldi per comprare un euro 4 usato ?????????????????????????? Aggiungo anche che l'inps non mi paga la cassa integrazione da settembre 2014 !! Afferrato il problema ????

        Rispondi

        • navolta

          04 Ottobre @ 00.12

          Tranquillo, non gli è sfuggito solo questo...

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Addio a Valenti, lo sportivo

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

1commento

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

Parma

Maltempo: allerta della protezione civile fino alle 18

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

MUSICA

"Canzone per curare le piante": il nuovo singolo dei ManìnBlù Video

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

1commento

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

lettere 

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

8commenti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

7commenti

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

maltempo

Torna la neve in Lombardia Video

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport