12°

22°

Bardi

Un branco di lupi sbrana tre pony

Un branco di lupi sbrana tre pony
Ricevi gratis le news
35

Torna l'allarme per i lupi in montagna: a Bardi sono stati sbranati tre pony in un recinto.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    02 Ottobre @ 19.18

    NON LO SO . SONO FRANCAMENTE PERPLESSO . In linea di massima io rispetto gli animali . Non ho mai sparato ad una bestia in tutta la mia vita , anche se mi piace tirare al bersaglio ( bersaglio fisso , piattello...a proposito , è vero che il Tiro a Segno di Parma, fondato da Giuseppe Garibaldi , sta per chiudere ? ) , però è nell' ordine naturale delle cose che le diverse specie animali siano in conflitto , anche sanguinoso , fra di loro . Si scannano senza pietà . Bene proteggere il leone , ma avete visto cosa fa alla gazzella ? L' uomo fa la stessa cosa , da sempre . Uccide gli animali per mangiarli , e non tanto e soltanto sparando nei prati ( se dovessimo mangiare con quel che prendono i cacciatori staremmo freschi ! ) , ma soprattutto in stabilimenti di cruento sterminio come i macelli . Qualcuno ha ricordato l' orribile morte del maiale , che poi festeggiamo con le"maialate" di novembre ( a cominciare da me , che sono un estimatore dei buoni salumi ) . ALLORA IO DICO : VA BENE IL RISPETTO PER GLI ANIMALI , MA , QUANDO DIVENTANO PERICOLOSI PER L' UOMO, O PER LE GREGGI CHE ALLEVA PER VIVERE , NON POSSIAMO STAR LI' INERTI A FAR LE VITTIME SACRIFICALI ! Gli animali non si sognano neanche di avere rispetto per noi ! Ho fatto l' esempio degli orsi in Trentino . La Provincia Autonoma di Trento , all' inizio , ha aderito alla campagna di ripopolamento , ma , adesso , ci sono state diverse aggressioni ( anche senza nessuna provocazione , visto che si è tentato di giustificare la famosa Daniza con la presenza dei suoi tre cuccioli , ora allevati dalla Forestale ) . Ci sono state aggressioni senza nessun cucciolo . Diverse persone sono finite all' Ospedale . Ci sono ormai in giro esemplari senza collare e senza GPS , perchè la Forestale non riesce a censirli tutti . Comincia a diventare pericoloso entrare nei boschi , specialmente adesso , che è stagione di raccolta dei funghi . I pastori si vedono dilaniare le greggi , che costituiscono il loro lavoro per vivere. In Sicilia marito e moglie sono stati uccisi da cinghiali . Da stamane c' è un allarme in Inghilterra per la fuga da una riserva di un' aquila calva nell' East Sussex. Un animale con apertura alare di oltre due metri , artigli di dieci centimetri , che scende in picchiata a 160 km/h . Si consiglia di tenere in casa i bambini . Allora io dico : gli orsi , i lupi , i cinghiali e le aquile calve fanno il loro mestiere , ma noi umani non possiamo star lì a pettinar le bambole !

    Rispondi

    • giorgio mezzatesta

      02 Ottobre @ 22.18

      la caccia, per fare un esempio, ogni anno miete vittime umane e di ciò se ne parla poco o nulla. Se un cinghiale, disturbato o cacciato, difende il suo territorio o i suoi cuccioli, apriti cielo!Se l'uomo costruisce nelle golene, restringendo lo spazio per le acque che esondano, la colpa di chi è? delle nutrie, dei tassi, delle volpi! Noi umani invadiamo l'habitat degli animali e ci lamentiamo se questi si ribellano e cercano di difendere il loro spazio.Torturiamo i tori nelle corride e ci scandalizziamo quando un toro incorna il suo torturatore. Siamo veramente noi tutti molto meschini!

      Rispondi

      • Biffo

        03 Ottobre @ 17.55

        Mezzatesta, Lei, però, per il suo amore sfrenato per gli animali, spesso travalica il buon senso. Vorrei vederla in un bosco, circondato da un branco di lupi, a predicare loro, come S. Francesco. Orsi e lupi dovrebbero essere monitorati e limitati ad alcune zone, se possibile, ma ben lungi dagli esseri umani. Le dico la verità che se dovessi andare in montagna in una zona popolata da quegli animali, preferirei girare solo in auto, mai a piedi.

        Rispondi

        • giorgio mezzatesta

          03 Ottobre @ 19.52

          non so se è partito per cui lo riscrivo: biffo le ricordo che non è MAI successo che un lupo abbia assalito un uomo. Forse, fossi in lei, avrei più paura di una qualche distratta fucilata; vada su internet a vedere i cadaveri provocati dai pallettoni.Bisogna temere ciò che accade ,non ciò che non è mai accaduto nei secoli seculorum!

          Rispondi

      • Vercingetorige

        03 Ottobre @ 16.03

        NO , DOTTOR MEZZATESTA , la "meschinità" se la poteva proprio risparmiare , chè non c' entra niente. Secondo lei l' uomo non potrebbe più metter piede in un prato o in un bosco , perchè sono "territorio" del cinghiale , o del lupo o dell' orso ? A lei risulta che i cinghiali che , in Sicilia , hanno assassinato marito e moglie , avessero da difendere cuccioli ? Quando lupi , o orsi , o cinghiali , sbranano greggi che un pastore alleva , con fatica e sacrificio , per guadagnarsi da vivere , quello "disturbato" e assalito nel suo "territorio" è il pastore , mica l' orso, o il lupo , o il cinghiale !

        Rispondi

        • giorgio mezzatesta

          03 Ottobre @ 19.49

          vercingetorige lo sapeva che le mucche hanno ucciso più uomini degli squali?Non è uno scherzo, vada su internet e ne avrà la prova.

          Rispondi

  • stefano

    02 Ottobre @ 11.07

    Si sentono tante ipotesi fantasiose, compreso quella ridicola del lupo cecoslovacco ( anche gli articoli citati dicono se e ma e potrebbe). Io i lupi li ho visti da sempre, la mia prima volta ai salti del diavolo nel 1975. Ora abito vicino a traversetolo e a bazzano c'e' un branco di lupi che si sposta a seconda di dove trova cibo.Li ho visti a 3 metri dal mio cancello con in bocca un tasso. E non era un cane. Nessuno in provincia di parma ha mai visto cani selvatici, forse in meridione ma non qui. Poi si può parlare di buonismo animalismo etc, ma resta in fatto che i lupi sono dei grossi predatori e fanno paura dal vivo, certo ne fanno meno sui libri o sui documentari.....

    Rispondi

    • AndreaC

      02 Ottobre @ 14.12

      Ma è sicuro che siano lupi?Ha l'esperienza per cui riconosci un lupo "nostrano" da un ibrido o da un lupo cecoslovacco? li ha mai fotografati, oppure conosce qualcuno che ha fotografie dei lupi che girano nelle nostre colline? Mi interessa vederle perché in effetti ha ragione sul dire che ci sono se,forse etc. ma alla fine di questi famelici lupi del nostro appennino ( dico in provincia di Parma) non si vedono fotografie che possano permettere di stabilire se sono in effetti lupi o ibridi.... Poi per il numero di branchi di cani inselvatichiti censiti ha perfettamente ragione ma la stessa cosa si potrebbe dire del numero di lupi censiti, ha informazioni a tale riguardo? Le ripeto mi interessa senza polemica...

      Rispondi

  • AndreaC

    01 Ottobre @ 22.43

    Nel nostro appennino vivono, lasciati liberi di vagare o scappati tanti lupi cecoslovacchi che sono ritornati ad essere selvatici, questi a differenza dei lupi non hanno paura dell'uomo e hanno una forma di predazione diversa dai lupi... E' cosi in tutta Italia e la settimana scorsa ne hanno preso uno che era considerato un lupo razziatore di greggi... http://www.geapress.org/ambiente/serracapriola-fg-al-lupo-al-lupo-ma-era-cecoslovacco/63435 http://www.geapress.org/ambiente/tra-i-lupi-appenninci-sangue-del-lupo-nordamericano-il-dato-inedito-dellindagine-del-corpo-forestale-dello-stato-2/49908 http://zoelagatta-d.blogautore.repubblica.it/2013/12/18/cane-lupo-cecoslovacco-o-ibrido-di-lupo-la-forestale-indaga/

    Rispondi

  • Marco

    01 Ottobre @ 21.27

    @ Stefano: è una battaglia persa...se ascolti bene senti le unghie scivolare sullo specchio...non hanno nulla in mano e non sanno più come risolvere il problema. Questa è la realtà

    Rispondi

  • Marco

    01 Ottobre @ 21.24

    @ biffo:....non perdo tempo a rispondere,meglio. @ indiana: stiamo parlando di proteggere animali da cortile che tali non possono più essere ve ne rendete conto o no??!!! @mezzatesta: Mo par piazêr!!! Forse lei non è in grado di distinguere le orme o le "fatte" di un lupo, forse perché è abituato a vivere in città, chi ha passato meno tempo sui libri e più tempo nei boschi mi creda che lo sa fare! Ci illumina su quanti branchi di cani inselvatichiti sono stati censiti?? È un dato evidentemente in sue mani siccome sostiene che non c'è paragone con il numero di lupi...o no?? Giustamente il lupo è specie protetta,ma in Italia purtroppo anche chi sostiene una causa a prescindere è legittimato a sparare , nonostante delle enormi evidenze, cazzate. Si faccia raccontare del cane che oggi è stato sbranato a Cavignaga-Bedonia, il tutto è successo alle 11 e a meno di 300 mt dalle scuole....l'ibrido che ha compiuto il fattaccio indossava un collare con antenna.... Vada avanti lei.

    Rispondi

    • Biffo

      03 Ottobre @ 17.51

      O divino Marco, grazie per non esserti abbassato, con la luce superba e superna della tua intelligenza suprema e della tua sovrumana cultura, a rispondere ad un misero omuncolo come il sottoscritto. Evviva la tua capacità di dialogare con chi non la pensa come te, complimenti, o Divo Marco! Ma impara un pochino soltanto a vedere le due facce della medaglia e ad ascoltare il suono di almeno due campane, e non solo della tua, crepata e stonata!

      Rispondi

    • giorgio mezzatesta

      02 Ottobre @ 13.22

      è cosa nota che chi non conosce a fondo i problemi, le spara grosse. Le tracce i cani e lupi sono perfettamente uguali. Tuttavia se la singola impronta del lupo non può essere distinta da quella del cane, si possono distinguere le rispettive tracce seguendole per un tratto sufficiente fini a trovare appunto sul terreno altri segni che confermano la specie, come ad esempio il camminare in fila indiana per aprirsi a ventaglio solo nella neve più dura o in vicinanza del cibo. Dubito fortemente che lo abbia fatto. Quando andavo nelle riunioni in Provincia sul problema bocconi avvelenati mi sentivo rispondere da rappresentanti della caccia che a Parma avevamo il problema dei cani randagi nelle campagne......Ora lei sostiene che sa riconoscere le orme dei lupi, che ha sempre visto lupi e mai cani.....mi lasci dire che sono propenso a crederle poco. Senza offesa ovviamente.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Platinette, rovinosa caduta giù dalle scale

tv

Platinette, rovinosa caduta dalle scale al "Tale quale Show" Video

Claudia Schiffer festeggia 30 anni di carriera con un libro  Foto

MODA

Claudia Schiffer festeggia 30 anni di carriera con un libro Foto

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

MODA

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

Stranieri

Pizzarotti: «Parma insicura? Non è colpa degli immigrati ma dei criminali»

16commenti

Attacco dell'opposizione

«La sindaca di Felino si dimetta»

1commento

l'agenda

Funghi e non solo: una domenica di sagre e tesori segreti da scoprire

Laguna gialloblù

L'«Imperatore» di Venezia

SALSO

Ladri cercano di entrare in una villetta

CERIMONIA

Due nuovi diaconi, vite nel nome del Signore

CONCERTO

Nada incanta al Colombofili

NEVIANO

Palestra rinnovata, scolari in festa

PARCO DUCALE

Nella serra piccola del Giardino il «posto delle viole»

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

3commenti

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia Foto Video

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

8commenti

CALCIO

D'Aversa: "Un risultato importante. Abbiamo preso fiducia nel secondo tempo" Video

L'allenatore commenta la vittoria del Parma sul Venezia

1commento

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

MONTAGNA

E' stato trovato il fungaiolo disperso nel Bardigiano

Il 72enne è stanco ma in buone condizioni di salute

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

1commento

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

AEREI

Ryanair, video dell'amministratore ai dipendenti: "Scusate, ho fatto un pasticcio"

APPENNINO REGGIANO

Scalatore precipita dalla Pietra di Bismantova: 24enne a Parma in gravi condizioni

SPORT

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

3commenti

VENEZIA-PARMA

Di Cesare, l'uomo-gol: "Il Venezia, squadra ostica. Abbiamo sfruttato l'occasione" Video

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

PARMA

"Musica nera" degli States e lirica: una serata con Brunetto e i fratelli Campanini Video

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery