20°

36°

Rifiuti

Differenziata, 6mila firme per cambiare

Differenziata, 6mila firme per cambiare
Ricevi gratis le news
5

Sono circa seimila le firme raccolte da Parma Unita per chiedere alla giunta-Pizzarotti di cambiare le modalità di raccolta differenziata. Leggi chi c'era ai banchetti e cosa succede adesso che la campagna si chiude.

Beppe Facchini

Sono quasi seimila i cittadini che hanno sottoscritto la campagna lanciata da Parma Unita per convincere l’amministrazione comunale a cambiare l'attuale sistema di raccolta differenziata. Anche ieri, come avvenuto ogni settimana da poco più di un mese a questa parte, numerosi parmigiani si sono fermati al banchetto sotto i portici di via Mazzini per l’ultimo atto di un’iniziativa lanciata dal movimento di Roberto Ghiretti non tanto per «portare indietro le lancette, ma per far capire all’amministrazione che trovare un sistema in grado di rispettare persone e ambiente si può. Seimila persone sono venute volontariamente da noi per firmare e a Parma non si era mai vista una cosa del genere» sottolinea lo stesso Ghiretti, illustrando poi l’iter che adesso attende la sua iniziativa: «Ora consegneremo le firme al segretario comunale ed entro sessanta giorni bisognerà discuterne in Consiglio, sperando che ciò avvenga anche prima».

Sul piano politico, invece, questa sottoscrizione, appoggiata pure dai consiglieri di minoranza Giuseppe Pellacini (Udc), Franco Cattabiani (Civiltà parmigiana) e diverse realtà come Italia Unica («Abbiamo contribuito raccogliendo quasi 600 firme» fa notare il coordinatore Gianluca Zoni), il discorso si amplia e termina con alcune possibili alternative al porta a porta finito nel mirino non solo di Ghiretti: cassonetti interrati e isole ecologiche.

«Questa è una protesta democratica contro l’inadeguatezza della giunta che era impossibile non sostenere, in altre città metodi alternativi di raccolta funzionano benissimo» dice Cattabiani, mentre Pellacini punta il dito sia verso chi «strumentalizza la nostra posizione, definendoci contro la differenziata quando in realtà il nostro obiettivo è solo quello di aprire la discussione per pensare ad un metodo diverso e non imposto dall’alto con questi risultati», sia contro la raccolta serale dei rifiuti, fonde di disagio per chi riposa e di «maggiori spese per la collettività, in quanto il lavoro notturno ha dei costi più alti».

Secondo i sostenitori della raccolta firme, inoltre, l’attuale sistema per la differenziata non ha solo portato a discariche abusive ovunque «sotto gli occhi di tutti», ma è causa persino di delicate questioni igieniche, con topi per strada e cittadini costretti troppo spesso a tenere i rifiuti in casa per più giorni, anche in mancanza di balconi.

«Apprezzo l’impegno dell’amministrazione per un mondo più attento all’ambiente, però c’è bisogno di elasticità, senza più garantire a Iren di fare utili sulla nostra pelle - conclude Ghiretti -. Non ci ha chiesto il medico di essere per forza e subito i primi della classe, ma lo possiamo diventare piano piano senza dimenticarci di ascoltare le richieste reali della gente».

.......................

Se ne parla stamattina, lunedì 19, in diretta a Radio Parma ore 9

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Davide

    19 Ottobre @ 10.11

    "Non ci ha chiesto il medico di essere per forza e subito i primi della classe, ma lo possiamo diventare piano piano senza dimenticarci di ascoltare le richieste reali della gente». Va beh non c'è bisogno di commentare che fai mi raccogli 6000 firme e poi le giustifichi con quest'affermazione? Comunque mi raccomando piano piano....

    Rispondi

  • STE

    19 Ottobre @ 09.49

    Quindi Ghiretti propone ai parmigiani di non essere i primi della classe ma di rimanere MEDIOCRI, lì nel mezzo, aspettando che qualcuno provi qualcosa di diverso e se funziona...Via accodiamoci e saliamo sul carro dei primi! Perché le proposte di Ghiretti che ho visto e letto sono di tutto un po' e poi vedremo. Mi dispiace solo per i 6000 parmigiani considerati in questo modo. Bèeee che dire... cooomplimenti!...Tra!

    Rispondi

  • sabcarrera

    18 Ottobre @ 14.51

    La pigrizia è il motore del populismo

    Rispondi

  • Maurizio

    18 Ottobre @ 11.20

    Però, interessante che a firmare ci sia Pellacini e che la raccolta firme sia stata promossa da Ghiretti che erano nella passata giunta e che alle elezioni proponevano di affamare l'inceneritore (ghiretti) mediante la differenziata porta a porta (tutti e due), ben sapendo che il futuro della raccolta differenziata a parma comune così come gli altri comuni di parma, era con i sacchettini infami (per alcuni anni marchiati ancora ENIA, sarà un errore?), purtroppo la gente dimentica però sarebbe meglio saperne di più su chi decide come fare la differenziata, atesir, conferenza dei servizi... Basta fare qualche banchetto, qualche comunicato stampa e si stravolge la realtà delle cose

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti