11°

FURTI

Quando i ladri ritornano

Quando i ladri ritornano
Ricevi gratis le news
4

Non accenna a interrompersi l'ondata di furti nelle abitazioni. Sono state prese di mira case a Vignale di Traversetolo e a Collecchio. La porta della cassaforte divelta con il cartello: «qui siete già passati» non è bastata come deterrente. Oltre ai colpi messi a segno, ce ne sono stati altri tentati. Uno è stato sventato dalla padrona di casa che si è svegliata proprio mentre i ladri rovistavano nella casa. Leggi tutti i particolari e scopri di cosa si sono accontentati i malviventi in assenza di preziosi.

Bianca Maria Sarti

«Sul tavolo del portico c’era ancora la serratura rotta della cassaforte con il biglietto “siete già stati qui”, eppure sono entrati lo stesso per rubare una tuta e una bilancia».

I residenti di Vignale ormai sono al limite, non solo della pazienza ma anche dell’immaginazione. Gli ultimi due furti che si sono verificati nei giorni scorsi in via del Bottone, infatti, oltre ad aggiungersi al lungo elenco di furti in casa nella frazione, appaiono anche privi di ogni logica.

La prima casa, un’abitazione di villeggiatura utilizzata saltuariamente dai proprietari, era già stata visitata dai ladri non più tardi di un mese fa. Come allora, i ladri non hanno trovato nulla di valore e, piuttosto di non andarsene a mani vuote, questa volta hanno svuotato la cantina portando via le scorte di lambrusco e di altri vini rossi.

«Si vede che il bianco non lo bevono - commenta con sarcasmo amaro il proprietario -. Questa volta sono entrati dalla finestra, non dalla porta finestra come un mese fa. Hanno guardato negli stessi cassetti, ma questa volta facendo meno disordine e senza altri danni. Sostituiremo il vetro rotto ma, per adesso, gli scuri non li aggiustiamo: speriamo che vedendoli rotti capiscano che sono già passati. Erano già venuti anche nel 2013».

A pochi passi dalla prima casa c’è l’altra presa di mira dai ladri, probabilmente la stessa banda.

Qui vive un’anziana sola, alla quale, sempre nel 2013, i ladri in pieno giorno avevano tagliato la cassaforte e portato via tutti i preziosi.

Da allora la donna ha lasciato lo sportello della cassaforte sul tavolo del portico con un biglietto per i ladri, sperando fosse sufficiente a convincerli a desistere.

«Invece sono tornati proprio nell’unica sera in cui mia mamma esce un’oretta per un corso – racconta il figlio della vittima –. Sono entrati forzando la finestra praticando un foro. Avevano attrezzature da professionisti. La cosa assurda è che in casa non c’era nulla di valore quindi hanno preso una borsa vuota, una tuta, alcuni vestiti, una bilancia pesa persone e un phon, ignorando il computer e la macchina fotografica. Hanno rubato oggetti che è impossibile possano rivendere. Persino una targhetta di riconoscimento che era stata consegnata a mio padre al lavoro, priva di valore materiale».

I proprietari sono certi che si tratti della stessa banda: «Erano professionisti – dicono –. Hanno operato con metodo senza creare troppo caos. Ormai Vignale è come un’acquasantiera, passano tutti di qui. Non sono tanto le forze dell’ordine che non fanno il loro dovere, ma piuttosto bisogna dare loro più mezzi e più efficaci».

RONDE, SI CERCANO VOLONTARI

I cittadini di Vignale da anni ormai, tramite la consulta di capoluogo o con appelli dei singoli, denunciano il problema della sicurezza nella frazione, in particolare in alcuni quartieri come quello ai Colli di Guardasone. Ma l’aumento di furti riguarda ormai tutto il territorio di Traversetolo, tanto che nei giorni scorsi il gruppo di volontari che da quasi un anno organizza le ronde per collaborare con il lavoro delle forze dell’ordine ha pubblicato su Facebook un annuncio in cui viene espressa la necessità di trovare nuovi volontari per coprire tutto il territorio, anche le frazioni. «Più siamo – dicono i volontari – più sarà efficace e capillare il controllo sul territorio». B.M.S.

SI SVEGLIA E VEDE I LADRI

Gian Carlo Zanacca

Faccia a faccia con i ladri in via Scodoncello. Fine settimana di paura per i residenti della strada che conduce da via XXVIII Aprile allo stabilimento della Parmalat.

Una banda a bordo un’auto di grossa cilindrata ha, infatti, preso di mira alcune abitazioni della via un po’ decentrata rispetto al paese e assai poco frequentata nelle ore notturne.

Una prima incursione è avvenuta nella sera di venerdì quando i ladri hanno tentato, sempre di notte, di penetrare in un palazzo. I residenti si sono accordi della loro presenza ed hanno mandato a monte il loro primo tentativo.

La vicenda ha avuto ampia eco sui social network, tanto da essere riportata nella pagina Facebook «Sos Collecchio..» dove è stata segnalata l’auto e le azioni dei ladri immortalati nelle foto dei cellulari di alcuni residenti della zona. Gli stessi ladri non si sono dati per vinti e nella notte di sabato di hanno riprovato a colpire le case della zona: erano circa le 2 quando i malviventi hanno tentato di introdursi in un altro condominio e sono arrivati ad aprire la porta di un appartamento dove si sono trovati a tu per tu con la proprietaria che ha immediatamente allertato le forze dell’ordine.

L’auto, come ha sottolineato uno degli abitanti, era stata notata qualche giorno fa. «Era da un po’ di tempo – spiega un residente – che ci eravamo accorti della presenza sospetta della macchina che continuava ad aggirarsi nel quartiere». A questo proposito è molto importante segnalare auto e persone sospette immediatamente alla stazione dei carabinieri di Collecchio o al corpo unico della polizia municipale dell’Unione Pedemontana parmense che ha sede a Felino in modo tale che possano essere avviate le opportune attività di controllo del territorio e messe in atto azioni di indagine volte a prevenire atti criminosi come quelli messi in atto dalla banda dell’auto di grossa cilindrata durante il fine settimana.

E’ un periodo in cui Collecchio sembra essere stata presa di mira dalla criminalità: risale agli inizi di ottobre il colpo messo a segno contro la tabaccheria Salati di piazza Partigiani dove i ladri, dopo aver tagliato con un flessibile la saracinesca, hanno sfondato la porta a vetri ed hanno rubato gratta e vinci e sigarette per alcune migliaia di euro.

Di pochi giorni fa, poi, il furto messo a segno ai danni della tabaccheria e rivendita di giornali Amélie di via Togliatti dove i ladri hanno rubato sigarette, denaro dalle slot machine e gratta e vinci per circa 5 mila euro, ma sono stati disturbati da un residente che ha dato l’allarme ed avvisato i carabinieri che sono intervenuti prontamente sul posto.

La questione sicurezza ha avuto ampio risalto nel corso dell’ultimo consiglio comunale dove Massimiliano Zucchi, presidente della commissione sicurezza, ha proposto l’istituzione di uno sportello sicurezza a cui i cittadini possano rivolgersi e un canale diretto con il comune attraverso i social network. Il comandante del corpo unico della municipale dell’Unione Pedemontana, Franco Drigani, ha anche anticipato che verrà prossimamente predisposto un vademecum proprio per fornire un aiuto alla cittadinanza proprio sui temi della sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la camola

    19 Ottobre @ 06.55

    anche se li cuccano dopo 2 giorni sono liberi di continuare la loro "professione"

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    19 Ottobre @ 00.14

    la rivolta di atlante

    LA PROPRIETÀ È UNA COSA CHE PER LEGGE NATURALE SI PUÒ DIFENDERE... SE IO COLTIVO UN CAMPO O UCCIDO UN ANIMALE PER CIBARMI CIÒ È MIO. DIRITTO INALIENABILE, LA LEGGE DEGLI UOMINI PONE DEI VINCOLI A QUESTA DIFESA, MA SBAGLIA E I RISULTATI SONO VISIBILI A TUTTI. PENE LIEVI E ADDIRITTURA COLPEVOLIZZAZIONE DELLA VITTIMA CHE DIFENDE I SUOI AVERI. CIÒ NON È PIÙ CAPITO DAL POPOLO E PRIMA O POI ARRIVERÀ IL CONTO.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

RIMINI

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

IL VINO

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Filippo, un anno dopo

Anniversario

Filippo, un anno dopo

CONDANNA

Si avventa contro la fidanzata e le fa sbattere la testa contro la portiera dell'auto

Alle elementari

Due casi di scabbia al Maria Luigia

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Salsomaggiore

Addio al prof Vighi, una vita per lo sport

Salsomaggiore

Teatro Nuovo, sciolto il contratto con i gestori

LUTTO

E' morto Renzi, popolare ex gestore del bar Capriccio

Ferrovia

I pendolari della Parma-Brescia: «Ogni giorno è un'odissea»

IL CASO

Numero telefonico «rubato», prima vittoria per una 85enne

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

FATTO DEL GIORNO

Un anno dopo la morte di Filippo Ricotti, la Massese resta insicura: lettera della madre del 17enne

Ecco le anticipazioni del direttore della Gazzetta di Parma, Michele Brambilla

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

2commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Incidente in una ditta: morti tre operai, uno è gravissimo

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

1commento

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti