-1°

Criminalità

Mette in fuga i ladri che tentano di investirlo

Mette in fuga i ladri che tentano di investirlo
17

Si è trovato faccia a faccia con i ladri. Ha resistito allo choc e ha reagito, mettendosi a urlare. Ma i malviventi, fuggendo a tutta velocità in macchina, hanno cercato di investirlo. Si è salvato per un soffio. E ha chiamato gli abitanti della strada perché accendessero le luci, aprissero le finestre e scendessero ad aiutarlo. Ecco la cronaca di una serata ad alta tensione.

Ilaria Ferrari

Si è trovato faccia a faccia con i ladri. Ha resistito allo choc e ha reagito, mettendosi a urlare. Ma i malviventi, fuggendo a tutta velocità in macchina, hanno cercato di investirlo. Si è salvato per un soffio. E ha chiamato gli abitanti della strada perché accendessero le luci, aprissero le finestre e scendessero ad aiutarlo. E' stata una ribellione corale, la rivolta della gente comune contro i piccoli crimini che insidiano la sicurezza. Serata da panico, giovedì, per un residente di Piazza di Basilicanova. Sono le 21,50 quando l’uomo decide di portare a spasso il cane in via Maestà, traversa di via Traversetolo, la strada dove abita. Ma immediatamente si accorge di un’auto, una Golf grigia vecchio modello, che viaggia quasi a passo d'uomo. A bordo, due facce sconosciute e poco rassicuranti, osserva subito l'uomo, che fa parte del .gruppo di sorveglianza di Basilicagoiano ed è quindi abituato a tenere d'occhio la situazione della sicurezza nelle sue zone. Da qui alla decisione di nascondersi dietro un furgone, il passo è breve. Nel frattempo l’auto si è fermata: una persona si è avvicinata alla finestra di una casa senza recinzione, appoggiando le mani sul vetro per controllare l'interno e poi subito tornare alla macchina, dove l'aspettano altri due uomini.

Attimi di tensione. Il volontario della sicurezza, in silenzio, continua a osservare la scena. La banda non si è accorta di lui. L'uomo sospetta che quegli uomini siano dei ladri: «Uno di loro si è avvicinato ancora alla finestra, mentre un complice si arrampicava su una fioriera per cercare di aggrapparsi alla tettoia della porta d’ingresso e raggiungere così la finestra del primo piano», racconta il «vigilante» che chiede l'anonimato. A questo punto, gli viene l'idea vincente per mettere in fuga i malviventi: comincia battere contro il furgone dietro il quale sta nascosto. Batte con tutte le sue forze, fa un gran rumore nella notte. E il fracasso spaventa i ladri: i componenti della banda fuggono verso un vialetto parallelo in gran fretta. L'abitante della zona decide di telefonare agli altri residenti della strada perché accendano le luci e spalanchino le finestre, ai carabinieri e a un vicino di casa perché venga a dargli manforte. Quest’ultimo arriva e, senza pensarci troppo, si dirige verso la via di fuga della banda e si mette ad urlare. Ma l'auto sbuca all’improvviso, spuntano gli uomini ed hanno con due piedi di porco tra le mani. Urlano «Vai via, vai via». «Non erano italiani – racconta lo stesso protagonista della vicenda – albanesi o rumeni, ne sono certo. Io mi sono allontanato, ero solo e loro erano armati. Sono risaliti in auto». Il volontario della sicurezza non molla. Vuole capire la direzione di fuga dei presunti ladri, che però si accorgono del suo ritorno: «Stavano andando in direzione Traversetolo ma fanno una brusca inversione di marcia e tornano indietro. Mi puntano con l’auto, accelerano. Me ne rendo conto e mi nascondo dietro un cancello, via dalla strada», dice l'uomo. Che riesce a salvarsi, mentre la banda fugge verso Traversetolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    25 Ottobre @ 23.07

    @Biffo, scusa, hai ragione.... E dopo la TV anche un bel "machimmofaffa" ci sta...

    Rispondi

  • Massimiliano

    24 Ottobre @ 22.04

    Ma, nel mentre i CC sono arrivati????? Da quanto si legge pare di no, tanto che i bravi ragazzi col piede di porco son fuggiti non senza minacciare un cittadino e non senza tentare di investirne un'altro col chiaro intento di AMMAZZARLO. Magari sono arrivati dopooooooo........ La verità è che le forze dell'ordine non tutelano più i cittadini ed è giusto che i cittadini si difendano da soli...

    Rispondi

    • Biffo

      25 Ottobre @ 10.40

      ERA TARDI, ANCHE I CC DIGERISCONO LA CENA E POI GUARDANO LA TV, INSOMMA!

      Rispondi

  • antonio

    24 Ottobre @ 18.58

    Sembra che ci sia anche molta fantasia nel ricostruire

    Rispondi

  • Biffo

    24 Ottobre @ 12.10

    Il derubato non doveva assolutamente muoversi, doveva farsi investire, altro che spaventare quella povera gente, urlando e sbraitando. Ma dove siamo mai?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Ottobre @ 11.54

    CADE IL PATTO SOCIALE TRA CITTADINI E STATO , per il quale i Cittadini rinunciano a farsi giustizia da soli e delegano questa funzione allo Stato . Se lo Stato vien meno al suo impegno , i Cittadini si riappropriano del diritto a farsi giustizia da soli . La Lega propone di rimborsare un terzo della spesa a chi acquista un' arma da fuoco . Esponenti leghisti vanno in televisione con una pistola . Le statistiche secondo le quali i reati sarebbero diminuiti non convincono nessuno . I dati del Ministero degli Interni (retto dal noto PD - SEL Alfano ) , si riferiscono ai reati denunciati , non a quelli effettivamente avvenuti . Molti , per sfiducia verso le Istituzioni , rinunciano a denunciare . Poi si vocifera che i dati siano parziali . Che alcuni reati siano conteggiati ed altri no . La percezione diffusa tra la gente è tutt' altra ! Brutta situazione !

    Rispondi

    • Medioman

      24 Ottobre @ 15.44

      Non è solo per "sfiducia nelle istituzioni" che, nella maggior parte dei casi, non si sporge denuncia; c'è anche la paura di ritorsioni. Se do "due platte" al ragazzino che mi sta rigando la macchina, la cosa finisce li; se, invece, faccio denuncia, sicuramente mi ritroverò una "controdenuncia" per aggressione e percosse.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

6commenti

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

I crociati ritrovano la vittoria grazie a Evacuo: Parma-Santarcangelo 1-0

Stadio Tardini

Parma batte Santarcangelo 1-0 e si avvicina alla vetta Foto Video

Evacuo firma il gol della vittoria. Il Parma è secondo in classifica a 42 punti

1commento

Parma-Santarcangelo

Evacuo spera di rimanere al Parma Video

Anche Mazzocchi in sala stampa

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

10commenti

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

30commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

6commenti

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

4commenti

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

1commento

Rugby

Zebre-London Wasps 13-22: ribaltato il vantaggio del primo tempo Foto

A Moletolo sono arrivati 300 tifosi inglesi

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Gran Sasso

Rigopiano, individuata la sesta vittima: è un uomo

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

SOCIETA'

Reggiolo

Rave party con 600 giovani: fra loro una minorenne scomparsa da giorni

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

Parma Calcio

D'Aversa: "Non è mia volontà mandare via Felice..."

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ELETTRICHE

Entro tre anni 200 colonnine in autostrada tra l'Italia e l'Austria