-1°

14°

Criminalità

Mette in fuga i ladri che tentano di investirlo

Mette in fuga i ladri che tentano di investirlo
17

Si è trovato faccia a faccia con i ladri. Ha resistito allo choc e ha reagito, mettendosi a urlare. Ma i malviventi, fuggendo a tutta velocità in macchina, hanno cercato di investirlo. Si è salvato per un soffio. E ha chiamato gli abitanti della strada perché accendessero le luci, aprissero le finestre e scendessero ad aiutarlo. Ecco la cronaca di una serata ad alta tensione.

Ilaria Ferrari

Si è trovato faccia a faccia con i ladri. Ha resistito allo choc e ha reagito, mettendosi a urlare. Ma i malviventi, fuggendo a tutta velocità in macchina, hanno cercato di investirlo. Si è salvato per un soffio. E ha chiamato gli abitanti della strada perché accendessero le luci, aprissero le finestre e scendessero ad aiutarlo. E' stata una ribellione corale, la rivolta della gente comune contro i piccoli crimini che insidiano la sicurezza. Serata da panico, giovedì, per un residente di Piazza di Basilicanova. Sono le 21,50 quando l’uomo decide di portare a spasso il cane in via Maestà, traversa di via Traversetolo, la strada dove abita. Ma immediatamente si accorge di un’auto, una Golf grigia vecchio modello, che viaggia quasi a passo d'uomo. A bordo, due facce sconosciute e poco rassicuranti, osserva subito l'uomo, che fa parte del .gruppo di sorveglianza di Basilicagoiano ed è quindi abituato a tenere d'occhio la situazione della sicurezza nelle sue zone. Da qui alla decisione di nascondersi dietro un furgone, il passo è breve. Nel frattempo l’auto si è fermata: una persona si è avvicinata alla finestra di una casa senza recinzione, appoggiando le mani sul vetro per controllare l'interno e poi subito tornare alla macchina, dove l'aspettano altri due uomini.

Attimi di tensione. Il volontario della sicurezza, in silenzio, continua a osservare la scena. La banda non si è accorta di lui. L'uomo sospetta che quegli uomini siano dei ladri: «Uno di loro si è avvicinato ancora alla finestra, mentre un complice si arrampicava su una fioriera per cercare di aggrapparsi alla tettoia della porta d’ingresso e raggiungere così la finestra del primo piano», racconta il «vigilante» che chiede l'anonimato. A questo punto, gli viene l'idea vincente per mettere in fuga i malviventi: comincia battere contro il furgone dietro il quale sta nascosto. Batte con tutte le sue forze, fa un gran rumore nella notte. E il fracasso spaventa i ladri: i componenti della banda fuggono verso un vialetto parallelo in gran fretta. L'abitante della zona decide di telefonare agli altri residenti della strada perché accendano le luci e spalanchino le finestre, ai carabinieri e a un vicino di casa perché venga a dargli manforte. Quest’ultimo arriva e, senza pensarci troppo, si dirige verso la via di fuga della banda e si mette ad urlare. Ma l'auto sbuca all’improvviso, spuntano gli uomini ed hanno con due piedi di porco tra le mani. Urlano «Vai via, vai via». «Non erano italiani – racconta lo stesso protagonista della vicenda – albanesi o rumeni, ne sono certo. Io mi sono allontanato, ero solo e loro erano armati. Sono risaliti in auto». Il volontario della sicurezza non molla. Vuole capire la direzione di fuga dei presunti ladri, che però si accorgono del suo ritorno: «Stavano andando in direzione Traversetolo ma fanno una brusca inversione di marcia e tornano indietro. Mi puntano con l’auto, accelerano. Me ne rendo conto e mi nascondo dietro un cancello, via dalla strada», dice l'uomo. Che riesce a salvarsi, mentre la banda fugge verso Traversetolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimiliano

    25 Ottobre @ 23.07

    @Biffo, scusa, hai ragione.... E dopo la TV anche un bel "machimmofaffa" ci sta...

    Rispondi

  • Massimiliano

    24 Ottobre @ 22.04

    Ma, nel mentre i CC sono arrivati????? Da quanto si legge pare di no, tanto che i bravi ragazzi col piede di porco son fuggiti non senza minacciare un cittadino e non senza tentare di investirne un'altro col chiaro intento di AMMAZZARLO. Magari sono arrivati dopooooooo........ La verità è che le forze dell'ordine non tutelano più i cittadini ed è giusto che i cittadini si difendano da soli...

    Rispondi

    • Biffo

      25 Ottobre @ 10.40

      ERA TARDI, ANCHE I CC DIGERISCONO LA CENA E POI GUARDANO LA TV, INSOMMA!

      Rispondi

  • antonio

    24 Ottobre @ 18.58

    Sembra che ci sia anche molta fantasia nel ricostruire

    Rispondi

  • Biffo

    24 Ottobre @ 12.10

    Il derubato non doveva assolutamente muoversi, doveva farsi investire, altro che spaventare quella povera gente, urlando e sbraitando. Ma dove siamo mai?

    Rispondi

  • Vercingetorige

    24 Ottobre @ 11.54

    CADE IL PATTO SOCIALE TRA CITTADINI E STATO , per il quale i Cittadini rinunciano a farsi giustizia da soli e delegano questa funzione allo Stato . Se lo Stato vien meno al suo impegno , i Cittadini si riappropriano del diritto a farsi giustizia da soli . La Lega propone di rimborsare un terzo della spesa a chi acquista un' arma da fuoco . Esponenti leghisti vanno in televisione con una pistola . Le statistiche secondo le quali i reati sarebbero diminuiti non convincono nessuno . I dati del Ministero degli Interni (retto dal noto PD - SEL Alfano ) , si riferiscono ai reati denunciati , non a quelli effettivamente avvenuti . Molti , per sfiducia verso le Istituzioni , rinunciano a denunciare . Poi si vocifera che i dati siano parziali . Che alcuni reati siano conteggiati ed altri no . La percezione diffusa tra la gente è tutt' altra ! Brutta situazione !

    Rispondi

    • Medioman

      24 Ottobre @ 15.44

      Non è solo per "sfiducia nelle istituzioni" che, nella maggior parte dei casi, non si sporge denuncia; c'è anche la paura di ritorsioni. Se do "due platte" al ragazzino che mi sta rigando la macchina, la cosa finisce li; se, invece, faccio denuncia, sicuramente mi ritroverò una "controdenuncia" per aggressione e percosse.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia