10°

20°

Ospedale

Ecco i sei nuovi primari del Maggiore

Sei nuovi primari al Maggiore
Ricevi gratis le news
2

Sei nuovi primari all'ospedale Maggiore nei reparti di clinica ortopedica, dermatologia, genetica medica, chirurgia vascolare, clinica pneumologica, clinica e terapia medica: scopri nomi e curriculum.

Monica Tiezzi

L'ospedale Maggiore si rinnova: sono sei i nuovi primari che il direttore generale Massimo Fabi e il rettore Loris Borghi presenteranno questa mattina, ma che la Gazzetta è in grado di anticipare: Enrico Vaienti alla Clinica ortopedica; Antonio Freyrie alla Chirurgia vascolare; Alfredo Chetta alla Clinica pneumologica; Claudio Feliciani alla Dermatologia; Antonio Percesepe alla Genetica medica; Riccardo Volpi alla Clinica e terapia medica.

Ad eccezione di Riccardo Volpi, che ha assunto la direzione del reparto dal primo ottobre, tutti gli altri prenderanno ufficialmente servizio il primo novembre, data che, in alcuni casi, coincide con il pensionamento dei predecessori.

Clinica ortopedica

Una delle novità più rilevanti del turnover all'Azienda ospedaliero-universitaria è l'arrivo, dall'ospedale di Vaio dove era direttore dell'ortopedia e traumatologia, di Enrico Vaienti. L'attuale direttore del reparto, Francesco Ceccarelli, resterà comunque al Maggiore, con un programma sulle patologie dell'apparato locomotore. Al posto di Vaienti, alla guida dell'ortopedia di Vaio, dovrebbe andare Galeazzo Concari, medico interno del reparto di Vaio.

Fidentino, 59 anni, Enrico Vaienti si è laureato in medicina a Parma, e si è poi specializzato in ortopedia e traumatologia all’università di Milano e in medicina fisica e riabilitazione all’università di Parma. Dirige l'ortopedia dell'ospedale di Vaio dal febbraio 2007 e dal 2001 è professore associato al Dipartimento di scienze chirurgiche dell'università di Parma.

Chirurgia vascolare

Prende il posto di Pier Franco Salcuni (che resta nel reparto con un programma ad hoc) Antonio Freyrie, in arrivo dall'Università di Bologna, dove è professore al Dipartimento di medicina specialistica, diagnostica e sperimentale. Bolognese ma con famiglia di origini francesi, 55 anni, sposato e con tre figli, Freyrie ha svolto tutta la carriera accademica all'università di Bologna e dal 1996 ha lavorato nella chirurgia vascolare all'ospedale Sant'Orsola di Bologna. «Sono onorato ed entusiasta di venire all'ospedale di Parma, in un reparto, e con un team, che ha fatto grandi cose pur con disponibilità limitate. Spero di essere all'altezza del compito», commenta il suo arrivo a Parma.

Clinica pneumologica

Assume la direzione del reparto, prendendo il testimone da Emilio Marangio (in pensione da lunedì prossimo) Alfredo Antonio Chetta, finora responsabile della struttura semplice dipartimentale di funzionalità polmonare del Maggiore. Laureatosi all’università Cattolica di Roma nel 1978, Chetta si è specializzato nel 1982 in tisiologia e malattie dell’apparato respiratorio all’università di Parma e nel 1985 in fisiopatologia e fisiochinesiterapia respiratoria all’università di Pavia. È professore ordinario in malattie dell’apparato respiratorio e coordinatore della Scuola di specializzazione aggregata delle università di Parma e Ferrara in malattie respiratorie.

Dermatologia

Originario di Chieti, dove si è laureato, Claudio Feliciani è arrivato alla Dermatologia dell'ospedale di Parma nel dicembre 2013, chiamato dal direttore Giuseppe Fabrizi, con il quale aveva lavorato per dieci anni alla clinica dermatologica del policlinico Gemelli di Roma. Sposato e con una figlia, Feliciani, 54 anni, è professore associato di dermatologia ai corsi di laurea in medicina e odontoiatria dell'università di Parma, ed è specializzato in malattie bollose e auto-immuni e nella malattia di Fabry.

«A Parma ho trovato un team affiatato, pieno di giovani appassionati e volenterosi. Si può fare di più, anche per far conoscere la dermatologia di Parma fuori dalla regione e a livello europeo» dice Feliciani. Per Giuseppe Fabrizi, che lascia per limiti di età, si potrebbe prospettare una collaborazione con l'Azienda ospedaliero-universitaria per l'Ospedale dei bambini.

Genetica medica

L'incarico di direttore passa da Tauro Maria Neri, che va in pensione, ad Antonio Percesepe, 51 anni, originario di Pescara. Laureatosi all'università Cattolica di Roma, Percesepe si è specializzato in gastroenterologia ed endoscopia digestiva nella stessa università e poi in genetica medica all'università di Firenze. Nel 1998 ha anche conseguito il dottorato di ricerca in oncologia gastrointestinale all'università di Modena e Reggio Emilia. Ha lavorato all'università Cattolica di Roma, e alle università di Helsinki e di Modena. In quest'ultima è ricercatore di genetica medica. Dal 2008 ha diretto il reparto di genetica medica del Policlinico di Modena.

Clinica e terapia medica

Dal primo ottobre dirige il reparto (precedentemente affidato in via provvisoria a Gian Paolo Ceda) Riccardo Volpi. Parmigiano, 63 anni, sposato, figlio di un medico e padre di una figlia medico, dopo la laurea all'università di Parma Volpi si è specializzato in endocrinologia e malattie del ricambio e in medicina interna. Ha svolto tutta la carriera assistenziale nel reparto che oggi è chiamato a dirigere, prima con Ugo Butturini e poi con Mario Passeri, Roberto Delsignore e Paolo Sansoni. All'ateneo parmigiano Volpi è coordinatore dei corsi di clinica medica nel corso di laurea in infermieristica, docente di clinica medica e geriatria della facoltà di medicina e direttore della scuola di specializzazione in medicina intera. Volpi si è dedicato alla ricerca in campo endocrinologico interessandosi alla funzionalità ipofisaria in condizioni normali e patologiche. «È un grande impegno, anche per il passato prestigioso di questa cattedra e del reparto - commenta la nomina - Farò il possibile per essere all'altezza, con entusiasmo e passione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • stefania

    28 Ottobre @ 14.29

    Non conosco gli altri ma ho avuto il piacere e l'onore di conoscere il Prof. Claudio Feliciani; sono davvero felice che sia stata premiata l' elevata professionalità e la grande umiltà di una persona splendida. Congratulazioni!!!!!!

    Rispondi

  • stefania

    28 Ottobre @ 14.25

    Non conosco gli altri ma ho avuto il grande piacere ed onore di conoscere il Prof. Claudio Feliciani; sono davvero felice che sia stata premiata una grande professionalità oltre che l'umanità di una persona splendida!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pallavolo

Volley Usa

Salvataggio alla Mila e Shiro: Autumn diventa una star Video

 Il rapper parmense Chrysma in radio con il nuovo singolo "La prima volta"

musica

Il rapper parmense Chrysma in radio con "La prima volta" Video

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

ambiente

Piove ma a Parma le Pm 10 restano alte: misure d'emergenza fino a giovedì

4commenti

tegola parma

Ceravolo, lesione dell'adduttore: sarà operato?

1commento

Appello

La mamma di Tommy: "Alessi deve rimanere dentro, devono pagare" Video

1commento

sorbolo

Pedone investito nella notte in via Mantova: muore un 60enne

La vittima è Asani Memedali, macedone, da anni residente in paese

Soccorso Alpino

L'addio a Davide Tronconi: camera ardente a Castelnovo Monti, funerale a Cerreto Alpi

La famiglia chiede di non donare fiori ma offerte per il Saer

anteprima gazzetta

Evasione e soldi all'estero: ancora Parma nel mirino Video

POLIZIA

"Spaccata" alla concessionaria 'Philosophy': rubate tre moto

Bottino di circa 40mila euro

1commento

parma

D’Aversa: "Foggia campo difficile. Cambierò qualcosa" Video

RUGBY

Rugbista colpito in faccia: sviene e va all'ospedale

Il terza linea Belli è rimasto svenuto per 15 minuti. Ora la società presenterà ricorso

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

16commenti

Via D'Azeglio

Offre droga ai carabinieri in borghese e ne colpisce uno durante la fuga

Arrestato uno studente marocchino 23enne nei guai dopo un controllo dei carabinieri

Parma

Evade dai domiciliari per lavorare nel negozio dei genitori: 50enne arrestato

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri per evasione

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

44commenti

REPORTAGE

I sentieri del nostro Appennino: 400 km di infinito

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi contro tutti. Pd lacerato verso il voto

di Stefano Pileri

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

lazio-roma

Vergogna nel mondo ultrà: insulti razzisti con Anna Frank Gallery

INCIDENTE

Tragedia nel Savonese: vuole sparare a un cinghiale ma uccide un fungaiolo

2commenti

SPORT

serie b

Le pagelle in dialetto

calcio

Modificato lo statuto di serie B: cambia l'elezione del presidente

SOCIETA'

social

Ecco come rubano una bici (in 40 secondi) Video

1commento

VAL D'ENZA

San Simone: tre giorni di fiera a Montecchio Il programma

MOTORI

CITYCAR

Toyota Aygo, la limited edition X-Cite

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro