21°

E' un parmigiano

L'accoltellatore di Fidenza doveva essere agli arresti

Preso l'accoltellatore di Fidenza: dove essere agli arresti
Ricevi gratis le news
33

Avrebbe dovuto essere agli arresti. E invece ha aggredito per rapina un pensionato ferendolo all'addome con un coltello. Ad incastrarlo i carabinieri che lo hanno preso a tempo di record. Ora non resta che sperare nel miglioramento delle condizioni del ferito. Mentre la domanda resta aperta: Come mai quel pregiudicato era libero?

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    02 Novembre @ 18.03

    Ma non ci sarà nessun a pagare per il fatto che costui girasse libero, ubriaco e armato di coltello?

    Rispondi

  • Grillo Parlante

    02 Novembre @ 17.28

    Continuate pure a votare PD e PDL, così potete farvi raccomandare dal politico di turno.... e poi lamentatevi alla tastiera: bla, bla, bla.....

    Rispondi

  • Marco

    02 Novembre @ 16.51

    Le leggi italiane forse fanno ridere, ma il giudice ha un'ampia discrezionalità, sulla base della pericolosità del soggetto, nel concedere o no gli arresti domiciliari. Quando si parla di responsabilità civile del giudice si intende a mio parere anche questo: nel prendere una decisione sbagliata metti a repentaglio l'incolumità della gente per bene: e allora devi pagare. Se i precedenti del soggetto mettevano in luce una personalità folle o violenta e il giudice ha deciso per i domiciliari perché "le carceri sono troppo piene" il primo responsabile è lui. Ovviamente esiste una concatenazione: il giudice può avere sbagliato perché i servizi socio-sanitari gli hanno presentato un quadro di "non pericolosità" o comunque gli hanno consigliato l'inserimento in comunità; e allora il dirigente responsabile di questa valutazione dovrebbe risponderne (lo stipendio da dirigente è almeno quattro volte quello di operatore giusto perché hai o dovresti avere delle responsabilità). Scendendo ancora nella catena: il criminale era stato affidato a una comunità con delle indicazioni relative alla sua sorveglianza e alla messa in sicurezza, ma i responsabili della comunità se ne sono fregati, e allora ecco altri potenziali responsabili: persone che prendono soldi pubblici per svolgere un ruolo che non vogliono o non sanno svolgere. Ovviamente il "concorso di colpa" è più che possibile. Direi che nell'ambito di questi 3 livelli di responsabilità almeno uno debba risarcire il pensionato e la sua famiglia. O almeno io la vedo così.

    Rispondi

  • gianluca

    02 Novembre @ 14.13

    Che domanda .... Ma chi scrive gli articoli un alieno sceso sulla terra.. Vuoi la risposta? Le leggi italiane che fanno ridere tutto il mondo

    Rispondi

  • Massimiliano

    02 Novembre @ 13.26

    VERCINGETORIGE LA POLIZIA PENITENZIARIA SI LAMENTA NON DI AVERE TROPPI DETENUTI DA CUSTODIRE, MA DI AVERNE TROPPI IN SPAZI TROPPO RISTRETTI E CON POCHISSIMI AGENTI A DISPOSIZIONE. La situazione è ben diversa quindi..... Lei che ha il SAPERE DI TUTTO mi dica un po' : quanti detenuti in carcere ci sono???? Quanti Agenti, sottufficiali e ufficiali???? Quanti istituti di prevenzione e pena????? Le do un aiutino, vada a leggerlo sul sito ufficiale del Corpo di Polizia Penitenziaria. E ci pensi due volte prima di scrivere certe cose. La Polizia Penitenziaria si lamenta..... Provi lei a farsi una settimana di turni di un Agente penitenziario ( che a tutti gli effetti di Legge sono agenti e ufficiali di PG e PS, alla stregua di tutte le altre forze dell'ordine..... Forse non lo sa questo) e poi mi dirà...... Mi dirà.....

    Rispondi

    • Vercingetorige

      02 Novembre @ 17.40

      LE DIRO' CHE NON DUBITO CHE LA POLIZIA PENITENZIARIA ABBIA I SUOI PROBLEMI E LE SUE DIFFICOLTA' , MA DICO ANCHE , A LEI CHE NON LO SA , CHE SI TRATTA DI DIFFICOLTA' COMUNI A TUTTI I SERVIZI PUBBLICI . L' onere di turni estenuanti , gli stipendi inadeguati , li hanno anche Polizia di Stato e Carabinieri , ma non per questo riempiono i giornali di comunicati lamentosi , chiedendo che i delinquenti vengano lasciati impuniti perchè non ce la fanno a prenderli . Li hanno anche i Vigili del Fuoco , ma non per questo diffondono continue lagnanze chiedendo di lasciare che gli incendi brucino , perchè non ce la fanno a spegnerli . Lo stesso si può dire di Medici ed Infermieri degli Ospedali , e di tanti altri . Io , per tutta la vita , ho lavorato di giorno , di notte e di festa , senza mandare tutti i giorni una lettera di lamenti ai giornali ! Io penso sempre due volte a quello che dico , poi lo dico. Geniale la scoperta che gli Agenti di Polizia Penitenziaria sono "agenti di PS e PG" !

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

1commento

PARMA

Scontro auto-scooter a Mariano: un ferito

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

2commenti

LUTTO

In duomo a Fidenza l'ultimo saluto a Luca Moroni

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 10

FRAZIONE

«Carignano, auto troppo veloci e pochi controlli»

Lesignano

Festa per i 18 anni dei due migranti

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

NOSTRE INIZIATIVE

Da oggi le foto di tutti i remigini delle scuole di città e provincia

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

Sparatorie con tre vittime in Maryland e Delaware: arrestato un 37enne

Massa

Lite per un parcheggio: gli spara e lo ferisce al volto

SPORT

CHAMPIONS

La Juve soffre e vince, la Roma strappa il pari in casa del Chelsea

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»