20°

36°

ALLARME

Influenza, più decessi senza vaccino

Influenza, più decessi senza vaccino
Ricevi gratis le news
20

Al via la campagna di vaccinazione per l’influenza stagionale. L'anno scorso sono diminuite le somministrazioni e aumentati i casi gravi e i decessi, in regione e anche a Parma. Il vademecum e i consigli dei medici.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    11 Novembre @ 18.54

    CHE "NELLA MEDICINA MODERNA LA GRAVIDANZA SIA ORMAI CONSIDERATA UNA MALATTIA" SE LO INVENTA MARCO ! La gravidanza è una condizione particolare nella vita della donna , che va seguita con attenzione , nell' interesse suo e del suo bambino , per intervenire nei casi in cui se ne manifesti la necessità . Questo ha consentito di ridurre drasticamente le morti per gravidanza e per parto , che , fino ad un secolo fa , facevano un' enorme strage . PER LE DONNE INCINTE, NEI PRIMI MESI DI GRAVIDANZA , SE RIENTRANO NELLE CATEGORIE A RISCHIO , NON C' E' CONTROINDICAZIONE ALLA VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE , o meglio , ci sono le controindicazioni che ci sono per tutti gli altri . Maggior cautela si consiglia nel terzo trimestre e durante l' allattamento al seno . NESSUNO SI E' MAI SOGNATO DI VOLER VACCINARE CONTRO L' INFLUENZA 6 MILIARDI DI PERSONE , O 60 MILIONI DI ITALIANI . La vaccinazione è consigliata nelle categorie a rischio perchè i dati dimostrano , per loro , un rapporto rischio-beneficio positivo , ma poi , quanti miliardi di persone sono vive grazie agli antibiotici ? Quanti miliardi di diabetici sono vivi grazie all' insulina e agli ipoglicemizzanti ? Quanti miliardi di persone assumono farmaci contro l' ipertensione ? Quanti miliardi di persone assumono farmaci contro l' ipercolesterolemia ? Si sta preparando un vaccino anche contro il colesterolo LDL , quello "cattivo" , ma si è ancora nella fase di sperimentazione animale . Se , e quando , sarà pronto , quanti miliardi di persone lo faranno e quanti miliardi di infarti ed "ictus" eviterà ? Ma , se si confermerà l' esperienza sugli animali, bisognerà fare tre iniezioni a distanza di due settimane l' una dall' altra , e, poi , un "richiamo" ogni due mesi .NESSUN VACCINO ASSICURA IMMUNITA' ETERNA ! E' grazie a tutto questo ed altro ancora che oggi arriviamo a vivere ottant' anni ed oltre , mentre , un secolo fa , si moriva a cinquant' anni . L' Industria Farmaceutica guadagna ? Non c' è dubbio , e allora ? Guadagna come guadagna chi fabbrica auto ,chi fabbrica computers, chi fabbrica telefonini, chi spaccia olio di sansa per olio extravergine d' oliva, come guadagnano omeopati ed erboristi ! "IL DIRETTORE SANITARIO LO CONSIGLIA A TUTTI" . QUALE DIRETTORE SANITARIO ? Perchè ogni Ospedale ha un Direttore Sanitario , ogni AUSL ha un Direttore Sanitario , ogni Casa di Cura ha un Direttore Sanitario , ogni Poliambulatorio ha un Direttore Sanitario . NON ILLUDETEVI DI DIVENTARE MEDICI SU WIKIPEDIA !

    Rispondi

    • marco

      12 Novembre @ 01.41

      dal tuo discorso vedo che non hai letto l'articolo sul cartaceo...Il direttore/medico/respnsabile intervistato.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        12 Novembre @ 10.21

        SENZA OFFESA PER I "CARTACEI" ( il "cartaceo" della "Gazzetta" lo leggo comunque ogni giorno da una sessantina d' anni ) E CON TUTTO IL RISPETTO , in materia scientifica preferisco documentarmi su "cartacei" autorevoli .

        Rispondi

        • 12 Novembre @ 11.40

          REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Ovviamente non siamo Science, anche se di castronerie credo ne abbiamo scritte poche, anche perchè in materia preferiamo registrare e virgolettare le dichiarazioni degli addetti ai lavori. Comunque, l'importante è che poi legga anche la Gazzetta..... :-) Buona giornata

          Rispondi

        • Vercingetorige

          12 Novembre @ 12.05

          Di castronerie credo che voi ne abbiate scritte poche ( anzi , nessuna ! ) , ma sembra che qualcuno ne abbia lette molte . Confesso di non aver letto l' articolo cui si riferisce "Marco" , d' altronde , io compro quattro quotidiani al giorno , tra cui , immancabilmente , la "Gazzetta" , e devo ammettere che , qualche volta , qualcosa mi sfugge . Non so chi fosse il "Direttore Sanitario" al quale "Marco" si riferisce , ma mi lascia incredulo che abbia detto che "per la Medicina moderna la gravidanza è una malattia" e che la vaccinazione antinfluenzale DEBBANO farla tutti . POSSONO farla tutti , ma, questa , è un' altra cosa. -) Buona giornata anche a lei.

          Rispondi

        • marco

          12 Novembre @ 14.05

          ..testuali parole dell'intervistato...."invito TUTTI a vaccinarsi ,oltre a raccomandarlo fortemente per le categorie a rischio(tra cui mette le donne incinta al primo mese)" . a me pare assurdo che un dottore inviti TUTTI a vacinarsi contro l'influenza. Che la medicina moderna degli ultimi anni consideri la gravidanza una malattia è un mio parere visto l'aumento spropositato di esami durante tale periodo rispetto a quelli che si facevano in passato anni 80/90 dovuti a un certo allarmismo ,(voluto?)che circola in questi ultimi anni.

          Rispondi

        • Vercingetorige

          12 Novembre @ 18.30

          INVITARE "TUTTI" a vaccinarsi contro l' influenza , anche al di fuori delle categorie a rischio , è un' esagerazione . Una donna incinta al primo mese non appartiene alle categorie a rischio . Gli esami che si eseguono durante la gravidanza sono volti a proteggere la gravida e il feto . Col progredire di scienza e tecnologia si sono resi disponibili esami che una volta non lo erano . Lei pensi solo che , fino a cinquant' anni fa , l' ecografia non c' era, ma eseguirla non mi pare uno "sproposito" . Oggi si ricostruisce la mappa cromosomica del feto da un campione di liquido amniotico , per cercare eventuali malformazioni e malattie congenite . Una volta era fantascienza. Oggi si arriva ad operare il feto nell' utero .Lei dice che tutto questo è "allarmismo" ? Mi dispiace essermi perso l' articolo della "Gazzetta" al quale lei si riferisce. Colpa mia ,ma vuol farmi una cortesia ? Mi dica chi è questo "Direttore Sanitario " e cosa dirige .Penso non ci siano ragioni di censurarne il nome.

          Rispondi

        • marco

          13 Novembre @ 14.30

          Guardi purtroppo non mi ricordo il nome del dirigente(?) intervistato,dovrebbe chiedere alla redazione.Per quanto riguarda la gravidanza c'era un breve trafiletto sul giornale di oggi sull'eccessiva "medicalizzazione" con troppi esami e ricorsi al cesario.

          Rispondi

        • Vercingetorige

          13 Novembre @ 18.19

          L' ECCESSIVO RICORSO AL "CESAREO" IN ITALIA E' VERO , ma , lì , ........gatta ci cova...........peraltro i dati variano sensibilmente secondo la latitudine.......

          Rispondi

  • marco

    11 Novembre @ 16.12

    Il direttore sanitario lo consiglia a TUTTI, oltre raccomandarlo alle categorie a rischio in cui ci mette anche le donne incinta ai primi mesi,nella medicina moderna la gravidanza è ormai considerata una malattia ....60 milioni di italiani vaccinati contro l'influenza...6 miliardi di persone vaccinate contro l'influenza..il sogno di ogni industria farmaceutica..se poi ci aggiungiamo che va rifatto ogni anno perchè i virus "mutano"...

    Rispondi

  • gigiprimo

    11 Novembre @ 08.44

    vignolipierluigi@alice.it

    ? cioè il contrario dello scorso anno ? ma le vaccinazioni sono appena iniziate!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      11 Novembre @ 11.11

      "IL CONTRARIO DELLO SCORSO ANNO" ? Lo scorso anno , a causa di un un allarme ingiustificato su alcuni lotti di un vaccino , che , poi , si è dimostrato non entrarci niente con la morte di alcune persone , si è vaccinata meno gente , e da questo è conseguito un maggior numero di ammalati ed un maggior numero di morti per complicanze dell' influenza , rispetto agli anni in cui c' è stata una migliore copertura vaccinale nelle categorie a rischio.

      Rispondi

      • jumbler

        11 Novembre @ 11.51

        Il vaccino per la stagione in corso viene preparato in base ai ceppi che hanno avuto maggior diffusione nell’ultimo periodo epidemico, ovvero l'anno scorso. Ragion per cui, se, come accade tutti gli anni, il vaccino ha subito una mutazione rispetto a quelli in circolazione nell'anno precedente, l'influenza la si prende comunque.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          11 Novembre @ 12.33

          MA COME SI FA A DIRE COSE DEL GENERE ? I vaccini vengono preparati sulla base delle previsioni epidemiologiche fatte dall' Organizzazione Mondiale della Sanità , che indica la composizione più opportuna PER L' ANNO IN CORSO . Il vaccino antinfluenzale di quest' anno contiene tre antigeni virali , due di ceppo A ed uno di ceppo B . Di questi tre virus uno solo , l' A / California , era presente anche nel vaccino dell' anno scorso . Gli altri due ( A/Switzerland e B/Brisbane) sono stati introdotti specificamente per quest' anno . I VACCINI NON "MUTANO" ! Semmai mutano i virus........

          Rispondi

        • jumbler

          12 Novembre @ 11.16

          E' stato un lapsus, chiaro che mi riferivo ai virus, in ogni caso COSE DEL GENERE, sono riportate sul sito del Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute, che recita testualmente: " la composizione del vaccino deve essere aggiornata tutti gli anni e la sorveglianza è fondamentale per preparare il vaccino per la stagione successiva in base ai ceppi che hanno avuto maggior diffusione nell’ultimo periodo epidemico." Se il ceppo virale nel frattempo è mutato, bye bye copertura.

          Rispondi

        • Vercingetorige

          12 Novembre @ 16.58

          SI , SOLTANTO CHE , QUEL CHE C' E' SCRITTO , E LEI STESSO RIPORTA , DICE IL CONTRARIO DI QUEL CHE RIFERISCE LEI ! I virus influenzali ( come tanti altri patogeni ) girano da un continente all' altro. L' Organizzazione Mondiale della Sanità li segue nelle loro migrazioni e li segnala alle Autorità Sanitarie dei Paesi in cui è previsto che arrivino . L' Industria Farmaceutica si adegua. I virus possono mutare , ma , le mutazioni , non avvengono da un giorno all' altro , e , comunque , l' Organizzazione Mondiale della Sanità le rileva e segnala , per cui non c' è nessun "bye bye alla copertura" . Il vaccino di quest' anno contiene due virus su tre diversi da quello dello scorso anno . Se accadesse quel che lei dice , vista l' "inutilità" del vaccino , non dovrebbe esserci differenza tra morbilità e mortalità per complicanze dell' influenza tra vaccinati e non vaccinati , invece c' è , ed è notevole .

          Rispondi

        • Vercingetorige

          12 Novembre @ 12.26

          AD ESSERE SBAGLIATE SONO LE CONCLUSIONI CHE LEI TRAE DA QUEL CHE HA LETTO . I virus influenzali girano tra i diversi continenti e l' Organizzazione Mondiale della Sanità ne segue il percorso , ed avvisa le Autorità Sanitarie dei Paesi in cui , prevedibilmente , arriveranno . Ovviamente le Industrie Farmaceutiche si adeguano . In genere le previsioni dell' Organizzazione Mondiale della Sanità sono affidabili, quindi non c' è nessun "bye bye" alla copertura , poi , che i virus possano "mutare" , non c' è dubbio , ma non "mutano" , oplà , da un momento all' altro , tanto da inficiare la validità delle vaccinazioni .

          Rispondi

        • Betti

          11 Novembre @ 18.47

          ti risulta che il numero di persone colpite dalla sindrome di Guillain-Barré sia stazionario? non è una domanda provocatoria, ma una curiosità

          Rispondi

        • Vercingetorige

          11 Novembre @ 20.10

          MIO PADRE E' MORTO , dopo essere stato gravemente invalido per quattro anni , per quella che , secondo me , era una sindrome di Guillain-Barré conseguita ad una vaccinazione antinfluenzale dell' anno 1979 . Dico "secondo me" , perchè nessun Medico o Reparto dell' Ospedale mi ha confermato la diagnosi . Mia madre , come milioni di altre persone , ha fatto lo stesso vaccino , ed ha continuato a farlo per oltre vent' anni , senza nessun effetto avverso. Io ed i miei famigliari ci sottoponiamo alla vaccinazione antinfluenzale da diversi anni senza nessun effetto avverso . Molti hanno messo in dubbio l' associazione tra sindrome di Guillain-Barré e vaccino antinfluenzale , ma , secondo i più pessimisti , si tratterebbe di 3 casi per milione di vaccinati ( vedi European Journal of Epidemiology del marzo 2013 ) . Il rischio di complicanze gravi dell' influenza , nelle categorie a rischio , è molto più alto , quindi il rapporto rischio-beneficio rimane a favore della vaccinazione.

          Rispondi

        • Betti

          11 Novembre @ 22.31

          grazie

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

AMICHEVOLE

Stasera il Parma affronta l'Empoli al Tardini

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti