17°

Il racconto

Studentessa del Marconi: «A cento metri dall'inferno»

Studentessa del Marconi: «A cento metri dall'inferno»
Ricevi gratis le news
0

Il drammatico racconto di una studentessa del Marconi che venerdì era a Parigi

Matilde Casoni,
studentessa 17enne del liceo Marconi, venerdì sera era a Parigi. Ecco il suo racconto di quei terribili momenti.

Stiamo cenando nel centro di Parigi, è venerdì sera e pare tutto normale, educatamente animato. D'improvviso la tranquillità si incrina: il cameriere è nascosto dietro il bancone, ci guarda stupito; i clienti si accalcano fuori dal locale parlottando nei cellulari ed iniziano a vibrare le tasche lampeggiando: “stai bene?” , “cosa sta succedendo?” C'è confusione, si parla di bombe, di spari, di ostaggi, di morti. “Ma adesso, un attentato? A Parigi? Qua vicino, sei sicuro?” Ci gettiamo in strada, diretti verso casa – fuori è caotico: le sirene ululano, le auto sfrecciano pericolose, le persone corrono, controllano i telefonini, tentano invano di fermare qualche taxi. Siamo in Rue de Rivoli quando arriva la notizia di un'altra sparatoria, questa volta al centro commerciale di Les Halles. Siamo vicini, ad un centinaio di metri di distanza: scappiamo forsennati, l'importante è mantenere la calma - un gruppo di turiste terrorizzate ci blocca, chiedono aiuto - l'importante è mantenere la calma - altre sirene, questa volta molto più forti, mi raccomando ragazzi, non lasciatevi prendere dal panico. Le parole rimbombano nella mente mentre le ambulanze continuano a stridere nella notte – state tranquilli, siamo quasi a casa. In salotto, non riusciamo ad accasciarci sul divano come d'abitudine. Siamo sconvolti, confusi - il rumore delle sirene adesso si mescola al francese frettoloso dei giornalisti in televisione: vogliamo sapere cosa sta succedendo, capire soprattutto se a Les Halles abbiamo davvero sfiorato le pallottole. Nel frattempo, arrivano le prime telefonate da amici e famigliari - stiamo bene, siamo salvi, non preoccupatevi.

Le acque non si calmano prima di qualche ora. La sparatoria in Rue de Rivoli pare come scomparsa dai notiziari, ci diciamo che è troppo presto per avere le idee chiare su quanto accaduto. Parliamo, ma non si tratta di veri e propri discorsi. Non facciamo altro che ripeterci quanto siamo stati fortunati, “pensate se fossimo capitati al Bataclan stasera”, “Non posso crederci.” E' difficile capacitarsi del fatto che ciò che si legge sui giornali non è così distante come appare ma dolorosamente reale, e stanotte lo abbiamo compreso - la guerra ci ha alitato sul collo e stiamo ancora rabbrividendo, mentre fuori a qualche chilometro dal nostro rifugio altri come noi hanno perso la vita. Il giorno dopo il cielo è cupo e Parigi in lutto. Un mare di cenere dopo l'inferno notturno. Le strade semivuote, i musei ed i parchi chiusi, gli sguardi scioccati di chi ha avuto la forza di uscire di casa e discute mentre il mondo s'infervora. I dibattiti si aprono numerosi, le parole scorrono copiosamente - è una guerra mondiale, bisogna chiudere le frontiere, adesso a chi toccherà? Le notizie si rincorrono, le opinioni si ammassano dovunque - esperti, giornalisti, politici - mentre a Parigi la normalità è cessata, si ha timore di viaggiare in metropolitana, di mangiare al ristorante, di andare al cinema.

I dettagli semplici della vita in città vengono cancellati, cartelli luminosi in strada intimano d'uscire solo in caso di estrema necessità, la libertà dei cittadini d'improvviso estremamente ridotta, la paura amplificata. Noi, in casa, leggiamo e ascoltiamo senza dire niente. A volte, forse, è davvero meglio rimanere in silenzio. Per riflettere, e per rispetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro