15°

29°

incidente

Il «pirata» patteggia. Con la pena sospesa

Investì e uccise donna in viale Rustici, poi fuggì. Ecco cosa accadrà

Il «pirata» patteggia. Con la pena sospesa
Ricevi gratis le news
14

Era stata travolta davanti alla palestra di viale Rustici, il 19 febbraio 2014, Mara Aicardi. Uccisa e abbandonata sull'asfalto. Ora Fabio Apollonio, l'avvocato che l'investì, è pronto a patteggiare: 2 anni, con la condizionale. Questo l'accordo tra difesa e pm. Leggi tutti i dettagli.

Georgia Azzali

Forse aveva intravisto quell'ombra all'ultimo istante. Il buio, il viale poco illuminato: probabile che non si fosse accorto di quella figura che stava attraversando il Lungoparma. Il corpo di Mara Aicardi, 65 anni, era stato sbalzato a qualche metro di distanza. Ma il suo viaggio verso casa era proseguito. Aveva ingranato la marcia della Bmw e se ne era andato, l'avvocato Fabio Apollonio. C'era lui alla guida di quella station wagon scura, che qualche testimone aveva visto sfilare via la sera del 19 febbraio 2014, subito dopo l'incidente. Accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso, nei prossimi giorni Apollonio dovrebbe chiudere i suoi conti con la giustizia: patteggiamento a 2 anni. E pena sospesa. Questo l'accordo raggiunto tra il difensore del legale, Mario Bonati, e il pm Andrea Bianchi. Un'intesa che dovrà passare al vaglio del giudice, a cui comunque spetterà l'ultima parola. Insomma, sul piano penale la vicenda (salvo colpi di scena, perché il gup ha la facoltà di respingere il patteggiamento) dovrebbe concludersi così: nessun giorno di carcere o domiciliari. Ma anche nessun «privilegio», perché molti altri casi di omicidio colposo e omissione di soccorso hanno avuto un epilogo analogo: è la legge che lo consente, in attesa delle nuove norme sull'omicidio stradale. Per Apollonio sarà inoltre previsto un periodo di sospensione della patente. E' chiaro, però, che se l'avvocato dovesse commettere nuovi reati nei prossimi cinque anni ed essere condannato, a quel punto dovrà scontare anche questi 2 anni «abbonati» dalla condizionale. Un patteggiamento maturato nel corso dei mesi. E sancito - per quanto il passaggio non sia dirimente - dopo il risarcimento garantito dall'assicurazione di Apollonio alla famiglia di Mara Aicardi, assistita dall'avvocato Marco Moglia. Nulla trapela sulla somma, ma è certo che non potrà compensare ciò che marito e figlio hanno subito. I familiari, inoltre, potrebbero decidere di proseguire la battaglia facendo causa civile.

Perché è impossibile cancellare la trama di quel mercoledì di febbraio. E l'angoscia dei giorni successivi, quando l'uomo dell'auto scura non aveva ancora un nome. Quel 19 febbraio Mara Aicardi era andata a lezione di thai fit allo Spa Center di viale Rustici. Un'ora di allenamento: l'appuntamento fisso della settimana che non voleva mai perdere. Era uscita dalla palestra una manciata di minuti prima delle otto. Pochi passi, per attraversare il viale, e il botto. Quello che qualcuno ha udito anche dall'interno del centro sportivo. La donna era stata sbalzata nelle vicinanze del marciapiede che costeggia il torrente. Abbandonata sull'asfalto, mentre l'auto si allontanava verso la periferia. Le indagini della polizia municipale si mettono subito in moto. C'è chi riferisce di aver visto una station wagon scura filare via dopo l'incidente. Vengono acquisite le immagini di alcune telecamere della zona, con la speranza che possano aver inquadrato il pirata. Tre giorni dopo l'incidente, però, in «Gazzetta» arriva una telefonata: una voce anonima suggerisce due lettere, tre numeri e ancora due lettere. Ha un'unica incertezza, relativa all'ultima lettera. Ma secondo lui, è quella la targa dell'auto che ha investito e ucciso Mara Aicardi. Dal giornale parte subito la segnalazione ai vigili urbani. E la macchina viene trovata in una carrozzeria di San Michele Tiorre, dove era stata portata il giorno dopo l'incidente per essere riparata. La Bmw risulta intestata a una società, ma si scopre subito che è in uso ad Apollonio. Il professionista, rimasto sempre a piede libero, viene interrogato per la prima volta il 27 febbraio, ma nega ogni responsabilità. Il giorno dopo si ripresenta davanti al pm e fa solo parziali ammissioni: dice di aver avvertito un colpo, di aver rallentato, ma di non aver notato auto ferme o persone a terra. Gli inquirenti, però, sono convinti di non aver fatto errori. E poi la perizia sull'auto chiuderà il cerchio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • filippo

    17 Novembre @ 19.32

    VERGOGNA! e renzi non doveva introdurre l'omicidio stradale? tutte chiacchiere

    Rispondi

  • Anna

    17 Novembre @ 13.58

    Non conosco e quindi non commento la legge, ma ritengo in generale che fuggire dovrebbe costituire aggravante. Perché se danno 2 anni a chi scappa, a chi si ferma subito basta una pacca sulla spalla... Comunque sia, che tragedia per tutti.

    Rispondi

    • StefanoC

      17 Novembre @ 18.04

      In realtà, se ti fermi, è molto peggio. Perdi la patente subito (al tizio non mi pare l'abbiano ritirata fino al processo...) perdi l'auto, etc... @gazzetta: sarebbe interessante un confronto tra questo pirata assassino, e il povero cristo che ha ammazzato il poliziotto in moto su Strada La Spezia, tagliandogli la strada. Però lui si è fermato a prestar soccorso. Grazie, Stefano

      Rispondi

    • salamandra

      17 Novembre @ 16.12

      Piú o meno è effettivamente così adesso. C'è da tempo in discussione una legge sull'omicidio stradale (con il rischio che si passi all'eccesso opposto immagino).

      Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    17 Novembre @ 13.12

    Sono fortunato che non è successo a me, ma è molto più fortunato l'avvocato.

    Rispondi

    • 17 Novembre @ 13.18

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Comunque la si pensi sulla possibile conclusione giudiziaria (e qui ognuno sta esprimendo liberamente le sue opinioni), non mi verrebbe da usare la parola fortuna per chi ha comunque vissuto una simile esperienza, e del quale nè noi nè lei possiamo conoscere l'effettivo stato d'animo.

      Rispondi

      • Filippo Bertozzi

        17 Novembre @ 14.40

        La fortuna dell'avvocato, dopo essere scappato lasciando una persona morire a terra come un animale, è quella di non avere a che fare con qualcuno di vendicativo. Del suo stato d'animo, oggi, proprio non mi preoccuperei.

        Rispondi

        • Biffo

          17 Novembre @ 18.03

          Io credo che la fortuna dell'avvocato consista solo nell'essere, appunto, tale.

          Rispondi

  • Alessandro

    17 Novembre @ 12.05

    quanta tristezza,poi scrivono la legge è uguale per tutti,cioè ti prendono anche per il c., o ma si rendono conto che è scappato questo avvocato,pensava di avere investito cosa? che vergogna

    Rispondi

  • Francesco

    17 Novembre @ 11.08

    Se non fose scappato, sicuramente prenderebbe anche il risarcimento, di guistizia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Magiafuoco/2

monchio

Se in Appennino arriva Mangiafuoco Video

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

7commenti

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

2commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti