15°

29°

Rapina

Baganzola: assalto a Banca Monte

Baganzola: assalto a Banca Monte
Ricevi gratis le news
2

All'ora di chiusura i ladri entrano da una finestra e prendono di sorpresa i dipendenti: il racconto della rapina

Roberto Longoni

La banca ha chiuso la porta, e loro si sono spalancati la «finestra», togliendo il coperchio a un varco fatto in precedenza, in un angolo sul retro della Banca del Monte di Parma di Baganzola. Da lì sono passati, sbucando alle spalle dei dipendenti. Passamontagne sul volto, pistole in pugno: calmi e senza fretta. Un'ora hanno atteso nell'agenzia, fino all'apertura dei forzieri a tempo. Poi, sono fuggiti con 40mila euro. Pochi minuti di vantaggio sulle volanti intervenute non appena è scattato l'allarme è bastato loro per sparire nel nulla. Ora tocca all'Antirapine della Mobile portare a termine una caccia all'uomo che si annuncia complicata. Quarantamila euro: un malloppo di tutto rispetto, se confrontato con quanto di solito arraffano i rapinatori con il cutter. Ieri non è andata così. Il colpo deve aver avuto un prologo la notte precedente. L'istituto di credito si trova appena oltre le Poste di Baganzola, per chi proviene dalla città: il fronte si affaccia sulla strada, il retro dà sull'argine. Qui è più buio che altrove, dopo il tramonto. E soprattutto meno frequentato di altri luoghi. La banca è un bunker trasparente: i muri laterali sono di vetri doppi e blindati. I banditi ne hanno adocchiato uno, in fondo a destra, se si guarda da strada Baganzola. Sfondarlo a mazzate avrebbe fatto scattare l'allarme volumetrico. Così, gli sconosciuti si sono concentrati sul telaio metallico. In qualche modo - facendo attenzione che l'antifurto non avvertisse movimenti - l'hanno tagliato, staccando un rettangolo di un metro di base per un'altezza di una quarantina di centimetri: spazio più che sufficiente per il passaggio di un uomo. L'apertura è stata tappata con una lastra di plexiglass assicurata alla cornice con il nastro isolante (mentre il pezzo tagliato è a sua volta finito nel bottino: non si trova). Da quel varco sono entrati i rapinatori, quando la banca ha chiuso, verso le 17, evitando il bussolotto dell'ingresso, protetto dal metal detector e dal sensore che registra le impronte digitali. Entrare come normali clienti, inoltre, avrebbe significato almeno per uno l'obbligo di mostrare il volto. Invece, i due banditi sono comparsi già con indosso la «maschera professionale»; sembra che fuori sia rimasto un palo, pronto a dare l'allarme. I cinque dipendenti e l'addetta alle pulizie non hanno potuto che obbedire. Tutti sono stati chiusi in uno stanzino, tranne chi è stato obbligato a digitare i codici per l'apertura ritardata delle casseforti. Per l'apertura si è trattato solo di aspettare. L'incasso e la fuga dopo un'ora: quando il tempo è denaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • momo

    17 Novembre @ 09.14

    Banca Monte?

    Rispondi

    • 17 Novembre @ 09.15

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Ho visto anch'io che le insegne sono ancora quelle storiche

      Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

MISS ITALIA

Ultimi giorni per votare la bella Anna Maria

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Il caffè? Lo pago con la carta

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

CALCIO

D'Aversa si racconta

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

1commento

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

varano

Così i vigili del fuoco hanno recuperato l'uomo scivolato nel calanco Video

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

7commenti

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

VIABILITA'

Domenica di controesodo. Code a tratti tra Parma e Fiorenzuola Tempo reale

appennino

Cade lungo un sentiero sul Ventasso, soccorsa 59enne

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti