SERIE D

Corapi, una certezza

Corapi, una certezza
Ricevi gratis le news
0

E' un centrocampista che sta segnando quasi come un attaccante: è già arrivato infatti a quota tre gol e promette di non fermarsi. Ma Francesco Corapi, classe 1985, non fa solo quello: corre, contrasta, confeziona assist calcia corner e punizioni. Insomma, è già pronto per la Lega Pro.

Paolo Grossi

Spinti magari dall'ultimo allungo in classifica, molti tra i tifosi più ottimisti già sfogliano la rosa del Parma per valutare quali dei giocatori attualmente in rosa potrebbero essere adatti anche ad una Lega Pro con ambizioni di immediata promozione. Sfogliando la margherita c'è un nome che mette d'accordo tutti ed è quello di Francesco «Ciccio» Corapi. Trent'anni, Corapi ha giocato in serie C 236 volte, vanta due presenze in B e questa con il Parma è la sua seconda stagione in D dopo quella del 2005-2006 a Sapri. Viene da due stagioni ben fatte all'Aquila, e in estate la sua destinazione più probabile (e che lui avrebbe gradito) pareva Ascoli. Invece è sceso di categoria, accettando Parma dopo un colloquio illuminante con Nevio Scala. Apolloni s'è così ritrovato in rosa un centrale che sa fare il regista ma in caso di bisogno anche il trequartista, che ha la carica di un ragazzo ma la visione di gioco e l'esperienza di un veterano.

Media da record

Quest'anno poi ha messo sul tavolo un asso in più: i gol. Sin qui ne ha segnati tre, e per un centrocampista non sono certo pochi.

«Sì in effetti sto tenendo una buona media - ha detto ieri a Collecchio Corapi - Considerando che in carriera a fine stagione ne ho messi assieme al massimo quattro, devo dire che va bene così».

Magari dipende dal livello di un campionato che richiede un certo adattamento.

«Per quanto riguarda i campi, Tardini a parte, molti lasciano a desiderare, ed è uno dei motivi per cui ero titubante al momento di scendere di categoria. Temevo i campi su cui è difficile giocare. Allo stesso tempo però, fors'anche a causa dei campi, in D si gioca meno al pallone rispetto alla Lega Pro. Si privilegiano i lanci lunghi, e diventa difficile preparare la partita per neutralizzare gli avversari o pressarli in alto, perché è tutto un lanciare la palla».

Anche a lui piace lanciare la palla, ma sempre «cum grano salis»: cambi di gioco, passaggi filtranti. Si fa valere in interdizione, non ha paura dei tackle anche duri. Gara dopo gara ha anche affinato la condizione e ora sfodera anche spunti veloci che spesso lasciano ai blocchi gli avversari.

Proiezioni efficaci

«Sì ora sto meglio, sono più allenato, e mi viene naturale inserirmi in avanti con più frequenza. Io magari sono bravo a scegliere i tempi e gli spazi giusti ma poi devo ringraziare i compagni che mi mettono davanti palloni al bacio».

Già, come certe sue punizioni a scavalcare la barriera. Contro il Legnago una ha sbloccato la partita, domenica scorsa un'altra è andata fuori di un nonnulla.

Due anni fa Corapi ha vissuta anche una disavventura nell'ambito di «contrattopoli» il caso scoppiato dopo il fallimento del Catanzaro, la sua prima società. Il procuratore federale lo aveva accusato di aver stipulato dei contratti finti, «coprendo compensi in nero». Gli erano stati inflitti tre mesi di squalifica e trentamila euro di ammenda ma lui, dopo aver rifiutato il patteggiamento, si è affidato all'avvocato Calcagno dell'Aiac e l'ha spuntata. Il suo ricorso è stato accolto ed è uscito pulito dalla vicenda. Storie di calcio del sud (ma non solo, come proprio noi abbiamo imparato): il luogo più settentrionale in cui ha giocato sin qui Corapi è L'Aquila. Vien da pensare che l'inverno padano possa intimidirlo. «Finora il clima è stato mite, me la sono cavata. Adesso comincio a vedere le nebbia - ha scherzato ieri - e se continua così mi toccherà chiudermi in casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande