-1°

Sindacato

Tep: premi ai controllori più efficienti. E polemica

Tep: premi ai controllori più efficienti. E polemica
Ricevi gratis le news
11

Il nuovo accordo proposto da Tep, siglato da alcuni sindacati e già «condannato» da altri, in questi giorni sarà varato dal cda dell’azienda di via Taro. A scatenare le ire dell'Orsa è il punto relativo ai premi di produttività per i controllori più virtuosi. Ecco perché.

Chiara Pozzati

E’ guerra aperta ai portoghesi e onore al merito – con premi di produttività ad hoc – per i controllori più virtuosi. Ecco in sostanza i punti salienti del nuovo accordo proposto da Tep, siglato da alcuni sindacati e «condannato» da altri, che in questi giorni sarà varato dal cda dell’azienda di via Taro. Secondo il presidente, Antonio Rizzi, «si tratta di un traguardo importante. Sia nell’ottica del miglior servizio al cittadino, sia per i dipendenti verificatori. Verrà infatti premiata la qualità del lavoro e – chiarisce per smorzare ogni polemica – il loro operato verrà valutato non solo in base al numero di sanzioni effettuate, ma anche in base al numero dei titoli di viaggio controllati».

Eppure di mal di pancia all’interno di Tep ce ne sono parecchi. Almeno secondo il sindacato autonomo Orsa che, senza se e senza ma, punta il dito contro il provvedimento. «Si tratta di un accordo che mette i verificatori gli uni contro gli altri. Non solo: rischia di scatenare la caccia alla multa. Tutto questo tagliando quel margine di ragionevolezza doveroso nei confronti ad esempio degli utenti deboli».

A mettere i puntini sulle «i» pensa il presidente di Tep, che replica con garbo: «E’ esattamente il contrario. Si tratta di un’intesa innovativa mirata a premiare i meriti dei verificatori, tagliando una serie di diritti acquisiti. In sostanza, prima i premi di produttività cadevano a pioggia, in modo cosiddetto orizzontale, a prescindere dalla performance dei controllori. Oggi, grazie a quest’accordo, non si toglie nulla a nessuno, ma si riconosce l’efficienza e la qualità del lavoro».

In che termini? «Il capitolo sanzioni è solo uno dei tanti parametri per la valutazione delle prestazioni dei verificatori – che ogni sei mesi passeranno sotto la lente dell’azienda -. I più virtuosi arriveranno a ricevere un premio che, per i migliori, oscilla tra i 33 e i 34 euro mensili. Credo sia fondamentale – e innovativo – che in un’azienda pubblica si riconosca il valore della meritocrazia. Non solo: abbiamo accolto la richiesta dei nostri dipendenti che avevano espresso la volontà di non esternalizzare il servizio di verifica. Ringrazio dunque quelle sigle sindacali che, non solo hanno condiviso il patto, ma anche apportato migliorie al testo».

Secondo Paolo Leporati di Orsa, in compenso «quest’accordo non fa che acuire le differenze tra i verificatori che saranno costretti a usare il pugno di ferro per rispettare i parametri delle valutazioni. Non solo, sono scattate le scintille anche fra i sindacati: tant’è che alcuni rappresentanti delle Rsu si sono dimessi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ANONIMUS

    21 Novembre @ 10.00

    Ma quando salgono in 3 per controllare i biglietti faranno a gara? Forse se trovate un sistema per controllare le linee dove risultano più trasgressori? Magari trovando dei volontari giustamente preparati ex controllori ex forze dell ordine ecc. Che fanno salire solo chi a biglietto o abbonamento? Per qualche mese si avrebbero dei ritardi ma credo che chi fa sempre il biglietto o l abbonamento potrebbe sopportare e magari si sentirebbe "meno stupido" a pagare perché sarebbe sicuro che anche gli altri hanno pagato.

    Rispondi

  • Oberto

    20 Novembre @ 18.31

    ma voglio capire da chi è indignato: trovate che sia giusto salire sull'autobus e non pagare il biglietto? Trovate che sia giusto che chi lo paga sia il solito cretino e chi non lo paga sia il solito furbetto che la fa franca?

    Rispondi

  • gigiprimo

    20 Novembre @ 13.11

    vignolipierluigi@alice.it

    Carissimi tutti, i controllori sono ex autisti che raggiunti i limiti di età o non essendo più adatti alla guida, aspettano l'età della pensione rendendo un servizio complementare all'azienda. Per quanto riguarda i 'portoghesi' cosa pretendete da una classe politica che li appoggia avendo la 'sindrome di bonsu'?

    Rispondi

  • gigiprimo

    20 Novembre @ 13.10

    vignolipierluigi@alice.it

    Carissimi tutti, i controllori sono ex autisti che raggiunti i limiti di età o non essendo più adatti alla guida, aspettano l'età della pensione rendendo un servizio complementare all'azienda. Per quanto riguarda i 'portoghesi' cosa pretendete da una classe politica che li appoggia avendo la 'sindrome di bonsu'.

    Rispondi

  • salamandra

    20 Novembre @ 08.48

    Beh, si chiama meritocrazia.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto di Nicola Riccò

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5