10°

Sicurezza

Anche noi «sorvegliati» speciali

Anche noi «sorvegliati» speciali
Ricevi gratis le news
1

Un viaggio tra gli obiettivi sensibili da tutelare e le ansie quotidiane dei cittadini che chiedono sicurezza.

 

 

Come cambiano i controlli in aeroporto, dove sono i soldati dell'esercito?

I controlli di polizia e carabinieri, che arrivano anche in luoghi dove non s'erano mai visti prima.

 

Laura Frugoni

Ci dicono: vivete come prima. Andate in giro, divertitevi, viaggiate. Giusto, se vivi nella paura la dai vinta alle bandiere nere.

Fin qui i buoni, sacrosanti, propositi. Poi arriva la realtà di ogni giorno: devi infilare il cappotto e tuffarti nel solito frullatore di traffico, strade, facce conosciute e mai viste. E fare esattamente quello che facevi prima: salire su un treno se sei un pendolare, entrare in uno stadio se sei un tifoso. C'è il concerto che aspettavi, la fila dei carrelli al super, la pizzata del sabato sera. E magari anche un aereo da prendere: per l'Immacolata si va dai parenti.

Potremmo andare avanti all'infinito. Se la guardi da lontano, la piccola e rassicurante Parma non è cambiata di una virgola. Se ti avvicini e metti a fuoco meglio scopri che non è proprio così. Il flusso umano è costante, ci mancherebbe: ma tutti si scoprono più guardinghi. Più pazienti perfino. E tutti s'aspettano, chiedono la stessa cosa: sicurezza.

«Da una settimana nessuno si lamenta, neanche il minimo segno di insofferenza per i controlli che si sono fatti molto più capillari. Non arriva più nessuno all'ultimo momento come succedeva prima», riferisce un agente del posto di polizia al «Verdi».

Così ieri a mezzogiorno: 170 persone in coda al check in per il volo su Trapani. Nessuna tensione particolare, ma basta tendere l'orecchio all'altoparlante per scoprire una musica diversa. «Per questioni di sicurezza - scandisce una voce femminile - i viaggiatori sono pregati di tenere accesi cellulari, tablet e portatili».

Ci si fruga nelle tasche, si allungano ai poliziotti i-Phone e tablet con gli schermi illuminati: nessuno alza gli occhi al cielo. La privacy è comunque garantita: non è che si mettano a sbirciare l'ultimo sms o la fotogallery di quest'estate, il punto è un altro e delicatissimo: bisogna appurare che i nostri inseparabili aggeggi elettronici siano quello che sono e non qualcos'altro di molto più pericoloso.

Quando decolla il Parma-Londra (tre sere alla settimana) l'attenzione è particolarmente alta. Venerdì sera c'erano al lavoro sette poliziotti più il personale dell'Ivri. Quando sono arrivati a imbarcarsi alcuni passeggeri dalla pelle scura, le occhiate nervose della gente intorno erano più che evidenti. Un'inquietudine che affiora ogni volta. E comunque è filato via tutto liscio.

Dunque i parmigiani non hanno problemi a prendere l'aereo? «A novembre un leggero calo è fisiologico - annota il poliziotto - ma finora non c'è un'emorragia vistosa: siamo sui soliti livelli».

E in piazzale Dalla Chiesa che aria tira? Solito tran-tran di viaggiatori dalle falcate veloci, solito pienone e soliti agenti della Polizia ferroviaria: in questo momento sono in due, ma se guardi bene qualcosa di diverso lo trovi anche qui. Quando passano in ricognizione tra corridoi e binari, i poliziotti si portano dietro il metal-detector. «Lo facciamo già da qualche mese - dice il comandante Robuschi - è un servizio mirato in più. Se la valigia “suona” invitiamo il viaggiatore ad aprirla, qualcuno si indispettisce ma i più non protestano».

Dicono che quando la valigia di una donna si mette a suonare, quasi sempre è «colpa» della piastra per capelli. A parte qualche falso allarme (per lo più fantomatici avvistamenti dei terroristi ricercati) il via vai sui binari procede senza scosse. Ma chi deve vegliare rimane sul chi va là: «D'altra parte la stazione è sempre stata un obiettivo sensibile - riflette Robuschi - chi è qui da tanto tempo ha ancora negli occhi la strage di Bologna».

Un passaggio nel cuore della città: nessun presidio fisso nelle piazze monumentali, le pattuglie di servizio vanno e passano come hanno sempre fatto.

Poi c'è l'esercito: i soldati li trovi davanti alla sede dell'Efsa (la jeep è posizionata in via Carlo Magno) e in vicolo Cervi dove c'è la sinagoga. Non è una novità dell'ultima settimana, i due obiettivi sensibili sono sorvegliati da mesi dagli uomini in mimetica. Ma quanto la guardia si sia alzata dopo le stragi di Parigi lo leggi nel loro sguardo vigile, lo vedi da come stanno ritti e tesi imbracciando il mitra.

Si va allo stadio: non al Tardini, ma nella cittadella del rubgy di Moletolo. Ieri le nostre Zebre se la vedevano con i Worcester Warriors, che sono inglesi e in questo clima nemmeno questo è un dettaglio. L'arrivo di poliziotti e carabinieri a vigilare sia dentro che fuori dallo stadio desta una certa sorpresa. «E' la prima volta che li vedo qui», assicura un tifoso.

Davvero deve stupire? Il capo della polizia Pansa ha diffuso a tutte le questure e alle prefetture d’Italia una circolare dove si chiede «massima attenzione e vigilanza durante gli eventi di natura culturale o di carattere sportivo».

Gli stadi della serie A oggi saranno strablindati: è scontato. Ma non è detto che basti. La mattanza di Parigi ha insegnato proprio questo: nella guerra ai terroristi di scontato non c'è nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    22 Novembre @ 10.43

    IL NOSTRO AEROPORTO , PURTROPPO , E' CONDANNATO A MORTE , CON L' ISIS E SENZA L' ISIS ! Già a maggio scorso , mentre esalava l' ultimo respiro , è arrivata l' Unione Parmense degli Industriali , che ha rinnovato il miracolo della resurrezione di Lazzaro , assicurando finanziamenti per altri due anni . Si sperava che , questo , desse una spinta per il rilancio dello Scalo , che si introducessero nuovi voli , a cominciare dalle navette in "code sharing" con Fiumicino e Malpensa , che sono la principale vocazione di un aeroporto regionale come il "Verdi" . Invece niente ! Per due anni siamo a posto ! Tutti a letto a dormire ! Siam qua con due rotte : Londra e Trapani. Di questo passo , fra meno di due anni , il "Verdi" morirà serenamente nel sonno . Lazzaro è resuscitato una volta sola !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

La Royal Mail ha preparato i francobolli dedicati al Trono di spade

filatelia

Royal Mail, francobolli dedicati al Trono di spade

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Nomine al Maggiore, chiesto il rinvio a giudizio per l'ex rettore Borghi

INCHIESTA

Nomine al Maggiore, chiesto il rinvio a giudizio per l'ex rettore Borghi

Lutto

Millo Caffagnini, una vita intensa con Bardi nel cuore

Allarme

Ore 7: attimi di paura in via Emilia Est

COLLECCHIO

In vent'anni, in Comune, 20 dipendenti in meno

salso

Addio alla maestra Angela Bonassera, in cattedra per 35 anni

TECNOLOGIA

Telefoni e tablet in classe: a Parma non sono una novità

DILETTANTI

Clamoroso a Felino: si dimette Pioli

ALLARME

Bocconi avvelenati al parco Martini: area transennata

Emergenza

Maleducazione, inciviltà e bullismo: quei ragazzini che invadono il centro

10commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

1commento

nel pomeriggio

Momenti di paura e tensione in via Duca Alessandro Video

anteprima gazzetta

Inchiesta sulle nomine al Maggiore, il punto della situazione Video

ragazzola

Più controlli sul ponte Verdi, ma c'è chi chiede l'intervento della magistratura Video

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

orrore a BANGKOK

Italiano ucciso e bruciato in Thailandia, caccia alla ex e all'amante

SPORT

Norvegia

Stella della pallamano: “Colleghi hanno diffuso mie foto intime”

lutto

Addio a Franco Costa, volto mitico di 90° minuto. Celebri le interviste all'avvocato Agnelli

SOCIETA'

hi tech

L'iPhone X vende poco, Apple potrebbe "pensionarlo"

hi tech

Amazon apre supermercato 4.0: è senza casse

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

RESTYLING

La Mini rifà il trucco a 3porte, 5porte e cabrio Video