20°

31°

Fidenza

Michela, a Bruxelles in questi giorni drammatici

Michela, a Bruxelles in questi giorni drammatici
0

La testimonianza di Michela Beretta, in questi giorni a Bruxelles

A Bruxelles, dove ritorna regolarmente per lavoro, si trova la giovane fidentina Michela Beretta, che sta vivendo l’atmosfera drammatica di questi giorni. Michela è attualmente responsabile delle relazioni internazionali di un organo regolatore spagnolo in ambito sanitario con sede a Madrid.

E' stata project manager di una Ong con base tanto a Roma come a Bruxelles che si occupa di diritti civili e di cittadinanza europea, cooperazione internazionale e sviluppo sostenibile, e precedentemente ha lavorato alla Commissione europea presso il Direttorato generale della Salute.

«Sono tornata nella mia Bruxelles, quella che è stata e tuttora rappresenta il cuore del “mio sogno europeo” tanto in qualità di professionista come di cittadina europea per la multiculturalità e il livello di “open-mind” che solo qui si può trovare. In questa Bruxelles sono ritornata come regolarmente faccio da un anno a questa parte, in questi giorni, in cui da un momento all’altro l’allerta terrorismo è diventata al massimo livello 4, dove la paura e lo sconcerto si sono impossessati di ogni cittadino, turista, piazza, museo, centro commerciale e piccolo commercio di periferia. Non sprezzante del pericolo e senza coscienza, ma con volontà e determinazione di seguire il corso della vita “normale”, nonostante tutto, ho deciso di non cedere al terrore e alla paura e di andare comunque per lavoro e a trovare le persone care. Sono arrivata venerdì e nonostante lo stato di allerta fosse già alto, la città era viva».

La presenza dei militari in questi giorni è aumentata notevolmente ma sabato mattina è cambiato qualcosa.

«In un piccolo caffè di Petit Sablon - racconta Michela - eravamo in una ventina e in sottofondo non si sentivano né le risate dei bambini né le tante persone che tranquillamente conversano in tutte le lingue possibili. No. Si sentiva solo la radio che aggiornava minuto per minuto sull’allerta, le conversazioni erano a voce bassa e tremante e le tematiche non come di consueto eterogenee anche se lo erano le lingue in cui si sviluppavano. ”Hai sentito, stanno cercando quello che è scappato... è qui a Bruxelles... hanno detto che si preparano 10 attentati in 10 luoghi diversi, qui in città, hanno intercettazioni che prevedono attacchi chimici...”. Poco a poco si moltiplicavano le sirene tanto lontane come vicine. Dal vetro al lato del piccolo tavolino dove sorseggiavo il caffè vedevo sempre di più come i passanti si dimezzavano, il numero di militari con fucili spianati si incrementava, gli elicotteri si sentivano sorvolando il cielo cupo che ci sovrastava e persino l’arrivo della neve aveva acquisito un che di macabro».

E accanto ai blindati è spuntato anche l’albero di Natale. «Il clima diventava ogni minuto sempre più pesante e insostenibile e il piccolo bar si svuotava rapidamente, costretti ad andare a casa. I turisti trincerati nelle entrate degli hotel con gruppi di militari davanti, un’atmosfera surreale, la paura entrava minuto dopo minuto nelle ossa delle persone, dieci volte di più del freddo e la cosa peggiore è che non esisteva un luogo realmente sicuro. E se nell’appartamento a fianco al mio si nascondono dei terroristi? Siamo sicuri che la sicurezza sia stare a casa? Forse oggi sì, ma domani?».

«Ma non dobbiamo permettere, soprattutto noi giovani europei - ha concluso Michela - che tutto quello per cui hanno lottato tanto i nostri predecessori tra cui la libera circolazione nell’Ue, il sentimento di “cittadinanza europea” e la speranza di un futuro più florido e di integrazione per tutti, sia minato in modo irreparabile».

E il pensiero di Michela è corso a Valeria, la giovane italiana uccisa al Bataclan: la sua stessa età, il suo stesso percorso. S. L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera»

PERSONAGGI

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera» Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Incidente alle porte di Basilicagoiano

Incidente

Ciclista investito alle porte di Basilicagoiano (Video)

E' ricoverato in Rianimazione

1commento

furto

Folle notte al Barino, video 1: i ladri se ne vanno con la cassa, video 2  il secondo "visitatore" con 2 bottigliette d'acqua

12commenti

EMERGENZA

Siccità: in pianura la falda ha autonomia solo per altri 70-90 giorni Video

1commento

Il fatto del giorno

Le parole di Bonaccini riaprono le ferite del Pd parmigiano Video

Crisi pd?

Bonaccini: "Parma poteva essere laboratorio nazionale". Franceschini: "Nati per unire, non dividere"

8commenti

GIUSTIZIA

Via Burla, l'allarme del sindacato: "Il carcere scoppia" Video

Il Sappe dichiara lo stato d'agitazione

musica

Silvia Olari ci racconta "Fuori di Testa" Videointervista

Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

31commenti

Il personaggio

Spadi, il maturando che dirigerà il Consiglio

19commenti

l'attimo

Ballando sotto la pioggia La foto fa boom di clic

1commento

tg parma

Miss Italia a Salso, l'accordo è sul punto di sfumare Video

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Bocciata la politica che sa solo criticare»

13commenti

Lutto

Di Camillo, il sorriso sopra il camice

1commento

Via Venezia

Devastati gli orti sociali

4commenti

FIDENZA

Bagno notturno alla Guatelli: giovani multati

2commenti

IL CASO

Omicidio di Alessia, nessun accordo per l'estradizione: Jella processato in Tunisia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

4commenti

ITALIA/MONDO

MANTOVA

Il "re dei ristoranti" finisce ai domiciliari per truffa

lutto

E' morto Paolo Limiti: conduttore e paroliere. Scrisse per Mina - Gallery - Video

SOCIETA'

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

Gallery sport

Lo spettacolo del beach volley Gallery

SPORT

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

Tennis

Tennis, Paolo Maldini ko con i professionisti

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat