12°

Polizia

Decalogo anti-furti

Decalogo anti furti
Ricevi gratis le news
17

 

Luca Pelagatti

Abitate a sud della via Emilia, al primo piano di una palazzina bifamiliare? Iniziate a preoccuparvi. Se poi casa vostra è circondata da una siepe e spesso rincasate dopo le 19 allora preparatevi: siete nel mirino. S'intende dei ladri. Prevedere dove i topi di appartamento colpiranno è, ovviamente, impossibile. Esiste però una statistica assai approssimativa che permette di calcolare i pericoli. E abbozzare l'identikit delle abitazioni a rischio. Prevedendo contromisure.

La zona più battuta dai ladri risulta essere quella a sud della città, fuori del centro storico. Ed è ovvio che sia così. In quella fascia infatti si trovano ampie zone residenziali formate da casette mono-bifamiliari e condomini circondati da siepi. E proprio le siepi, nate per la privacy dei residenti, rappresentano per i ladri una comoda protezione. Che sanno sfruttare al meglio. Secondo un calcolo approssimativo in questa parte della città si registrano più della metà dei furti. Mentre un 30% sono compiuti a nord. I rimanenti colpi? Tra i borghi e le piazza del centro storico.

Attenzione all'orologio poi: perché i ladri adorano il buio. Ma quello del pomeriggio. Le ore in cui si registrano più furti sono quelle comprese tra le 17 e le 19. Quando, in questa stagione, anche grazie all'ora solare, c'è già abbastanza oscurità per intrufolarsi nelle case. Mentre i residenti devono ancora rientrare dal lavoro. Molto meno frequenti invece le scorrerie notturne. E la spiegazione è ovvia: di notte le case sono vigilate e abitate. E anche fuggire è difficile: le strade sono deserte ed è facile essere individuati.

Gli appartamenti preferiti dai razziatori sono quelli al piano terreno e al primo piano. Ma tenete d'occhio grondaie e tubi del gas: i malviventi oggi sono agili come acrobati. E arrivano senza fatica sino al secondo piano. I ladri poi prediligono tettoie e coperture di garage da dove è facile raggiungere i balconi in cui, con un cacciavite, forzare una finestra è un gioco da ragazzi.

Occhio alle finestre: la via d'accesso preferita è ora quella esterna mentre calano le razzie messe a segno passando dalla porta d'ingresso. Questo è dovuto al diffondersi delle porte blindate di ultima generazione che richiedono competenze specifiche per essere forzate. Moltissimi invece lasciano aperte le tapparelle di casa e non pensano di dotarsi di inferriate e protezioni blindate alle finestre. Ed è un errore che si paga caro. Infine l'allarme: se lo possedete attivatelo sempre, anche se pensate di restare assenti per pochi minuti. I ladri infatti quando parte la sirena sanno di avere poco tempo. E se ne vanno velocemente. Senza portare via l'oro e i ricordi di una vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    03 Dicembre @ 18.03

    federicot

    Interessante decalogo ...manca il suggerimento che se si mischiano una parte di acqua calda e una di acqua fredda si ottiene l'acqua tiepida. Ah no, dovete anche scrivere che di solito vanno dove c'è una cassaforte con dentro dei soldi o dei gioielli (mai meno di 15/20 mila euro).

    Rispondi

    • Michele E

      04 Dicembre @ 09.30

      L'hanno fatto per adeguarsi al livello del tuo commento medio, compreso il tuo classico "non vedo l'articolo".

      Rispondi

  • Alessandro

    03 Dicembre @ 13.52

    quando sorprendi un ladro in casa e ti dice chiama pure la polizia intanto domani sono già fuori....quali consigli si possono dare?vergogna di paese

    Rispondi

    • Antonella

      04 Dicembre @ 09.23

      se lo sorprendi in casa , non dargli il tempo di parlare, freddalo subito e liberati del corpo....

      Rispondi

      • 04 Dicembre @ 09.43

        REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Ho lasciato solo la prima parte, che può rientrare nella legittima difesa (anche se sappiamo delle ultime vicende). La seconda sarebbe comunque un reato e quindi non la posso pubblicare. Grazie

        Rispondi

  • filippo

    03 Dicembre @ 13.41

    fintanto che i deputati del PD faranno uno svuotacarceri al mese siamo ricchi

    Rispondi

  • parmanewideas

    03 Dicembre @ 11.08

    un consiglio efficacie? controlli su accessi strade, telesorveglianza attiva con lettura di targhe sospette(cocedere e garantire la privacy di certa gente che senso ha??), più polizia e controlli e basta fare girare per i quartieri soggetti tutt'altro che per bene

    Rispondi

  • xxl

    03 Dicembre @ 09.49

    nilus75

    Furti in casa, ecco come evitarli: 1) Non votare più PD; 2) Cambiare paese. Tutto il resto non serve a nulla.

    Rispondi

    • Morena

      03 Dicembre @ 16.59

      ...in Marocco, dove Salvini è stato, e che ha trovato molto bello, tanto da invitare anche Zaia, ti stanno aspettando con ansia.Anche se la Tanzania non è male, vista la presenza di abbondanti miniere di diamanti!!!!!!!!!!

      Rispondi

      • filippo

        03 Dicembre @ 19.24

        IL PD HA fatto 5 decreti svuotacarceri in 2 anni, e il PD ha promosso l'indulto del 2006, poi se non voti lega questo va bene però gli atti parlamentari li trovi sul sito della camera dei deputati

        Rispondi

      • xxl

        03 Dicembre @ 18.34

        nilus75

        Veramente sono qui in Italia, quindi non mi aspetta nessuno.

        Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Finale a sorpresa per X Factor:  Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

talent

Finale a sorpresa per X Factor: Lorenzo batte i favoriti Maneskin Video

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

bullismo

polizia

Giovanissimi e violenti: denunciati due bulli 19enni

Una delle vittime massacrata per aver raccolto un rifiuto a terra

tg parma

Fra la gente di Colorno, tutti al lavoro contro il fango Video

solidarietà

Lentigione, i volontari parmigiani al lavoro per liberare le case dal fango Foto

alluvione

Rischio nuova piena: evacuazione totale di Lentigione Foto

Due intossicati a causa di un generatore elettrico

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Montagna

Corniglio, «class action» contro Enel?

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

sciopero

Froneri, la solidarietà ai lavoratori sfila nel cuore della città Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

3commenti

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Ex calciatore ucciso, fermati una donna e il figlio. Volevano sciogliere il cadavere nell'acido

grosseto

Abusa della figlia di 5 anni, arrestato

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260