10°

22°

CYBERBULLISMO

Il provveditore: «Eramo ha ragione»

Eramo risponde al genitore: la lettera

Il provveditore: «Eramo ha ragione»
Ricevi gratis le news
2

Fa discutere il caso di cyberbullismo, il giorno dopo la denuncia del dirigente della Jacopo Sanvitale-Fra' Salimbene. Il provveditore si schiera con Pier Paolo Eramo e lancia un appello alle famiglie: «Aiutate la scuola». I ragazzi si difendono: «WhatsApp? E' uno scherzo». Ecco come la pensano un neuroscienziato e un oculista. Il preside della Sanvitale/Salimbene risponde al genitore che aveva parlato di "due pesi e due misure" (LEGGI LA LETTERA DEL GENITORE E LA RISPOSTA)

Chiara Pozzati

«Sconfiggere la nuova violenza cyber, ma anche quella “reale”? Si può, ma solo rivedendo globalmente l’attività scolastica. Esiste un bullismo figlio della noia pura. La visione legata solo a un disagio sociale è distorta. Occorre ripensare interamente ai programmi, anche (e soprattutto) in chiave preventiva. E puntare sullla collaborazione scuola-famiglie». Parola di Giovanni Desco al timone dell’Ufficio scolastico provinciale, l’ex Provveditorato agli studi.

Questo il caso che fa discutere: l'altro giorno il dirigente della Jacopo Sanvitale-Fra' Salimbene, Pier Paolo Eramo, ha pubblicato sul sito della scuola una conversazione su Whatsapp tra ragazzini 12enni, con insulti e ingiurie pesanti. I provveditore ieri è intervenuto sul caso: «L’azione di denuncia del dirigente in questione è la seconda in nemmeno un anno. Non bisogna dimenticare la lettera aperta, a firma di tutti i presidi cittadini di medie e superiori, pubblicata lo scorso aprile sulla Gazzetta, con un'inchiesta di due pagine. Lettera che metteva in guardia sui rischi connessi all’uso di WhatsApp e che non mi pare abbia trovato ancora l’attenzione adeguata». E difende l’operato di Eramo dalle critiche ricevute da alcuni genitori: «Non mi pare che il dirigente chiami fuori il mondo dell’istruzione, anzi mi sembra che voglia entrare nel cuore del problema e che chieda l’aiuto di tutti. La scuola ha una forza e una responsabilità altissima: può trasformare tutto in risorsa educativa. Dall’alluvione alla violenza: nessun episodio va censurato, anzi abbiamo il dovere di fornire strumenti educativi ai ragazzi. Questo per aiutarli ad affrontare la realtà in tutte le sue forme. Recentemente il Miur ha fissato linee guida ad hoc sul cyberbullismo, integrate nei vari regolamenti scolastici. Ed è proprio il ministero dell’Istruzione a ricordarci quanto sia fondamentale agire su due binari: “favorire la conoscenza dei contenuti tecnologici e la conoscenza delle problematiche psicopedagogiche correlate”, spiega direttamente il documento ufficiale». Ma di fatto non ci sono provvedimenti concreti. «Sotto questo profilo esiste uno statuto – redatto da studenti e studentesse e datato 1997 – che fissa diritti e doveri degli alunni. Quindi dal punto di vista disciplinare (note, espulsioni e provvedimenti vari) nelle nostre scuole è tutto ben codificato e integrato nei regolamenti d’istituto. La partita vera è un’altra, anche perché spesso questi comportamenti avvengono fuori da scuola. E’ necessario far breccia nel muro di omertà degli adolescenti. E per fare questo occorre l’aiuto di tutti, anche delle famiglie». Insomma, secondo Desco la «via maestra rimane quella della prevenzione. L’obiettivo è riuscire a coinvolgere i ragazzi, entusiasmandoli e rendendoli protagonisti (e progressivamente responsabili) del mondo che li circonda».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rottamepr

    03 Dicembre @ 07.24

    La scuola ha un ruolo motivo importante ma ancor di più la famiglia. La famiglia educare ed insegnare ai propri figli il rispetto e la civiltà. Se questo ragazzi sono dei bulli e' perché hanno molto probabilmente alle spalle una famiglia disgraziata (benestante o meno, italiana o straniera.) . Certi genitori dovrebbere stare accanto ai loro figli e seguirlo passo x passo anziché preoccuparsi solo e solamente se la scuola scelta x loro e' più rinomata oppure non ha troppi stranieri...

    Rispondi

    • Biffo

      03 Dicembre @ 09.56

      Molti genitori sono troppo impegnati a chattare con Whatsapp, a guardare i porno in rete, a giocare con la Playstation, al bar a discutere di c..., o in giro, di notte, alla caccia di prostitute. Le mammine moderne seguono le orme dei maritini, non al bar, ma al cellulare con le amiche sciacquette e ricevono i loro gigolò in casa, quando i mariti pattugliano le strade in cerca di amore mercenario. Un po' sul modello di "American beauty", insomma.

      Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

1commento

In attesa del Palermo scegli il Parma dei tuoi sogni

GAZZAFUN

In attesa di Parma-Entella, Lucarelli nettamente il migliore del campionato

1commento

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Smog: polveri sottili alle stelle, da oggi blocco diesel euro 4

PARMA

Smog, polveri sottili alle stelle: blocco per i diesel fino all'Euro 4 Video

Riscaldamento massimo a 19 gradi

6commenti

Anteprima Gazzetta

Caso Florentina: la procura chiede l'archiviazione per Devincenzi

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

TRUFFA

Si fingono tecnici e svuotano una cassaforte a Monticelli Video

Ancora una volta un'anziana nel mirino dei malviventi

2commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

5commenti

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

PARMA CALCIO

D’Aversa: "Con l'Entella dobbiamo portare in campo la rabbia del dopo-Pescara" Video

Intervista di Paolo Grossi

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Tragedia

E' morto il tecnico del Soccorso alpino ferito durante un salvataggio

Davide Tronconi era ricoverato al Maggiore di Parma

2commenti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

QUARTIERI

Passeggiata e giochi con i gessetti nelle strade dell'Oltretorrente Foto

Continuano le iniziative degli abitanti dell'Oltretorrente per "riappropriarsi" del quartiere

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

2commenti

PARMA

Commemorazione dei defunti: orari e servizi dei cimiteri di Parma dal 21 ottobre al 2 novembre

Apertura straordinaria dei cimiteri dalle 8 alle 17,30

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

gazzareporter

Via Cavour: sul marciapiede compare Giuseppe Verdi

Foto di Alberto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

LECCE

Bimbo di due anni muore schiacciato dal televisore

SPORT

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

F1 GP USA

Prime libere, Hamilton davanti a Vettel

SOCIETA'

langhirano

Bellezze in passerella a Pilastro

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro