17°

32°

Furti

Ladri scatenati dalla città alla Bassa

Ladri scatenati dalla città alla Bassa
Ricevi gratis le news
3

Ultimo bollettino dei furti dalla città (zona Cittadella) alla Bassa.

L'allarme non si placa.

Tornano sempre lì, in questi giorni. Quartiere Cittadella piace anche ai ladri, con le sue strade eleganti e tranquille in cui - a quanto pare - è fin troppo facile adocchiare un obiettivo «sensibile».

Tre raid andati a segno venerdì pomeriggio: uno in via Racagni e due in viale Rimembranze.

In realtà per il colpo di via Racagni ci sono poche certezze sull'orario: chi abita nell'appartamento ripulito era uscito alla mattina ed è rientrato alla sera. Tante ore è rimasta vuota quella casa, anche se non è un azzardo supporre che l'ora x sia sempre la stessa, intorno alle cinque del pomeriggio.

Tutto il resto è una deprimente replica dei raid in fotocopia di questi giorni: l'appartamento si trova al primo piano, i ladri non sono passati dalla porta ma da una porta finestra, dopo essersi arrampicati sul balcone. Hanno fatto sparire una bella manciata di gioielli.

In viale delle Rimembranze hanno colpito in due palazzine diverse, a distanza ravvicinata: il primo allarme al 113 è arrivato verso le 17,45 e il secondo una mezz'ora dopo. Un appartamento era al piano rialzato e l'altro al piano terra, anche qui per entrare è bastato forzare una finestra. Bottino ricco, almeno in una delle due abitazioni (rubati parecchi oggetti d'oro). Nell'altra casa, dove abita una signora anziana, non sembra siano riusciti a portar via cose di gran valore, ma anche se fosse non è certo una grande consolazione per chi dovrà fare i conti con il trauma e la paura per un bel po' di tempo.

Negli appartamenti svaligiati è arrivata la polizia. Nessuno ha visto niente? Non proprio: venerdì verso sera c'era un certo movimento nelle centrali operative, si cercava una Fiat Panda bianca con a bordo tre persone vestite di scuro. Erano i ladri che prendevano il largo dopo un paio d'ore di sporco «lavoro»? Possibile. Vista l'ondata di furti di questi giorni, l'allarme si sta diffondendo, molta gente cerca di stare all'occhio e soprattutto di lasciare qualcuno a «presidiare» la casa nella fascia oraria più a rischio, ovvero dalle 17 alle 19.

Il messaggio delle forze dell'ordine resta sempre quello: non appena si notano personaggi sospetti e movimenti loschi intorno alle case è bene attaccarsi al telefono, chiamare i numeri dell'emergenza. Dalla disinvoltura con cui si muovono, questi ladri sono specialisti dei raid in casa. Veloci, velocissimi sia a colpire che nell'eclissarsi subito dopo: la gara (dura) consiste nel cercare di batterli in velocità. l. f.

POLESINE, FURTO IN CASA DI UNA GIOVANE COPPIA

Di nuovo ladri in azione nella Bassa Ovest. A Polesine, venerdì pomeriggio, i soliti ignoti hanno colpito nella casa di una giovane famiglia, tra le 15 e le 17. Uno dei genitori si trovava al lavoro, l’altro aveva portato i figli a catechismo.

Al ritorno ecco la sgradita sorpresa. I ladri, approfittando della fitta nebbia, hanno letteralmente smurato l’inferriata di una finestra posta a piano terra (utilizzando probabilmente un piede di porco). Hanno quindi rotto il vetro ed una porta. Una volta entrati hanno messo a soqquadro varie stanze, aprendo armadi e cassetti, rovistando nei vari ambienti ed arraffando diversi gioielli. Poi sono spariti nel nulla, evitando per altro di farsi scorgere da chi vive nei paraggi.

Hanno così messo a segno un colpo da diverse migliaia di euro, se si considerano anche i danni praticati agli infissi.

La notte scorsa, attorno alle 2, sono invece entrati in azione nel centro di Zibello, in una palazzina. Qui, utilizzando probabilmente un trapano a mano, hanno praticato un piccolo foro in una porta e sono riusciti così ad entrare.

In uno dei due appartamenti è però scattato l’allarme, con gli inquilini che si sono svegliati di soprassalto. A quel punto i malviventi si sono dati alla fuga, riuscendo però a portarsi via un portafogli nel quale erano contenute poche decine di euro e i documenti.

Su entrambi gli episodi indagano i carabinieri. Come emerso anche nel corso degli incontri che gli stessi carabinieri hanno tenuto in questi giorni in tutti i Comuni della zona, a fronte del ripetersi di truffe e furti, tutti i cittadini sono invitati a collaborare attivamente segnalando immediatamente al 112, a qualsiasi ora del giorno e della notte, persone, veicoli e situazioni sospette. Paolo Panni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • corra

    07 Dicembre @ 09.11

    l'emergenza furti è purtroppo presente in tutta la Nazione non esiste l'isola felice siamo tutti a rischio quindi i provvedimenti da prendere debbono essere drastici, in primis io non mi fido dei magistrati e delle leggi blande che ci sono allora propongo una presa di posizione popolare che si impegni a scovare queste canaglie e relegarli in un'isola sperduta di questo mondo senza nessuna assistenza ma temo che il governo e tutti i compagni di merende che via via si sono alternati al governo non ci diano questa possibilità quindi prepariamoci pure a sentire tutti i giorni questi bollettini di guerra.

    Rispondi

  • Francesco

    06 Dicembre @ 07.53

    brundofrancesco@libero.it

    I ladri si divertonoa giocare come il gatto gioca con il topo, mentre loro si scatenano, il Governo gli spara 3 twitter, 1 condividi su Facebook e 2 riunioni sulla sicurezza, siamo governati da idioti che ci lasciano allo sbando e alla difesa personale, forse....

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti