21°

33°

COLORNO

Paese in lutto per il maresciallo Nizzi

Paese in lutto per il maresciallo Nizzi
Ricevi gratis le news
0

Cordoglio a Colorno e nell'Arma dei carabinieri per la scomparsa del maresciallo Giorgio Nizzi, dal '78 al '94 comandante della stazione nel paese della Bassa.

Cristian Calestani

Quarant’anni nell’Arma dei carabinieri, ventotto dei quali nelle stazioni del nostro territorio: prima come sottufficiale a Borgotaro e poi come comandante a Colorno, il paese in cui aveva deciso di vivere e di far crescere i propri figli e nel cui tessuto sociale si era inserito al meglio tanto da essere per una decina d’anni, dopo il congedo, uno dei volontari sempre presenti della Protezione civile. Si è spento a 77 anni il maresciallo Giorgio Nizzi, per dodici anni, dal 1966 al 1978, sottufficiale a Borgotaro e poi per sedici anni, dal 1978 al 1994, comandante della stazione di Colorno. Era originario di Fiumalbo, paese dell’Appennino Modenese vicino al confine con la Toscana, ma a Parma era arrivato giovanissimo, appena 17enne, per entrare nella legione dei carabinieri. Frequentò la scuola a Velletri e poi ricoprì numerosi incarichi in tutto il Nord Italia, anche al confine con la Jugoslavia come carabiniere sciatore. Quindi frequentò la scuola dei sottufficiali a Firenze e nell’anno del matrimonio con la moglie Rosina, il 1966, arrivò l’incarico a Borgotaro. In Appennino rimase dodici anni, poi il trasferimento nella Bassa per assumere il comando della stazione colornese. «Nostro padre – le parole dei figli Massimo e Andrea – ricordava con molto piacere il rapporto sincero che si era creato con i colornesi. Delle tante situazioni che era stato chiamato a dover gestire una di quelle che lo aveva colpito di più fu un omicidio che avvenne in paese all’inizio degli anni ‘80 per fatti legati allo spaccio di stupefacenti. Era incomprensibile morire per quelle ragioni». Ottimo il rapporto di collaborazione che aveva creato con i suoi colleghi. Solo un mese fa si era ritrovato con loro per una cena in compagnia.

«All’apparenza poteva sembrare uno severo – continuano i ricordi - ma in fondo anche per i suoi “ragazzi” in caserma era come un secondo padre». Dopo la pensione si era iscritto all’Associazione dei carabinieri in congedo ed era entrato nel gruppo di protezione civile di Colorno. «In caso di bisogno, e fin che la salute glielo ha permesso, lui era uno di quelli sempre disponibili» ricorda il coordinatore del gruppo Pietro Marocchi. Aveva mantenuto ottimi rapporti anche con la stazione dei carabinieri di Colorno: «passava sempre a salutarci, specie prima delle feste – il ricordo dell’attuale maresciallo Francesco Scianna – la sua era una visita piacevole, ma sempre molto discreta». Si era appassionato a Colorno, ma non aveva di certo dimenticato le sue origini. «Era un grande camminatore – svelano ancora i figli – amava tornare sull’Appennino modenese con nostra madre. Era un appassionato di pesca e di funghi. Aveva sistemato la casa d’infanzia dove tornava spesso, specie durante l’estate». Da qualche anno, poi, c’era l’impegno più caro di tutti: quello di nonno al seguito di cinque nipoti, dalla più piccola di 6 anni al più grande di 17. «È stato un ottimo padre e un ottimo nonno – ricordano ancora commossi i figli -. non perdeva occasione per stare con i nipoti». Il funerale domani alle 14.30 partendo dall’abitazione di via Aldo Moro 12 per il duomo di Santa Margherita a Colorno. Questa sera la recita del rosario alle 20.30 sempre in duomo a Colorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

Finta ricerca su Star Wars finisce su 3 riviste scientifiche

cinema

Finta ricerca su Star Wars finisce su tre riviste scientifiche

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima telefonata con mamma Diana" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma, arrestato

tg parma

Rapina un'anziana sul treno durante la sosta a Parma: arrestato Video

Aveva anche molestato altri viaggiatori e spaventato tutti azionando il freno d'emergenza

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

2commenti

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

L'INCHIESTA

Viale Vittoria, è sempre emergenza spaccio

23commenti

MERCATO

Dezi e Insigne jr, doppio colpo del Parma

1commento

tortiano

Vede scappare i ladri sull'auto della cliente. Ora il lieto fine

Fraore

Black out programmato. Ma nessuno lo sapeva

1commento

fontevivo

Schianto tra furgone e bicicletta: un ferito

RUGBY

Ufficiale: le Zebre tornano «federali»

SALA

E' morta la Milla, regina della torta fritta

Traversetolo

Escluso dai servizi scolastici chi non paga

1commento

langhirano

Un "dolce" Festival del Prosciutto: arriva Ernst Knam Foto

Incredibile

Straordinaria scoperta nel Po: trovata la mandibola di un leone

5commenti

Lutto

Alberto Greci, una vita per il museo Lombardi

Ricercato per condanna a Parma, arrestato a confine Trieste

MILANO

Sala: "Il Pd ha sbagliato a non dare credito a Pizzarotti"

Il sindaco di Parma alla Festa dell'Unità a Milano si schiera con Gori sull'immigrazione: "Lo Stato faccia di più"

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

trentino

Ferito da orso: ordinata la cattura. "E abbattimento se necessario"

3commenti

torino

Assalti ai bancomat, presi i banditi mascherati da Trump Video

SPORT

Calciomercato

Cassano: "Lascio Verona: non mi dà stimoli. Ma non mi ritiro"

QUI PINZOLO

Bongiovanni: «Alleno il Parma a tavola»

SOCIETA'

il caso

Preziosa Bibbia in ebraico, Klaus Davi attacca la biblioteca Palatina

degrado

Venezia: e ora i turisti si tuffano (anche) dal ponte di Calatrava

1commento

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori