TRUFFA

Finto avvocato arrestato dai carabinieri

Finto avvocato arrestato dai carabinieri
Ricevi gratis le news
4

I soldi li aveva già intascati, ma questa volta un 37enne che aveva raggirato una 91enne con la truffa dell'assicurazione è stato arrestato dai carabinieri.

Roberto Longoni

Un incidente alla fine c'è stato davvero. Un incidente di percorso per chi credeva di fare soldi facili ai danni di un'anziana. E a uscirne non con le ossa rotte, ma con i polsi «ingessati» da un paio di manette è stato Francesco Esposito, un 37enne truffatore. Un bel frontale con i carabinieri prima e con la giustizia poi per il pregiudicato che aveva fatto prendere un colpo a una pensionata di 91 raccontandole che il figlio s'era scontrato con un altro automobilista. Tutto per spillarle dei soldi con l'odiosa storia (ormai vecchia, ma purtroppo ancora efficace) dell'assicurazione scaduta, per la quale sarebbe necessario pagare subito fior di quattrini per tornare a piede libero e non incorrere in guai peggiori. Una situazione che, non ci stancheremo mai di ripeterlo, non è assolutamente prevista dalla legge.

«Signora, suo figlio ha avuto un incidente». Su per giù con queste parole si è presentato l'altro ieri mattina lo sconosciuto al telefono con la 91enne residente in via Baratta (una laterale di via Savani). Facile immaginare che paura si sia presa la donna. C'è voluto un po', per tranquillizzare la donna, dicendole che il figlio non si era procurato nemmeno un graffio. La pensionata ha avuto giusto il tempo di tirare un sospiro di sollievo, per essere gettata di nuovo nello sconforto. «Signora, non è dall'ospedale che la chiamo, ma dalla caserma di strada delle Fonderie. Suo figlio è trattenuto, perché la sua auto è stata trovata priva di assicurazione. Ora i carabinieri lo stanno interrogando».

L'uomo, spacciandosi per avvocato e per amico del figlio della signora, ha proseguito fino ad arrivare al punto che davvero gli premeva. «Qui servono duemila euro per pagare la contravvenzione: altrimenti, suo figlio non esce». La donna è andata ha racimolato tutte le banconote che le sono capitate a tiro. «In casa ho trovato settecento euro: è tutto quel che ho a portata di mano» ha risposto allo sconosciuto. E l'altro che cos'ha fatto? Oltre che avvocato e amico del figlio, s'è finto anche un generoso. «Vorrà dire che i 1.300 euro mancanti li anticiperò io. Prepari i soldi, tra poco verrà un mio collaboratore a ritirarli: così tiriamo fuori suo figlio da questo brutto impiccio».

Mai più il «benefattore» avrebbe immaginato di infilarcisi lui, in un impiccio, di lì a poco. Tutto merito del colpo d'occhio della fortuna (che per una volta si è tolta la proverbiale benda dagli occhi) e dei militari a bordo di una gazzella del Nucleo radiomobile. I carabinieri stavano passando in via Baratta proprio mentre il tizio pigiava il citofono della signora. Questione di fiuto: i militari hanno cercato di capire che cosa succedesse. Il fatto che il tizio uscisse pochi secondi dopo dal portone che aveva appena varcato ha aumentato i sospetti su di lui.

La pattuglia a questo punto ha deciso di fermare l'uomo. E per lui la situazione si è fatta ancora più complicata: da un controllo al terminale è risultato che il 37enne napoletano aveva alle spalle precedenti penali per truffa e stupefacenti. Che cosa facesse in via Baratta lo si è scoperto poco dopo, quando i carabinieri hanno individuato il campanello al quale l'uomo aveva appena suonato. «Suo figlio non c'entra niente. Sta bene e non è trattenuto in caserma» hanno assicurato alla 91enne ancora sotto choc. «In caserma invece ora dobbiamo portare questo signore che le ha raccontato un sacco di storie».

Il 37enne è stato portato in via delle Fonderie, dove è stato arrestato per truffa aggravata. L'uomo ha trascorso il pomeriggio e la notte nelle camere di sicurezza di Strada delle Fonderie in attesa del processo per direttissima. Ieri mattina, è comparso in tribunale, davanti al giudice Gabriele Nigro. Il 37enne è stato condannato a 2 anni e sei mesi di reclusione (il pm Rino Massari aveva chiesto tre anni e quattro mesi) e al pagamento di 600 euro di multa. La pena non è stata sospesa: il truffatore è finito in una cella di via Burla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    10 Dicembre @ 18.22

    Come avvocati, sono molto peggio quelli veri, se è per quello! GB, ti segnalo che, ogni volta che faccio il login, per un commento, lo spazio per farlo viene occupato da uno spot di Sky, e mi obbliga a proseguire con un login su Google, di cui spunta una sottile fettina. E la sera, sempre una odiosa icona della Coca Cola, ad invadere gli articoli. Non è che si può ovviare a 'sta faccenda, da pare vostra? Grazie mille e ciao!

    Rispondi

    • 10 Dicembre @ 18.38

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Giro la segnalazione. Grazie

      Rispondi

  • Aloe

    10 Dicembre @ 06.58

    Non riesco a leggere! Da un mese. Sarò' costretto a disdire l'abbonanento

    Rispondi

    • 10 Dicembre @ 09.29

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Mi spiace: giro subito la sua segnalazione ai miei colleghi

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

31commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

8commenti

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS