10°

22°

TRUFFA

Finto avvocato arrestato dai carabinieri

Finto avvocato arrestato dai carabinieri
Ricevi gratis le news
4

I soldi li aveva già intascati, ma questa volta un 37enne che aveva raggirato una 91enne con la truffa dell'assicurazione è stato arrestato dai carabinieri.

Roberto Longoni

Un incidente alla fine c'è stato davvero. Un incidente di percorso per chi credeva di fare soldi facili ai danni di un'anziana. E a uscirne non con le ossa rotte, ma con i polsi «ingessati» da un paio di manette è stato Francesco Esposito, un 37enne truffatore. Un bel frontale con i carabinieri prima e con la giustizia poi per il pregiudicato che aveva fatto prendere un colpo a una pensionata di 91 raccontandole che il figlio s'era scontrato con un altro automobilista. Tutto per spillarle dei soldi con l'odiosa storia (ormai vecchia, ma purtroppo ancora efficace) dell'assicurazione scaduta, per la quale sarebbe necessario pagare subito fior di quattrini per tornare a piede libero e non incorrere in guai peggiori. Una situazione che, non ci stancheremo mai di ripeterlo, non è assolutamente prevista dalla legge.

«Signora, suo figlio ha avuto un incidente». Su per giù con queste parole si è presentato l'altro ieri mattina lo sconosciuto al telefono con la 91enne residente in via Baratta (una laterale di via Savani). Facile immaginare che paura si sia presa la donna. C'è voluto un po', per tranquillizzare la donna, dicendole che il figlio non si era procurato nemmeno un graffio. La pensionata ha avuto giusto il tempo di tirare un sospiro di sollievo, per essere gettata di nuovo nello sconforto. «Signora, non è dall'ospedale che la chiamo, ma dalla caserma di strada delle Fonderie. Suo figlio è trattenuto, perché la sua auto è stata trovata priva di assicurazione. Ora i carabinieri lo stanno interrogando».

L'uomo, spacciandosi per avvocato e per amico del figlio della signora, ha proseguito fino ad arrivare al punto che davvero gli premeva. «Qui servono duemila euro per pagare la contravvenzione: altrimenti, suo figlio non esce». La donna è andata ha racimolato tutte le banconote che le sono capitate a tiro. «In casa ho trovato settecento euro: è tutto quel che ho a portata di mano» ha risposto allo sconosciuto. E l'altro che cos'ha fatto? Oltre che avvocato e amico del figlio, s'è finto anche un generoso. «Vorrà dire che i 1.300 euro mancanti li anticiperò io. Prepari i soldi, tra poco verrà un mio collaboratore a ritirarli: così tiriamo fuori suo figlio da questo brutto impiccio».

Mai più il «benefattore» avrebbe immaginato di infilarcisi lui, in un impiccio, di lì a poco. Tutto merito del colpo d'occhio della fortuna (che per una volta si è tolta la proverbiale benda dagli occhi) e dei militari a bordo di una gazzella del Nucleo radiomobile. I carabinieri stavano passando in via Baratta proprio mentre il tizio pigiava il citofono della signora. Questione di fiuto: i militari hanno cercato di capire che cosa succedesse. Il fatto che il tizio uscisse pochi secondi dopo dal portone che aveva appena varcato ha aumentato i sospetti su di lui.

La pattuglia a questo punto ha deciso di fermare l'uomo. E per lui la situazione si è fatta ancora più complicata: da un controllo al terminale è risultato che il 37enne napoletano aveva alle spalle precedenti penali per truffa e stupefacenti. Che cosa facesse in via Baratta lo si è scoperto poco dopo, quando i carabinieri hanno individuato il campanello al quale l'uomo aveva appena suonato. «Suo figlio non c'entra niente. Sta bene e non è trattenuto in caserma» hanno assicurato alla 91enne ancora sotto choc. «In caserma invece ora dobbiamo portare questo signore che le ha raccontato un sacco di storie».

Il 37enne è stato portato in via delle Fonderie, dove è stato arrestato per truffa aggravata. L'uomo ha trascorso il pomeriggio e la notte nelle camere di sicurezza di Strada delle Fonderie in attesa del processo per direttissima. Ieri mattina, è comparso in tribunale, davanti al giudice Gabriele Nigro. Il 37enne è stato condannato a 2 anni e sei mesi di reclusione (il pm Rino Massari aveva chiesto tre anni e quattro mesi) e al pagamento di 600 euro di multa. La pena non è stata sospesa: il truffatore è finito in una cella di via Burla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    10 Dicembre @ 18.22

    Come avvocati, sono molto peggio quelli veri, se è per quello! GB, ti segnalo che, ogni volta che faccio il login, per un commento, lo spazio per farlo viene occupato da uno spot di Sky, e mi obbliga a proseguire con un login su Google, di cui spunta una sottile fettina. E la sera, sempre una odiosa icona della Coca Cola, ad invadere gli articoli. Non è che si può ovviare a 'sta faccenda, da pare vostra? Grazie mille e ciao!

    Rispondi

    • 10 Dicembre @ 18.38

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Giro la segnalazione. Grazie

      Rispondi

  • Aloe

    10 Dicembre @ 06.58

    Non riesco a leggere! Da un mese. Sarò' costretto a disdire l'abbonanento

    Rispondi

    • 10 Dicembre @ 09.29

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Mi spiace: giro subito la sua segnalazione ai miei colleghi

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel