19°

EPIDEMIA

A Parma è arrivata l'influenza, identificati i virus

A Parma è arrivata l'influenza, identificati i virus
0

A Parma è arrivata l'influenza: identificati i virus. Colpiti un cinquantenne con problemi respiratori e un bimbo di quattro anni ricoverato al Maggiore. C'è ancora tempo per vaccinarsi. Scopri quali sono i sintomi.

Patrizia Celi

L’influenza stagionale arriva a Parma: sono stati identificati nei giorni scorsi i primi due casi di influenza da virus di specie A e B. Il virus A è stato diagnosticato dalla struttura di Virologia dell’Azienda ospedaliero universitaria di Parma lo scorso 12 dicembre, nel tampone faringeo di un piccolo paziente di 4 anni ricoverato all’Ospedale dei bambini con sospetta infezione alle alte vie respiratorie. Il virus B invece è stato identificato il 14 dicembre nelle secrezioni bronchiali di un adulto di 50 anni con segni di infezione dell’apparato respiratorio.

«L’identificazione precoce dei virus è molto importante dal punto di vista diagnostico soprattutto per le persone più fragili, come i bambini molto piccoli» spiega Adriana Calderaro, direttore della Virologia del Maggiore e della Scuola di specializzazione in Microbiologia e Virologia dell’Università di Parma.

Distinguere l’infezione da virus parainfluenzali dall’influenza stagionale, che ha un impatto maggiore, è infatti fondamentale per impostare la terapia. Determinare i virus in circolazione consente inoltre di acquisire importanti informazioni anche dal punto di vista epidemiologico, che consentono ad esempio di individuare la parte di popolazione più suscettibile, come i bambini piccoli che, non avendo esperienza di altre infezioni influenzali, possono sviluppare maggiori complicanze. Un dato significativo in questi giorni che precedono il picco dell’epidemia.

Per la caratterizzazione dei ceppi dei virus (la categoria più bassa per la sua classificazione) occorrerà però attendere un numero maggiore di casi. Attualmente il vaccino in somministrazione copre i ceppi A-California del 2009 (H1N1), A-Switzerland del 2013 e B-Phuket del 2013; per questi, qualora fosse confermata la loro circolazione, potrà quindi evocare una più pronta ed efficace risposta del sistema immunitario. «L’individuazione del virus avviene grazie a controlli puntuali svolti con metodi diagnostici sofisticati, sottoposti a ripetuti controlli di qualità – spiega la direttrice Calderaro – Grazie alle elevate competenze del nostro team di specialisti, che comprende ricercatori di caratura internazionale ed esperti della biologia di virus influenzali e dei rapporti tra virus e l’organismo ospite, siamo in grado di rilevare in maniera precoce e accurata questo agente di infezione».

Nella struttura di Virologia, che svolge ogni anno più di 120 mila prestazioni, lavorano due medici, sei biologi, 12 tecnici di laboratorio, tre dottorandi in ricerca e una assegnista biologa. La Virologia dell’Azienda ospedaliero universitaria ha competenze internazionali in quanto gruppo di studio collaborativo per l’Oms per malaria, toxoplasmosi e infezioni gastrointestinali. È inoltre laboratorio di riferimento del ministero della Salute per tutte le infezioni soggette a segnalazione, come la tubercolosi e la poliomelite.

La struttura vanta anche il primato di essere sede della prima Scuola di specializzazione universitaria in Microbiologia clinica istituita in Italia, nel 1962 da Antonio Sanna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

CALCIO

Buffon a quota 1000

CONCERTO

Mario Biondi, voce e ricordi

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

collecchio

Lo strazio dell'addio a "Gio", sempre a fianco degli ultimi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano