-3°

SERIE D

Dall'addio di Ghirardi alla rinascita

Dall'addio di Ghirardi alla rinascita
Ricevi gratis le news
5

Ieri, un anno fa, il vecchio Parma fu ceduto alla Dastraso di Doca e Taci. Poi il famllimento e la rinascita. E intanto il calcio vive a Parma da 102 anni.

Il Parma ieri ha compiuto 102 anni. E, un anno fa, sempre ieri, era stato ceduto da Tommaso Ghirardi a Pietro Doca, gioielliere di Piacenza ma di origine albanese. Il comunicato ufficiale era stato pubblicato sul sito del vecchio (e ormai fallito) Parma Fc, e rimandava ad una conferenza stampa che si sarebbe tenuta due giorni dopo (il 19 dicembre 2014) annunciando comunque la presidenza di Doca, la vicepresidenza dell'avvocato romano Fabio Giordano e la direzione generale affidata a Pietro Leonardi.

Il prologo

Una cessione arrivata dopo le molte smentite sulle difficoltà economica del club: prima la mancata assegnazione della licenza Uefa, poi le dimissioni-fuga di Ghirardi (30 maggio 2014) e per finire, in ottobre, dopo la sconfitta casalinga con il Sassuolo, il faccia a faccia con i tifosi nel quale il presidente negava ancora i problemi di insolvenza del club. Solo il 22 novembre 2014 Ghirardi ammetteva le sue colpe, chiedendo scusa ai tifosi e annunciando: «Non scappo». Sin qui interviste e comunicati ufficiali.

Taci nell'ombra

Poi la cessione a Doca, o a chi per lui. Anche perché dietro a questa trattativa si capisce subito che c'è la mano di Rezart Taci, imprenditore albanese che doveva acquistare il Parma già a metà novembre del 2014. E che aveva trovato nell'amico Doca l'uomo ideale a cui affidare la presidenza del club oltre che della Dastraso Holding Limited, controllante del Parma (almeno in teoria) fondata dieci giorni prima, con pochi euro di capitale.

Primo giallo

Doca di fatto sarà il presidente «per un giorno» del Parma. Il 17 dicembre 2014 infatti, di prima mattina, lancia un comunicato stampa dove fa marcia indietro. Intanto è annunciata una conferenza stampa per il 19 dicembre 2014: si fa, pur con due ore di ritardo. Fabio Giordano, insieme al padre Pasquale, annuncia che il Parma è della Dastraso (storpiandone il nome due o tre volte). Inizia un periodo surreale. Con Taci che si palesa in tribuna, anzi nei distinti, con tanto di sciarpa gialloblù. Doca però non si fa vedere, Ghirardi annuncia che è tutto ok e le cose intanto precipitano. Sino al 27 dicembre quando finalmente si tengono i famosi consigli di amministrazione che eleggono consigli d'amministrazione mai conosciuti. Arriva Andi Lila che ringrazia la famiglia Taci per avergli dato l'opportunità di giocare in serie A. A Collecchio si fa vedere anche Anika Taci, sorella di Rezart. Rimane due giorni, visita il centro sportivo ed abbozza la sua riorganizzazione. Saranno solo altre illusioni.

Un euro per il Parma Fc

Il 6 febbraio scorso infatti la società passa alla Mapi Group di tal Giampietro Manenti. Si dice per un euro. Il resto è nella storia, sino al fallimento. E alla rinascita. E ad una serie D che ha portato entusiasmo e nuova fiducia. Tutto è iniziato un anno fa, ieri.R.Spo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    17 Dicembre @ 06.51

    In relazione alle modalità molto opache e discutibili con cui è stata gestita la vicenda della concessione dello stadio Tardini alla società Parma Calcio 1913 per la cifra a dir poco vergognosa di 10 mila euro/anno (500 euro a partita) e senza gara pubblica, stiamo preparando un esposto alla Procura nei confronti del sindaco e dell’assessore allo sport del Comune di Parma, nonché dell’amministratore unico della società Parma Infrastrutture S.p.A. Chi volesse aderire all’iniziativa può scrivere alla seguente mail: parmavuolechiarezza@gmail.com

    Rispondi

    • AleAle

      17 Dicembre @ 13.53

      @LaoTzu- personalmente ha rotto su questa cosa. Le interessava lo stadio? o non le va che il comune recupera qualcosa? Stadio non affittato = vuol dire soldi persi e se crede che qualcuno altro era disposto a pagare di più e giocarci calcio lo tira fuori. Parma Calcio 1913 è una società di Serie D e gli affitti per gli stadi di D non sono alti come vuole fare credere. Le spese dello stadio sono a carico della società e l'impianto viene usato per cui non subirà perdita del lavoro per non uso. Si documenta un po' meglio che il Tardini ha anche dei vincoli per il suo utilizzo. Se vuole fare esposti alla Procura le consiglio di utilizzare il suo tempo in modo molto migliore e fare esposti per altre problematiche che ha la città.

      Rispondi

    • Malvasia

      17 Dicembre @ 10.23

      Mah... da quel che ho capito tutte le spese accessorie restano in carico alla società Parma 1913... insomma, perlomeno il Comune non deve sborsare nulla e i cittadini hanno ancora il calcio a Parma. Piuttosto mi piacerebbe capire se il Comune ha intrapreso qualche strada (vedi Energi t.i. Group) per recuperare da Ghirardi i soldi per il mancato pagamento dell'affitto nella sua gestione.

      Rispondi

    • andrea66

      17 Dicembre @ 08.31

      E lei cosa avrebbe proposto? lasciare lo stadio in completo disuso e stato di abbandono? abbatterlo per costruirci condomini? o forse una bella okkupazione?

      Rispondi

    • jep

      17 Dicembre @ 08.05

      la cifra "vergognosa" è per l'aiuto a una società calcistica che dà visibilità alla città. che piaccia o no il Parma calcio ha dato negli anni 90 una visibilità mondiale di Parma città e si sta provando a ridare almeno un po' di dignità a questa società che è fallita non per colpa di tifosi e cittadini ma della gestione da parte di gente sbagliata. ovviamente come lei ci sarà sempre chi dovrà rompere le scatole perché "i soldi si possono investire diversamente". mettiamola così: per il Parma 10000 tifosi vanno allo stadio ogni domenica, quale altro evento mobilita così i nostri concittadini? credo nemmeno capodanno in piazza! ma se bisogna far polemica ad ogni costo andate pur avanti....................

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

carabinieri sera

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

milano

Donna uccisa a coltellate in casa nel Milanese. Il convivente confessa l'omicidio

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento