12°

23°

Comune

Bilancio, bufera in consiglio

Bilancio, bufera in consiglio
Ricevi gratis le news
13

Duro scontro in consiglio comunale – dove ieri si votava il bilancio 2016 – per la scelta della giunta di non rispondere alle osservazioni delle opposizioni espresse nelle precedenti sedute. Il sindaco: «Solito copione». Ed è stata subito bufera.

Gian Luca Zurlini

«E' positivo che ci sia stato un dibattito che ha portato anche qualche proposta, ma ora è il tempo di concentrarci sulle cose da fare. E, visto che per quanto riguarda le dichiarazioni di voto prevedo il solito copione già scritto, dico che non ci sarà nessuna replica della Giunta agli interventi dei consiglieri, anche se prendiamo atto che in questa occasione c'è stato un clima più costruttivo rispetto ai bilanci precedenti».

E' un vero e proprio colpo di scena quello attuato ieri nella seduta dedicata alla votazione del bilancio preventivo del Comune, dal sindaco Federico Pizzarotti. Le sue parole hanno infuocato una discussione che fino a quel momento non aveva avuto grandi sussulti e ha provocato una decisa reazione delle minoranze, che hanno chiesto di sospendere il consiglio comunale, minacciando addirittura di abbandonare l'aula al momento del voto. Alla fine, invece, ha prevalso una linea più «morbida», anche se è stato diffuso un comunicato congiunto di dura condanna, che potete leggere a fianco nella pagina. E così in aula ci sono stati gli interventi di tutti i capigruppo, con il solo Marco Bosi dei 5 stelle a difendere la Giunta e attacchi concentrici arrivati da tutti gli altri.

«Irriso il consiglio comunale»

«Con questo comportamento - ha detto Maria Teresa Guarnieri - si è irriso il consiglio comunale confermando che si è presentato un bilancio impacchettato e che non prevedeva il confronto». Per Pellacini (Udc) «a furia di svolte annunciate, la Giunta sta ritornando al punto di partenza» Poi un duro attacco all'assessore Rossi: «Se avesse una dignità dovrebbe vergognarsi delle sue critiche al passato. Ma questa dignità lei non ce l'ha». Per Roberto Ghiretti (Pu) «questo è il bilancio dell'apparenza, altro che del riscatto. E rappresenta il tentativo di recuperare quattro anni in uno come una volta facevano i ripetenti a scuola. Inoltre va sottolineato che è ancora una volta il bilancio delle tasse al massimo, senza contare che rimarranno incompiute opere come Scuola per l'Europa, piscina in zona Efsa e teatro dei Dialetti che questa Giunta in 4 anni non ha saputo finire». Duro nella sua metafora Franco Cattabiani (Cp): «Babbo Natale dovrebbe portare il carbone a una Giunta che spende per iniziative inutili senza mai concludere nulla di concreto. Ma soprattutto c'è un elenco di opere anche poco funzionali che si faranno pagare ai cittadini di Parma mantenendo al massimo la tassazione. E' una politica che sa solo prendere senza mai dare». Per Giuseppe Bizzi (Misto) «il copione lo recitano il sindaco e la Giunta e non le minoranze e questo è un bilancio cinico in cui i cittadini sono l'ultima cosa che interessa». Nicola Dall'Olio (Pd) ha sostenuto che si tratta «dell'ennesimo bilancio commissariale, senza strategia, senza progettualità e con un sindaco che pensa più al suo interesse politico personale che a quello dei cittadini». Infine Paolo Buzzi (Fi) ha parlato di «una Giunta che vive alla giornata e che non lascerà alla città nessuna prospettiva di sviluppo».

Nuzzo si astiene

Anche quest'anno Mauro Nuzzo (M5s) si è astenuto «perché questa Giunta è totalmente incoerente rispetto al suo programma elettorale e se c'è qualcuno fuori dalla linea dei 5 Stelle siete voi e non certo io».

Bosi: «Lavoriamo per la città»

Una difesa appassionata e a tutto campo della Giunta è invece arrivata dal capogruppo dei 5 Stelle Marco Bosi: «La verità è che alle minoranze non interessa il bene di questa città, ma solo il male di questa Giunta e il suo discredito. Questo bilancio dimostra la nostra serietà e soprattutto sarà il mezzo attraverso il quale riusciremo a consegnare alla prossima Giunta una città migliore di quella che abbiamo trovato noi nel 2012». Al voto il bilancio è passato poi con 19 sì, 1 astenuto e 10 no.

LE OPPOSIZIONI: «IL SINDACO FERISCE LA DEMOCRAZIA

Dopo la mancata replica degli assessori, tutti i gruppi di minoranza hanno diffuso un comunicato congiunto sulla vicenda.

«Quanto è avvenuto oggi (ieri ndr) nel corso della discussione per l'approvazione del bilancio preventivo 2016 rappresenta un vero e proprio vulnus della dialettica democratica, una ferita che mai la nostra città aveva subito in modo tanto sfacciato e irrispettoso dei ruoli istituzionali. Due intere sedute del consiglio comunale dedicate alla presentazione delle nostre valutazioni politiche e di merito su quanto scritto nel bilancio sono state di fatto cancellate dalla decisione del sindaco di non consentire risposte puntuali su ciascun punto sollevato». «A questa discussione, la sola che può dare dignità all'approvazione di un bilancio, si è preferito proporre un intervento solitario, denso di retorica e sprezzante del lavoro della minoranza, svolto dal sindaco con la consueta arroganza. Un intervento che in estrema sintesi diceva una sola cosa: “Questo è il nostro bilancio, grazie per avere partecipato”».

«Avremmo voluto abbandonare l'aula. Avremmo voluto - prosegue il comunicato - farlo per rispetto al nostro lavoro, al tempo dedicato a leggere le centinaia di pagine in cui si compone questo documento. Ma abbiamo un mandato elettorale che ci è stato consegnato direttamente dai cittadini con il loro voto. Un punto che il nostro sindaco dimentica troppo spesso. L'epilogo di stasera rappresenta la conclusione coerente di come è stato preparato questo bilancio: un documento affrettato, privo di solide basi politiche, pieno di richiami di facciata il cui solo intento è quello di irretire la città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paul

    19 Dicembre @ 14.58

    Il no a prescindere e' una prerogativa di questa giunta! Le opposizioni divrebbero astenersi di partecipare ai consigli comunali ! Il non presentarsi e' segno di disprezzo verso la mancanza di democrazia e di attenzione verso i cittadini di Parma . In piu' quello che si accingono a fare sono la prosecuzione di opere che i cittadini non vogliono che anche la giunta precedente aveva abbandonato! Forse hanno un tornaconto personale?

    Rispondi

  • gigiprimo

    19 Dicembre @ 14.58

    vignolipierluigi@alice.it

    Ps.: mi sono fermato alla seconda osteria! La prima erain prima pagina, in quesya foto è addirittura per una foto da cartellone pubblicitario per le prossime elezioni! Complimenti!

    Rispondi

  • gigiprimo

    19 Dicembre @ 14.40

    vignolipierluigi@alice.it

    Ho aperta la pagina 9 del cartaceo di oggi, l'articolo è quello relativo alla 'Città creativa.... ', noto che tre delle quattro persone portano il casco, il quarto no! Perché? Forse per far vedere che 'lui' c'è? Lui si 'deve' vedere! Ignorante! Nei cantieri si deve metterre il casco o lui non ne ha bisogno? Testa troppo dura?!

    Rispondi

  • sabcarrera

    19 Dicembre @ 14.02

    La minoranza troverebbe i soldi dove sono stati trovati in passato,indebitandoci.

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    19 Dicembre @ 11.49

    Non drammatizzerei . Noi ci risparmiamo la solita tiritera di balle spaziali e di slogan sgrammaticati e farneticanti. Il Sindaco si evita la consueta e inevitabile figura...La cosa veramente umiliante è che questa città ha eletto alla carica più alta non il meglio di sé, ma quasi certamente il peggio.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel