Fidenza

Morto a 42 anni Marcello Bo

Morto a 42 anni Marcello Bo
0

Figlio del medico Giancarlo, era pilota dell'Alitalia. E' stato male durante una partita di calcetto e trovato morto nell'auto parcheggiata

La morte improvvisa di Marcello Bo, 42 anni, pilota di aerei dell'Alitalia, ha lasciato sotto choc l’intera città. Il fidentino è stato probabilmente stroncato da infarto, anche se sarà l’autopsia, alla quale verrà sottoposta la salma nei prossimi giorni, a stabilire le cause dell’improvviso decesso.

Nella serata di giovedì, Marcello, intorno alle 20.30, si era recato al centro polivalente del Tennis club di viale Martiri Libertà per una partita di calcetto con gli amici. La struttura sportiva infatti annovera anche i campi da calcetto sempre molto frequentati.

Dopo avere giocato per pochi minuti, ad un tratto Marcello ha accusato un malessere per cui ha chiesto ai compagni di sostituirlo.

Quando gli hanno chiesto se avesse bisogno, lui ha risposto che probabilmente si trattava di indigestione. «No ragazzi, state tranquilli, sono un po’ ''inverso'' - ha detto - adesso vado a casa a prendermi qualcosa». Dopo avere fatto la doccia, ha salutato e se n’è andato. Ma nulla lasciava presagire il drammatico epilogo che da lì a poco si sarebbe consumato. Gli altri compagni hanno proseguito nella partita, senza sapere quello che stava succedendo fuori. Marcello è riuscito a raggiungere la sua auto parcheggiata davanti allo stabilimento della Bormioli Rocco, di fronte al complesso sportivo, ma dopo avere aperto la portiera si è accasciato sul volante.

Un passante ha notato la portiera aperta e ha visto un uomo riverso sul volante. Ha allertato immediatamente i soccorsi, ma per il 42enne fidentino non c’è stato più niente da fare. Quando i compagni di calcetto, poco prima delle 22 sono usciti, hanno notato un'ambulanza davanti alla Bormioli e quando si sono avvicinati, purtroppo hanno appreso della drammatica fine di Marcello.

Era una persona molto conosciuta, in quanto era figlio dello storico e stimato medico di base, Giancarlo Bo, che ha esercitato la professione in città, per tanti anni. Dopo avere frequentato il Liceo scientifico, si era iscritto a Giurisprudenza, ma poi aveva preferito dedicarsi a quella che era stata la sua più grande passione fin da bambino: l’aviazione. Alcuni amici hanno raccontato che sin da quando era piccolo accarezzava il sogno di pilotare un aereo. E quel desiderio di un bimbo, di volare, si era concretizzato, quando dopo avere frequentato un corso e ottenute le diverse licenze e abilitazioni, era diventato pilota dell’Alitalia. Proprio per i controlli medici, continui e accurati, cui sono sottoposti i piloti, nessuno, ieri, credeva che Marcello potesse essersene andato così, all’improvviso.

Pieno di interessi, con gli amici, aveva un gruppo che organizzava eventi, ma solo per stare in compagnia e non a scopo di lucro. Aveva organizzato anche feste di carnevale in occasione degli eventi in maschera del comune. Oltre alla passione per il calcetto, era anche un grande tifoso del Parma, che ha continuato a seguire. «Eravamo andati a vedere il Parma anche nelle scorse partite – ha ricordato un amico – perché lui teneva tantissimo alla squadra gialloblù».

Si ritrovava spesso con gli amici della «panca», di San Michele, con i quali ha trascorso tanti momenti spensierati e felici.

Sgomento anche il sindaco Andrea Massari, quando ha appreso della disgrazia. «Conoscevo bene Marcello – ha spiegato Massari – anche perché eravamo coetanei. Sono rattristato dalla sua immatura scomparsa. Marcello si è fatto stimare per le sue doti e la sua professionalità. Era cordiale e sempre gentile con tutti. Lo avevo incontrato anche alcuni giorni fa e ci eravamo presi un aperitivo. Perché lui coltivava relazioni d’amicizia con tutti. A nome della città, mi stringo in un affettuoso abbraccio ai suoi familiari».

Ancora non è stata fissata la data dei funerali, anche perché prima dovrà essere effettuata l’autopsia. Oltre alla moglie Stefania, ha lasciato il padre Giancarlo, la mamma Annamaria e la sorella Giovanna, stimata imprenditrice, produttrice e cartoonist di Achtoons srl, casa di produzione italiana con sede a Bologna fondata nel 1999 proprio da lei. S.L.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I 100 anni di Kirk Douglas

Youtube

I 100 anni di Kirk Douglas Video

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Il 10 giugno

Guns N' Roses all'autodromo di Imola

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Lega Pro

Oggi Parma-Bassano

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

Anteprima Gazzetta

Terremoto: l'aiuto di Parma

Domani si parla anche di San Leonardo, di coca a Sorbolo, di un incredibile furto a un asilo

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

9commenti

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

2commenti

Sorbolo

Addio a Roberta Petrolini, la voce della Cri

cantieri e eventi

Come cambia la viabilità a Parma in settimana 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

LETTERE AL DIRETTORE

Una piccola storia nobile

2commenti

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery