Il caso

Banca Etruria, l'odissea di un azionista parmigiano

Banca Etruria, l'odissea di un azionista parmigiano
Ricevi gratis le news
0

Una banca che fa crac, investitori che di colpo perdono i loro risparmi. Siamo di fronte al dramma di tante famiglie che rischiano di non vedere più un solo centesimo del gruzzolo affidato all'istituto di credito. Prevalentemente si tratta di investitori toscani, ma il ciclone non ha risparmiato neppure la nostra città. Ecco la testimonianza di un azionista parmigiano.

Patrizia Ginepri

Una banca che fa crac, investitori che di colpo perdono i loro risparmi. Da giorni la vicenda degli istituti di credito salvati con decreto e in particolare le notizie che si susseguono su Banca Etruria tengono banco. Siamo di fronte al dramma di tante famiglie che rischiano di non vedere più un solo centesimo del gruzzolo affidato all'istituto di credito. Prevalentemente si tratta di investitori toscani, ma il ciclone non ha risparmiato neppure Parma. Il signor Angelo Minari ha contattato la Gazzetta di Parma per fornire la sua testimonianza, che va oltre la rabbia e lo sdegno e rappresenta un'occasione per riflettere. Sicuro di non essere il solo parmigiano truffato, spiega com'è andata convinto. «Sono un azionista di banca Etruria e voglio esprimere il punto di vista di chi è stato coinvolto nel “salvataggio” delle banche, una beffa illegale - premette -. Preciso subito che non ho investito una somma importante e che l'operazione è stata fatta anni fa attraverso il trading online. Era un modo per difendere i soldi sul conto, per salvare il potere d'acquisto. A quel tempo Banca Etruria sembrava avviata a un futuro roseo visti i rumors di una possibile fusione con Antonveneta. Purtroppo non è andata così». Ora bisogna fare i conti con una realtà che non era ipotizzabile. «In queste settimane i giornali sono stati invasi da commenti e opinioni di ogni tipo - continua Minari -. Io desidero iniziare la mia riflessione con una metafora, per farmi capire dalle persone che non hanno chiara la questione. Un signore deve fare riparare la propria auto, arriva il governo la sequestra e la fa riparare e poi dice al proprietario che non è più sua. A noi azionisti hanno azzerato i titoli come quando a un mafioso vengono sequestrati i beni che ha ottenuto con attività illecite, a differenza di noi che abbiamo messo da parte qualcosa lavorando onestamente». Per Minari c'è un altro aspetto grave: «Gli azionisti non sono stati interpellati su possibili aumenti di capitale per salvare la banca. Era un nostro diritto/dovere, che ci è stato tolto e vorrei tanto sapere cosa ne pensa la corte costituzionale. Una via d'uscita poteva essere trovata, per non far perdere completamente tutto. Ora, però, i nostri rappresentanti affermano che le banche sono risanate: immaginate in gran parte con i soldi di chi. Dunque le nostre azioni e le nostre obbligazioni avevano un valore».

L'arringa non si ferma. «E' stato detto che la legge salva banche poggia su una direttiva europea. E con questo? Quando si fanno le leggi non bisogna saper distinguere il bene dal male ? Quante famiglie sono state rovinate? Lascio al vostro giudizio su chi dice come ad esempio un mio amico, che c’è avidità in questo tipo di investimenti, quando intorno a noi tutto il mondo commerciale poggia sull’interesse e sul guadagno. Questa è una grande ipocrisia. L’avidità è un fattore individuale che riguarda chi non ha limiti nel desiderio di possesso. E pensare che qualche caccia bombardiere ha lo stesso valore di questo disastro. No, signori del governo, non siamo criminali e non mi aspetto condoni o carità. I giri di parole che sento in questi giorni mi infastidiscono: per fare giustizia era meglio portare i libri in tribunale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS