-5°

Concerto

Il bello di essere J-Ax

Il bello di essere J-Ax
0

Tutto esaurito per il concerto di Natale di J-Ax al Campus Industry, tra evidenti misure di sicurezza. Ecco com'è andata.

Claudia Cattani

Il Natale non è solo amore, pupazzi di neve, addobbi e lustrini: il Natale è anche rock, funky, punk, e può essere molto tagliente se sul palco arriva il “ciclone” di J-Ax con una banda di amici e fratelli scatenati e parecchio su di giri. Questa atmosfera irriverente e anticonvenzionale ha caratterizzato la sera del 25 dicembre al Campus Industry Music, con il locale tutto esaurito grazie all’affluenza di pubblico di tutte le età, dai teen ager che conoscono il J-Ax di «Il Bello di esser brutti», con il singolo-tormetone «Maria Salvador», agli ultratrentenni che si ricordano l’esordio con gli Articolo 31 ai tempi dell’album «Strade di città» (1993) e di «Ohi Maria» (1994).

Atmosfera bollente fin dall’inizio della serata, quando in consolle è salito il deejay parmigiano Fabio B, volto storico di Radio Deejay e da sempre collaboratore di J-Ax nei progetti musicali. Con lui, un altro “vecchio” nome della Spaghetti Funk, il rapper Space One, e per finire colui che si definisce il “fratellino raccomandato” di Ax, Luca Aleotti, già noto come “Grido” dei Gemelli Diversi e ora semplicemente “Weedo” che ha cantato insieme al pubblico alcuni dei suoi pezzi come «L’ha già fatto» e «Un bimbo vede un bimbo fa». Tutti insieme, con il contributo e il calore del pubblico, hanno ripercorso la storia musicale di J-Ax e parallelamente di un genere, l’hip hop, che ha cambiato pelle e sonorità contaminandosi sempre più con la dubstep, l’elettronica e la techno.

La serata è esplosa quando sul palco è infine salito J-Ax, il “joker cattivo” della scena musicale che ha infilato una ventina di pezzi uno dietro l‘altro, «perché fare la pausa è da fighetti», e se è impossibile citarli uno ad uno è simpatico notare la differenza di spirito e di età tra chi cantava e ballava «Funkytarro», e chi meglio conosceva i brani degli ultimi anni, da «Domani smetto» a «Fare a meno di te», «Il bello di esser brutti» e via dicendo.

Altra nota di cronaca, che non può non essere sottolineata al margine di una serata vivace come questa, è stata l’elevata presenza di poliziotti all’interno del locale, misure di sicurezza necessarie alla tranquillità della serata, dopo l'allarme scattato in tutto il Paese in seguito ai fatti di Parigi. «Ringraziamo la Questura e il Prefetto che, per l'importanza dell'artista, hanno schierato le forze dell'ordine per presidiare l'evento, così come la Croce Rossa che ha messo a disposizione l'autoambulanza con i volontari per la serata. E per fortuna non ce n'è stato bisogno», sottolineano i proprietari del locale Gaetano Fazio e Liviana Gagliardi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

1commento

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

2commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

1commento

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

2commenti

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Tg Parma

Alfieri: "Parma deve tornare ad essere la nostra casa"

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto