13°

23°

SORBOLO

«Non abbiamo più niente. Ladri, evitate di venire»

«Non abbiamo più niente. Ladri, evitate di venire»
Ricevi gratis le news
3

Coppia di coniugi sorbolesi appende alla cancellata dell'abitazione un cartello rivolto ai ladri: «Non abbiamo più niente. Evitate di passare di nuovo». La drammatica storia della famiglia Pellicelli che ha subito tre colpi in tre anni. Scopri tutti i particolari dei tre furti e leggi le considerazioni delle vittime.

Cristian Calestani

Tre volte i ladri in casa in tre anni. Ed ora un cartello: «Non ho più niente. Evitate di venire». Dopo il tris di furti subiti, una coppia di coniugi di Sorbolo ha deciso di lasciare un messaggio ai malviventi.

Il testo l’ha scritto la signora Anna Tanzi, 78 anni e vicepresidente del locale gruppo podisti, con un pennarello nero su un pezzo di legno, che è stato poi appeso alla ringhiera che delimita l'abitazione. «Ormai siamo disperati ed esasperati – spiega insieme al marito Luciano Pellicelli, 79enne ex barbiere del paese con quarant’anni di volontariato alla Croce Rossa alle spalle -. Non abbiamo più nulla in casa, ma la paura che possa entrare qualcuno, magari armato, c’è sempre. E così abbiamo pensato di scrivere quel messaggio. Tutti i nostri vicini di casa, spaventati quanto noi, ci hanno detto che abbiamo fatto benissimo». Del resto tre «visite» in tre anni sono quasi un record.

«La prima volta accadde nel giugno del 2013 – spiega Anna -. Eravamo da poco rientrati da una camminata con il gruppo podisti. Intorno alle 22.30, appena dopo essere andati a letto, svegliai mio marito dicendogli di aver sentito degli strani rumori. Lui si alzò e si trovò di fronte, sulle scale, due uomini a volto coperto. Lo spintonarono e non cadde a terra solo perché c’ero io alle sue spalle. Rimase comunque ferito ad un piede, mentre i ladri si diedero alla fuga scappando da una delle finestre portando via un ciondolo a forma di cuore».

Un anno più tardi, la seconda visita, quella più pesante come bottino. «Era il luglio del 2014 – continua il racconto della signora Anna – ed eravamo in vacanza in Trentino. Ricevemmo la chiamata di uno dei nostri due figli che ci informava che i ladri erano tornati». In quell’occasione, dopo aver aperto la porta principale con un flessibile, i ladri approfittarono del fatto di aver trovato la casa vuota. «Rovistarono ovunque. Ritrovammo tutto a soqquadro. Fu tagliata anche la cassaforte da cui furono portati via tantissimi documenti, di nessun valore per un ladro, come i progetti della casa». Nel bottino finirono anche qualche orologio e persino le medaglie d’oro ricevute dal signor Luciano dopo quarant’anni di volontariato, come autista e barelliere, alla Croce Rossa di Sorbolo.

L’ultimo episodio poche settimane fa. «Erano all’incirca le 18. Stavamo guardando la tv con il nostro nipotino di sei anni quando, ancora una volta, abbiamo sentito dei rumori. Mio marito è salito al primo piano. Lì c’erano i ladri che erano riusciti ad entrare passando da una delle finestre del primo piano, raggiunta utilizzando una scala allungabile». Ma anche in quell’occasione, scoperti sul fatto, i ladri sono riusciti a darsi alla fuga. Dopo il terzo episodio l’idea di scrivere il messaggio sul cartello da esporre fuori casa. «I carabinieri sono sempre venuti, in maniera tempestiva, a controllare e a compiere le indagini del caso – aggiungono i coniugi – ma purtroppo le leggi non ci tutelano a sufficienza. E così noi continuiamo ad avere paura specie di trovarci di fronte qualcuno armato. Abbiamo catenacci dappertutto e appena fa buio c’è da chiudersi in casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oberto

    03 Gennaio @ 16.27

    qui con le buone non si risolve più nulla ! oltre che rimandare al mittente tutti quelli che sono arrivati da ogni dove perché è risaputo che qui è zona franca per delinquere, occorre mandare appresso a questi che vengono rimpatriati anche tutti i nostri politici che li difendono a spada tratta.

    Rispondi

  • jeffroy

    03 Gennaio @ 10.16

    Ormai siamo a questo: all'appellarsi all'umanità del ladro, visto che quella del governo e dello stato rivolgono l'attenzione a chi sbarca e per il quale ci si prodiga anima e core per lo ius solii. Sicuramente la casa della Boldrini non avrà mai un cartello così sul cancello.

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

LUCCA

Un boato del pubblico apre il concerto dei Rolling Stones Manda le tue foto

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

MODA

Federica Pellegrini sfila in "paint-kini" a Milano

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia Foto Video

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

8commenti

CALCIO

D'Aversa: "Un risultato importante. Abbiamo preso fiducia nel secondo tempo" Video

L'allenatore commenta la vittoria del Parma sul Venezia

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

MONTAGNA

E' stato trovato il fungaiolo disperso nel Bardigiano

Il 72enne è stanco ma in buone condizioni di salute

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

CALESTANO

Shock anafilattico: paura per un operaio punto da un calabrone a Marzolara Foto

Il 118 ha inviato un'ambulanza e l'elicottero del Maggioe

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

1commento

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

4commenti

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

FUMETTI

La fine di Rat-Man: addio alla serie non all'eroe Foto

Ortolani: "La sfida per me sarebbe inventare un altro personaggio"

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

5commenti

donne in difficoltà

A Corcagnano la prima casa di accoglienza gestita da una comunità migrante

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

APPENNINO REGGIANO

Scalatore precipita dalla Pietra di Bismantova: 24enne a Parma in gravi condizioni

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

SPORT

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

3commenti

VENEZIA-PARMA

Di Cesare, l'uomo-gol: "Il Venezia, squadra ostica. Abbiamo sfruttato l'occasione" Video

1commento

SOCIETA'

IL DISCO

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

PARMA

"Musica nera" degli States e lirica: una serata con Brunetto e i fratelli Campanini Video

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery