-3°

SORBOLO

«Non abbiamo più niente. Ladri, evitate di venire»

«Non abbiamo più niente. Ladri, evitate di venire»
3

Coppia di coniugi sorbolesi appende alla cancellata dell'abitazione un cartello rivolto ai ladri: «Non abbiamo più niente. Evitate di passare di nuovo». La drammatica storia della famiglia Pellicelli che ha subito tre colpi in tre anni. Scopri tutti i particolari dei tre furti e leggi le considerazioni delle vittime.

Cristian Calestani

Tre volte i ladri in casa in tre anni. Ed ora un cartello: «Non ho più niente. Evitate di venire». Dopo il tris di furti subiti, una coppia di coniugi di Sorbolo ha deciso di lasciare un messaggio ai malviventi.

Il testo l’ha scritto la signora Anna Tanzi, 78 anni e vicepresidente del locale gruppo podisti, con un pennarello nero su un pezzo di legno, che è stato poi appeso alla ringhiera che delimita l'abitazione. «Ormai siamo disperati ed esasperati – spiega insieme al marito Luciano Pellicelli, 79enne ex barbiere del paese con quarant’anni di volontariato alla Croce Rossa alle spalle -. Non abbiamo più nulla in casa, ma la paura che possa entrare qualcuno, magari armato, c’è sempre. E così abbiamo pensato di scrivere quel messaggio. Tutti i nostri vicini di casa, spaventati quanto noi, ci hanno detto che abbiamo fatto benissimo». Del resto tre «visite» in tre anni sono quasi un record.

«La prima volta accadde nel giugno del 2013 – spiega Anna -. Eravamo da poco rientrati da una camminata con il gruppo podisti. Intorno alle 22.30, appena dopo essere andati a letto, svegliai mio marito dicendogli di aver sentito degli strani rumori. Lui si alzò e si trovò di fronte, sulle scale, due uomini a volto coperto. Lo spintonarono e non cadde a terra solo perché c’ero io alle sue spalle. Rimase comunque ferito ad un piede, mentre i ladri si diedero alla fuga scappando da una delle finestre portando via un ciondolo a forma di cuore».

Un anno più tardi, la seconda visita, quella più pesante come bottino. «Era il luglio del 2014 – continua il racconto della signora Anna – ed eravamo in vacanza in Trentino. Ricevemmo la chiamata di uno dei nostri due figli che ci informava che i ladri erano tornati». In quell’occasione, dopo aver aperto la porta principale con un flessibile, i ladri approfittarono del fatto di aver trovato la casa vuota. «Rovistarono ovunque. Ritrovammo tutto a soqquadro. Fu tagliata anche la cassaforte da cui furono portati via tantissimi documenti, di nessun valore per un ladro, come i progetti della casa». Nel bottino finirono anche qualche orologio e persino le medaglie d’oro ricevute dal signor Luciano dopo quarant’anni di volontariato, come autista e barelliere, alla Croce Rossa di Sorbolo.

L’ultimo episodio poche settimane fa. «Erano all’incirca le 18. Stavamo guardando la tv con il nostro nipotino di sei anni quando, ancora una volta, abbiamo sentito dei rumori. Mio marito è salito al primo piano. Lì c’erano i ladri che erano riusciti ad entrare passando da una delle finestre del primo piano, raggiunta utilizzando una scala allungabile». Ma anche in quell’occasione, scoperti sul fatto, i ladri sono riusciti a darsi alla fuga. Dopo il terzo episodio l’idea di scrivere il messaggio sul cartello da esporre fuori casa. «I carabinieri sono sempre venuti, in maniera tempestiva, a controllare e a compiere le indagini del caso – aggiungono i coniugi – ma purtroppo le leggi non ci tutelano a sufficienza. E così noi continuiamo ad avere paura specie di trovarci di fronte qualcuno armato. Abbiamo catenacci dappertutto e appena fa buio c’è da chiudersi in casa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Oberto

    03 Gennaio @ 16.27

    qui con le buone non si risolve più nulla ! oltre che rimandare al mittente tutti quelli che sono arrivati da ogni dove perché è risaputo che qui è zona franca per delinquere, occorre mandare appresso a questi che vengono rimpatriati anche tutti i nostri politici che li difendono a spada tratta.

    Rispondi

  • jeffroy

    03 Gennaio @ 10.16

    Ormai siamo a questo: all'appellarsi all'umanità del ladro, visto che quella del governo e dello stato rivolgono l'attenzione a chi sbarca e per il quale ci si prodiga anima e core per lo ius solii. Sicuramente la casa della Boldrini non avrà mai un cartello così sul cancello.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

1commento

concerti

musica

Caos biglietti U2: ira dei fan, seconda data e esposto Codacons

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

televisione

Isola dei Famosi: esclusa Wanna Marchi (e la figlia). C'è la pornostar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Auto travolge persone alla fermata dell'autobus fra Cascinapiano e Torrechiara

cascinapiano

Travolto mentre va alla fermata del bus a Cascinapiano: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio

2commenti

Epidemia

Legionella: domani la svolta

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

furto

Via Dalmazia, i ladri se ne vanno con i coltelli

Il caso

Parrocchie in campo contro le povertà

3commenti

Fra Salimbene

Chi ha rotto la porta dei bagni dei maschi?

Basilicagoiano

Allarme droga tra i minorenni

via emilia

Scontro auto-camion a Parola: muore il 60enne Giancarlo Morini Video

BORGOTARO

Addio al partigiano Ollio, commerciante pluridecorato

Lutto

Addio ad Angelo Ferri, il «fontaner»

Raid

Boschi di Carrega, auto forzate nel parcheggio

GIOVEDI' AL REGIO

Brunori Sas: «A casa tutto bene»

i nuovi acquisti

Munari e Edera: "Parma, un buon progetto" Video

ladri in azione

Secondo furto in pochi giorni alla fattoria di Vigheffio Video

1commento

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

4commenti

CLASSIFICA 

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

43commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

12commenti

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

terrorirismo

Istanbul, preso il terrorista della strage di Capodanno: "Ha confessato"

salute

Influenza: oltre 3 milioni a letto, il picco la prossima settimana

SOCIETA'

roma

Colosseo nel mirino dei vandali: scritte con lo spray su un pilastro

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

SPORT

Calcio

I 10 giocatori piu' cari al mondo

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video