15°

29°

CRIMINALITA'

Ladri acrobati, l'offensiva continua

Ladri acrobati, l'offensiva continua
Ricevi gratis le news
14

Le case dei parmigiani ancora nel mirino dei ladri acrobati. Tutti e tre gli appartamenti di una palazzina nella zona di via Benedetta sono stati svaligiati. Stessa sorte è toccata a un appartamento vicino a via Sidoli, mentre in via Clerici i ladri sono stati messi in fuga dall'inquilino.

Una palazzina intera, un'intera famiglia, attraverso più generazioni. I ladri acrobati hanno fatto le cose in grande l'altro ieri.

Dei tre piani di una casa (abitati uno dai genitori e gli altri dalle due figlie) non ne hanno risparmiato nemmeno uno. Tutti li hanno visitati, mettendoli a soqquadro e ottenendo per ciascuno risultati differenti, ma lasciando ovunque dietro di sé la stessa scia di rassegnazione e rabbia, oltre che di danni.

Il colpo - il triplice colpo - è stato messo a segno in via Colombo, dalle parti di via Benedetta l'altro ieri. Difficile stabilire un orario preciso: i furti sono stati scoperti a giornata finita, verso le 20, quando la palazzina, lasciata incustodita durante il pomeriggio, è tornata a popolarsi. Il tempo perché scattasse l'allarme al 113, e dopo una prima irruzione se n'è scoperta un'altra e infine un'altra ancora.

Si parla di ladri acrobati. Giovani, agili e svelti (più facile immaginarsi una banda o almeno una coppia di malviventi, anche se non si esclude che il raid «a tappe» sia stato compiuto da un solitario, magari con almeno un palo in strada, pronto a segnalare arrivi sospetti) entrati quasi di certo in azione al calare del primo buio, dopo le 17.

Sembra, stando a una prima ricostruzione, che il loro «ascensore» sia stato il pluviale che risale la facciata della palazzina non lontano dai balconi. Un tubo assicurato in modo abbastanza solido perché una persona leggera e con buoni muscoli si possa aggrappare, puntando i piedi contro il muro, per andare in quota.

Difficile stabilire se la prima portafinestra forzata sia stata al primo o se al terzo piano. Non è che un dettaglio. Quel che conta è che il copione si è ripetuto in ogni alloggio. Ovunque, sono state forzate le tapparelle e le portafinestre dei terrazzini. Da qui si sono aperti i varchi attraverso i quali entrare per passare al setaccio i vani degli appartamenti, con le camere da letto a fare da «epicentro del caos».

Qui infatti, i proprietari hanno trovato cassetti rovesciati sui pavimenti e armadi svuotati del loro contenuto. Uguale il copione, ma come si è detto, non ovunque sono stati ottenuti i medesimi risultati dai malviventi. In uno dei tre appartamenti, pare che i ladri abbiano messo insieme un discreto bottino, racimolando contanti, ma soprattutto gioielli e orologi.

In un altro, invece, sembra che le loro «fatiche» siano state vane: non è ben chiaro se per la capacità dei proprietari di nascondere ciò che potesse far gola ai razziatori o per la mancanza di «materia prima» di oggetti da rubare. Infine, dal terzo appartamento - ancora assenti i proprietari - ieri non era possibile sapere se sia sparito qualcosa. Di certo, a sua volta è stato passato al setaccio: i vani erano stati tutti messi sottosopra. Le vittime dei raid hanno dato l'allarme al 113: subito in via Colombo è intervenuta una pattuglia della Squadra volante. Ma a quel punto i ladri erano già chissà dove. r. c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • filippo

    04 Gennaio @ 22.10

    più che dei ladri, continua l'offensiva dei tanti illuminati di sinistra che ci illustrano che tutto va bene, che negli anni 70 era peggio, che i furti ci sono sempre stati, che lo spacciatore nigeriano non è una novità ect..continuate a far finta di nulla...va bene tutto cari Kompagni

    Rispondi

  • jeffroy

    04 Gennaio @ 11.47

    A quando la controffensiva ? Aspettiamo le iniziative dei quel ..... di Alfano ? O qualche provvedimento dei sinistri al governo ? Cominciamo a fare fuoco, ad accettare meno buonismo mediatico e meno demagogia cattosinistroide e a pretendere giustizia, denunciando o facendo i nomi dei magistrati che assolvono i criminali. Se i media fossero dalla parte della popolazione qualcosa cambierebbe, ma sono tutti politicamente corretti.

    Rispondi

  • p

    04 Gennaio @ 11.33

    Basterebbe la volontà politica del ministro dell'interno (casa onestamente pur essendo inadeguato come tutta la giunta, non capisco che colpe abbia sul tema specifico) di usare il pugno duro e il problema sarebbe risolto alla fonte. Ci vorrebbe un prefetto stile Mori per capirci, qua invece stiamo messi che si dice che le "ronde" civiche sono illegali....io vado al lavoro con il patema di tornare a casa e trovare la sorpresa....e non mi sento per nulla protetto. Siamo allo svacco più totale anche la classifica del sole24ore appena uscita, sul parametro SICUREZZA mette Parma alle ultime posizioni a riprova che il problema è effettivo e proviene da bande albanesi, moldave, georgiane e rumene. Dobbiamo prendere ispirazione dai ns nonni e padri partigiani e liberare la ns nazione da tutto questo schifo altrimenti verremo spazzati via.

    Rispondi

  • Biffo

    04 Gennaio @ 11.29

    Manca assolutamente la volontà di mettere fine a queste imprese furfantesche; ognuno guarda al proprio orticello,spera che nessuno venga a derubarlo, guarda l'erba del vicino, rasa al suolo, ma fa spallucce: chissenefrega, è successo a lui. E anche le forze dell'ordine, CC e PS - - sono stufi di sentirsi chiamare e preferiscono restarsene in pace, in ufficio. Tanto, sanno che, anche se acchiappano i ladri, entrano ed escono da Questura e caserme, o vengono denunciati a mani e piedi liberi da magistrati infami. Non è vero che costoro applicano le leggi; ci sono dei criteri e dei distinguo e delle possibilità di interpretarle ed applicarle. Se pensate che qualche leguleio ha chiesto sconti di pena persino per gli assassini della Uno bianca...

    Rispondi

  • DAVIDE

    04 Gennaio @ 11.07

    Il rimedio ci sarebbe: un ladro morto, due ladri morti, tre ladri morti, quattro ladri morti. E i furti diminuirebbero drasticamente........... Al dificil l'è caterja e maserja !!

    Rispondi

    • Eva A

      05 Gennaio @ 09.55

      ...E se cadessero, dovremmo anche pagar loro sedia a rotelle e cure ospedaliere!!

      Rispondi

    • 04 Gennaio @ 11.09

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - E, al di là di ogni facile, comprensibile e istintivo appello all'autodifesa, il rischio è sempre quello che il ladro sia armato a sua volta, e che il morto ci scappi dalla parte dei derubati

      Rispondi

      • DAVIDE

        04 Gennaio @ 13.43

        Concordo pienamente. Purtroppo la situazione sta degenerando in maniera esponenziale e se non si pone un freno facendo magari un pò di ....."paura" ai ladri, la situazione non può che peggiorare (P.S.: ovviamente il mio intervento precedente era una sorta di provocazione...)

        Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti