-5°

LA MAPPA

Canone Rai: chi paga e chi no

Canone Rai: chi paga e chi no
49

La mappa dell'evasione del canone Rai in provincia di Parma. I meno virtuosi? A Tornolo. I più ligi al dovere? A Sorbolo e Roccabianca. Scopri i dati comune per comune.

Il canone della Rai? Finora a pagarlo di meno nel Parmense sono stati i residenti nei comuni di montagna, che, dati alla mano, risultano quelli con le percentuali di evasione più elevate. Decisamente più numerosi gli abbonati nei comuni della Bassa. Parma città si colloca a metà strada, anche se con una percentuale significativa, oltre il 28%, che la pone al terzo posto per tasso di evasione fra i nove comuni capoluogo di provincia in Emilia Romagna, dopo Reggio Emilia (prima con il 29,1%) e Rimini (seconda con il 28,9%).

Dal 1° gennaio, si sa, il canone della Rai dovranno pagarlo tutti, anche quel 30% circa di italiani che finora ha fatto finta di non possedere la televisione. Il versamento dell'odiato balzello, infatti, avverrà contestualmente al pagamento della bolletta dell'energia elettrica, in modo che nessuno possa più sfuggire a un adempimento che invece finora è stato lasciato di fatto alla buona volontà dei singoli utenti.

Nel momento del passaggio da un sistema di riscossione a un altro, può essere curioso vedere qual è – o, meglio, qual era – la mappa dell'evasione in provincia di Parma. Sul podio dei meno virtuosi c'è un comune della Valtaro: Tornolo, con un 50% tondo tondo di mancati pagamenti del canone. Al secondo posto, ma con vari punti di distacco, un altro comune di montagna, ma stavolta della Valceno: Bore, con il 42,4% di evasione dell'abbonamento alla tv pubblica. A seguire, e breve distanza, c'è Monchio, con il 41,8%. Tutti i comuni con le percentuali di evasione più elevate sono in montagna: una circostanza che si spiega con la presenza di molte seconde case, o di case che comunque non sono abitate, oppure lo sono ma solo per brevi periodi. Anche se in realtà va detto che anche in questi casi il canone va comunque pagato, dato che l'obbligo del versamento dipende dal possesso dell'apparecchio televisivo, a prescindere dal fatto che lo si utilizzi o meno.

Fra i comuni più virtuosi spiccano invece quelli della Bassa: la prima posizione se la aggiudicano, a pari merito, Sorbolo e Roccabianca, dove solo il 14,6% dei residenti non versa quanto dovuto. Secondo posto per Soragna, con un 16,5% di inadempienti. Terza posizione per un territorio della pedemontana, Felino, con il 16,8% di evasione.

Spostando invece l'attenzione al panorama nazionale, la maglia nera in assoluto spetta a tre comuni del Casertano (Villa di Briano, Parete e Casal di Principe) e – a sorpresa – a un comune del Torinese (Ribordone), tutti con percentuali di evasione che raggiungono quota 91%. La provincia dove si paga di meno è Crotone con il 56%, seguita da Napoli (55%) e Catania (53%). Mentre la città capoluogo dove l'evasione è più marcata è Napoli, con il 61,7%. Sul versante opposto, troviamo Matera, che è la città capoluogo con il tasso di evasione minore: appena il 12,2%, seguita a pari merito da Ferrara e Pesaro (16,6%) e da Livorno (16,7%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Roberta

    18 Gennaio @ 07.08

    ma IN ITALIA si puo nn possedere un televisore? io quello che voglio sapere lo apro qui su internet

    Rispondi

  • LaoTzu

    09 Gennaio @ 09.38

    Forse è per la più bassa evasione del canone Rai nel sud Italia che Matera è stata scelta per la serata Rai di capodanno 2016. Ma il problema non è l'ignobile e incostituzionale modo con cui il governo Renzi vuole imporre la gabella medievale del canone Rai a tutti, ma il fatto che questa odiosa tassa viene imposta per rimpinguare le casse della Rai senza avere minimamente messo mano alle inefficienze, clientele e mangiatoie vergognose su cui campa il carrozzone della TV di Stato.

    Rispondi

    • RENZ

      11 Gennaio @ 17.58

      R E N Z

      CONDIVIDO al 100%. la RAI fa anche un sacco di pubblicit; Le altre reti commerciali sono uguali alla RAI e vivono solo con la pubblicità. La 7 è anche meglio come qualità e vive solo di pubblicità. Poosibile che non ci sia nessuna LEGGE EUROPEA che vieti una tale turbativa del mercato e aiuto di Stato?

      Rispondi

  • paolo

    05 Gennaio @ 21.07

    togliamo il canone ed aumentiamo le tasse sulla benzina e finiamola.

    Rispondi

  • Lu

    05 Gennaio @ 12.33

    Paolo si paga un solo il canone per famiglia anagrafica ! Le case però devono essere intestate a te o a un membro del tuo nucleo familiare.

    Rispondi

  • paolo

    05 Gennaio @ 00.34

    "presenza di molte seconde case, o di case che ...." "Anche se in realtà va detto che anche in questi casi il canone va comunque pagato, dato che l'obbligo del versamento dipende dal possesso dell'apparecchio televisivo" . Ma lo si deve pagare una sola volta o no? Non è che chi paga a Parma, se ha una seconda casa a Tornolo deve pagare due volte, vero? ????

    Rispondi

    • Vercingetorige

      06 Gennaio @ 12.23

      NO ! Deve pagare una volta sola.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

2commenti

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gli stuzzichini per aperitivo della Peppa

LA PEPPA

Ricette in video: gli stuzzichini per aperitivi

Lealtrenotizie

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Parma

Camion in fiamme: tangenziale bloccata in direzione Noceto

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

4commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: domani il funerale a Langhirano Video

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

21commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

7commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

16commenti

Lutto

Addio a Ines Salsi, una vita piena di fede

Il racconto

«Quando Roosevelt si insediò al Campidoglio»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

Gran Sasso

Il salvataggio a Rigopiano: le foto

SOCIETA'

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

PADOVA

Orge in canonica, con il prete c'era anche un trans

4commenti

SPORT

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

Calcio

LegaPro: tre partite rinviate per maltempo

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta