10°

20°

SALSOMAGGIORE

Lupi sempre più vicini

Lupi sempre più vicini
23

Che la presenza del lupo, nella fascia collinare Parmense, sia consolidata, non è una novità. Che esemplari frequentino la zona di Pellegrino, fin verso Salso, anche. Ora però si può dire certa la presenza del lupo alle porte della città. Ecco dove sono avvenuti gli avvistamenti.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gianni Cesari

    26 Gennaio @ 17.11

    giannicesari

    La soluzione è semplice: i sedicenti animalisti organizzeranno ronde (disarmati ovviamente) proteggendo nottetempo i centri abitati. Anzi, più che un servizio di ronda li vedrei meglio schierati, una siepe umana, a guisa delle famose "recinzioni omologate".Nel frattempo io dormirò al calduccio. Avete voluto la bicicletta?

    Rispondi

    • Stefania

      26 Gennaio @ 21.07

      Il lupo è tornato non perchè lo hanno voluto gli animalisti, ma perchè il progressivo spopolamento della montagna e della collina e il progressivo ripopolamento di grandi erbivori che hanno ben presto occupato lo spazio liberato dall'uomo hanno creato le condizioni più favorevoli al suo reinsediamento. la natura si è semplicemente ripresa quello che l'uomo le aveva con grandi fatiche conquistato e che in poco tempo ha abbandonato attirato dalla prospettiva di guadagni facili e meno impegno.

      Rispondi

  • parmigianodelsasso

    26 Gennaio @ 16.11

    basta ucciderli, utilizzando delle pecore come esca, non ci vuole una grande intelligenza

    Rispondi

    • Stefania

      26 Gennaio @ 21.03

      Anche per scrivere certi commenti non ci vuole una grande intelligenza.

      Rispondi

      • the mari

        27 Gennaio @ 08.32

        mah chissà, forse non abbiamo colto il sottile sarcasmo....

        Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    26 Gennaio @ 13.28

    pensavo fossero tutti contenti che i lupi iniziassero a contenere caprioli e cinghiali....mi sbagliavo. Scommetto: quando per prender voti autorizzeranno la caccia ai lupi e questi caleranno come negli anni 70, vicino all'estizione, si leveranno vocioni di protesta contro l'eccesso di caprioli e cinghiali, invocando sempre la loro caccia. Scommettiamo?? p.s. leggo giornalmente o quasi i feriti e cadaveri umani colpiti al pallettoni sfuggiti al controllo....mai letto da parte degli antilupo un parere contro quello che è considerato un lecito sport.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      26 Gennaio @ 16.48

      NO ! Non sono affatto "tutti contenti" che i lupi vanifichino il lavoro , la fatica , i sacrifici di pastori ed allevatori.

      Rispondi

    • Vercingetorige

      26 Gennaio @ 16.14

      NO ! Non sono affatto "tutti contenti" che i lupi vanifichino il lavoro , la fatica e i sacrifici di pastori ed allevatori .

      Rispondi

      • Stefania

        26 Gennaio @ 21.02

        In Abruzzo i pastori convivono con lupi ed orsi da sempre e sono attrezzati per difendere le loro mandrie e sanno che non si può giocare al risparmio e risolvere tutto con il fucile.. In Emilia i pastori (veri) si sono estinti prima del ritorno del lupo, le mandrie non vengono più portate ai pascoli (ormai abbandonati) da almeno 20 anni perchè i giovani hanno lasciato i campi (non per colpa dei lupi). Purtroppo i nostri territori sono stati governati negli ultimi 50 anni da famelici e voraci lupi a due gambe, che hanno favorito il progressivo spopolamento della montagna e delle campagne. Fino a 30 anni fa i caprioli erano confinati in poche riserve, se in poco tempo hanno invaso tutta la nostra provincia, un motivo c'è e non è certo colpa del lupo.

        Rispondi

        • ilsecondo

          05 Febbraio @ 11.23

          fabio_c17@hotmail.com

          Quello che lei non dice, od ignora, e' che prima dello spopolamento delle montagne i caprioli, cinghiali e pure lupi erano cacciati con ogni mezzo, I primi come cibo, i secondi in quanto competitori.

          Rispondi

        • giorgio mezzatesta

          27 Gennaio @ 08.17

          stefania, come si fa a non essere d'accordo con te, basta riflettere un pochino!

          Rispondi

      • Franco

        26 Gennaio @ 17.38

        Basta andare sul sito della regione Emilia Romagna e leggere quanto si paga all'anno per i danni da cinghiale e quanto per i "danni" dei lupi e allora i conti non tornano. Economicamente il danno dei lupi è risibile, invece quello da cinghiali è enorme, ma perchè non ci chiediamo se la gestione del cinghiale è sensata oppure fatta apposta per perpetrare la caccia ormai aperta tutto l'anno. E invece leggo continuamente dichiarazioni di voler sparare ai lupi, specie protetta a livello Europeo e nazionale, l'unico freno naturale alle popolazioni di ungulati. Ma ovviamente l'uomo con la doppietta non vuole competitori e allora fa molta gola aggiungere una specie in più a cui poter sparare.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          26 Gennaio @ 18.43

          La caccia al cinghiale non è mica proibita !

          Rispondi

  • Vercingetorige

    26 Gennaio @ 11.11

    I LUPI STANNO PRODUCENDO GRAVI DANNI AGLI ALLEVAMENTI ED ALLA PASTORIZIA . Alcune regioni intendono proporre al Governo la sospensione del divieto di caccia.

    Rispondi

    • giorgio mezzatesta

      26 Gennaio @ 14.14

      gravi danni? Ma non erano i cinghiali e i caprioli che arrecavano gravi danni? Boooo, non ci capisco più nulla. Se poi leggo, e invito tutti a farlo su internet, chi i risarcimenti agli agricoltori derivano dai danni procurati da altro tipo di selvaggina(anche cacciabile) e che quelli procurati da lupi sono minima cosa, mi viene un altro boooooooooo

      Rispondi

      • Vercingetorige

        26 Gennaio @ 17.56

        Guardi , lei può tirar fuori tutti i "boooooooooooooo" che vuole , ma allevatori e pastori di Alpi ed Appennini cominciano ad averne abbastanza di vedere il loro lavoro distrutto dai lupi.

        Rispondi

        • giorgio mezzatesta

          26 Gennaio @ 19.57

          mi scusi, Vercingetorige, ma se non sono i lupi a provocare gravi danni agli agricoltori perchè lei non pare amarli troppo? Basta controllare i dati dei risarcimenti agli agricoltori per capire che i danni maggiori li danno proprio gli animali predati dai lupi. Perchè allora avercela tanto con questi animali? Comunque se le può far piacere sappia che a breve si legifererà per il loro abbattimento. La caccia....ai voti...è incominciata!P.s. io credo che l'immagine distorta del lupo sia presente nelli'mmaginario collettivo che vede questo animale come cattivo e pericoloso per l'uomo.Troppe favole hanno distorto l'immagine di questo splendido animale.

          Rispondi

  • enrico

    26 Gennaio @ 09.28

    Prima o poi qualcosa si dovrà pur fare, anche perché è certo che vi siano in giro ibridi cane-lupo, decisamente più pericolosi rispetto ai lupi organizzati in scala gerarchica. E poi, per quanto mi riguarda, sarei per difendere anche gli animali domestici e i caprioli, che i così detti "animalisti", in questo caso, considerano solamente come legittimi pasti per i lupi. Enrico.

    Rispondi

    • jumbler

      26 Gennaio @ 10.19

      Allora difendiamo anche mucche e maiali, considerati come legittimi pasti per gli umani........... Si chiama catena alimentare di pascolo.......Una presenza troppo ingombrante di animali erbivori crea uno squilibrio a livello trofico che causa gravi danni all'ecosistema primario (vegetazione).

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Sorbolo: i vini della Botte Gaia

PGN FESTE

Sorbolo: i vini della Botte Gaia Foto

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

2commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

1commento

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

BORETTO

Sfilano i cavi di un edificio in disuso per rubare il rame: denunciati un parmigiano e un complice Foto

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

1commento

MUSICA

"Canzone per curare le piante": il nuovo singolo dei ManìnBlù Video

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

EDITORIALE

Alitalia, un tormentone durato anche troppo

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit, sondaggio: per la prima volta c'è un ripensamento

Francia

Esplosione al McDonald's a Grenoble. Si segue la pista criminale

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

astronomia

Scoperto pianeta "palla di neve", come Terra ma freddissimo

SPORT

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

RACING

Mini Challenge, parte la stagione 2017! Foto

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling