18°

Il caso

«Danni da movida», Comune in tribunale

«Danni da movida», Comune in tribunale
27

Diciassette residenti di via D'Azeglio fanno causa: «Stress, disagi e il prezzo delle case crollato». Tutti i particolari

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Angelo

    04 Febbraio @ 16.06

    Ho letto sul quotidiano cartaceo le dichiarazioni del sig. Cantoni (confesercenti) e del sig.Franchini (ascom) Dichiarazioni assolutamente di parte e piene di se e di ma e quindi solo marketing, si parla addirittura di Far west. illazioni gratuite e basate sul nulla. Spieghino questi due signori come mai in strada Bixio tanto per rimanere ne''Oltretorrente dove da almeno cinque anni non c'è la movida non ci sono spacciatori,la strada è transitabile e le famiglie possono dormire di notte? Se le attività sono presidi di civiltà mi sembra che questa affermazione non riguardi Strada DAzeglio.

    Rispondi

    • giuseppe

      04 Febbraio @ 18.26

      Parole sante, Angelo, parole sante! Ma quando c'è di mezzo...il portafoglio (dei baristi)...Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.

      Rispondi

  • Francesco

    04 Febbraio @ 15.34

    brundofrancesco@libero.it

    Il posto giusto per la movida è sotto il ponte sul Taro, li non disturba nessuno, si può fare....

    Rispondi

  • leoprimo

    04 Febbraio @ 14.57

    Purtroppo non c'è peggior cieco di chi non vuole vedere e peggior sordo di chi si rifiuta di udire: il problema sta nella mancanza assoluta, da parte di tutte le forze dell'ordine ( Signor Prefetto Ascolti!!) di interventi mirati al controllo di chi frequenta la movida. Fatto salvo gli interventi a beneficio delle dissestate casse comunali, nessun organo preposto muove un dito, ovviamente usando buon senso, per tutelare i residenti e regolamentare il fenomeno. Il deprezzamento del valore degli immobili, oltre che per la crisi edilizia, lo si voglia ammettere o meno, non è dovuto al frastuono dei giovani, alla musica o ad un calcio balilla, ma solo, lo ribadisco, alla mancata presenza di forze dell'ordine che anziché prodursi un contravvenzioni, è alla rigida interpretazione delle norme, dovrebbe essere formata a gestire le problematiche. Purtroppo nessuna giunta, negli anni ha saputo porre paletti alle movida parmigiana: via Farini e via D'Azeglio, ci si è concentrati a " far cassa" in barba al buon senso e alla buona gestione della cosa pubblica pensando di risolvere i problemi con il pugno di sabbia: duri con i deboli, pecore con i forti. Chi commette reati, chi infrange la legge, chi disturba per il gusto di farlo, i bulli, vanno perseguiti ma accanirsi perchè "ce l'abbiamo su " con il mondo intero è penoso. Ci sono zone della città tranquille in apparenza ma invivibili per la quantità di delinquenti che vi soggiornano: spaccio, aggressioni, furti e sporcizia sono alla luce del sole ma nessuno interviene ne tantomeno si sogna di denunciare il Comune. I giovani, sono tali con le loro mancanze e contraddizioni, sono figli di una società, quella di oggi, diversa dalla precedente; si fa presto a dimenticare le sassate fra i goliardi e gli autonomi di allora durante il '68 al Parco Ducale, un episodio che i vecchi ricordano dolorosamente dall'una e dall'altra parte convinti ancora oggi, gli uni e gli altri, di aver avuto ragione. I giovani sono così, vanno educati ma "chi è senza peccato scagli la prima pietra" abbia il coraggio di dire, rapportandosi ai tempi ", io ero diverso ": se ciò accade, probabilmente, ha dimenticato, e dimenticarsi il passato equivale a non conoscerlo e questo è grave, perchè significa che non si è riusciti a far tesoro della storia che tanto ha da insegnare.

    Rispondi

    • giuseppe

      04 Febbraio @ 18.23

      @ Sig. Leoprimo: Non ha mica per caso un bar in zona movida? Mi pare leggermente...di parte!

      Rispondi

      • leoprimo

        04 Febbraio @ 19.32

        No, però barattare la confusione della movida con la malavita non è un grande affare anche perché se gli organi preposti faticano a tenere a bada dei giovani immaginiamo cosa accadrebbe per dei delinquenti abituali. San Leonardo, zona via Trento e via Venezia sono un monito che si può vedere ogni sera e ogni nott ebasta farci un giro.

        Rispondi

        • Maurizio

          04 Febbraio @ 21.59

          All'interno della movida veramente è fiorente lo spaccio ed è lo stesso motivo per cui non si riesce a regolare la movida, movida che già di per se è regolamentata, la movida non si regola perchè è oggettivamente impossibile scovare, multare, reprimere i comportamenti degli incivili, puoi andare in borghese ma prima che stani uno ne hai addosso 10, per questo si spaccia bene nella movida, paradossalmente c'è più tranquillità a spacciare piuttosto che farlo in una via quasi deserta

          Rispondi

        • giuseppe

          05 Febbraio @ 09.34

          Hai pienamente ragione, Maurizio! E, non a caso, in mezzo a quella mandria senza regole, agiva indisturbato il famoso "spacciatore della movida"! Sono le folle dei giovani che amano lo sballo ad attirare gli spacciatori! Chi, malgrado i danni accertati, ancora difende la "movida", è in palese malafede oppure ha...interessi di bottega! So soltanto una cosa: prima che prendesse piede questa moda sciocca, Strada D'Azeglio (e dintorni) era una meravigliosa oasi di serena convivenza civile! Ed è inutile tirar fuori Via Trento, Via Palermo ecc. (nei pressi della stazione), basta guardare alla serena tranquillità della vicina Via Bixio, dove la "movida" è stata DEBELLATA da diversi anni.

          Rispondi

  • Paul

    04 Febbraio @ 14.48

    Almeno se il comune ci avesse provato ma ha sempre detto che era una " percezione"..........

    Rispondi

  • marco

    04 Febbraio @ 12.35

    il prezzo delle case è crollato...si si bau!!! provare per credere...

    Rispondi

    • Betti

      04 Febbraio @ 22.52

      confermo. appartamenti invenduti da anni causa movida

      Rispondi

    • Midel

      04 Febbraio @ 16.23

      HAI CASA DA VENDERE IN ZONA????????

      Rispondi

      • Angelo

        04 Febbraio @ 19.21

        sig. midel, Io le posso vendere casa in Strada D'Azeglio.prezzo di mercato centro.Non mi interessa l'aumento di valore dato dalla movida quindi farà un affare lasci recapito telefonico

        Rispondi

        • Midel

          04 Febbraio @ 23.54

          Stavo scherzando eh.... Già ci abito e so il bel valore che ora ha il mio appartamento....

          Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

traversetolo

Pauroso schianto contro un camion: muore un motociclista 42enne 

Il 42enne Andrea Ardenti Morini vittima di un incidente sulla strada per Neviano Video

1commento

tg parma

50enne scomparso a Diolo: continuano le ricerche ma cresce la paura

soragna

Paura a Diolo: incidente, auto nel fosso

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

1commento

raduno

500 Miles...un fiume di Harley Davidson a Parma Gallery

storie di ex

Ancelotti Re d'Europa: scudetto anche in Germania (col Bayern)

lavoro

Occupazione: Bolzano è regina (73%), Parma è quinta (68,7%)

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

domenica

Primarie del Pd: istruzioni per poter votare

Dalle 8 alle 20

tg parma

Forza Italia e Fratelli d'Italia: Vaccaro e Bocchi capolista

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

polizia

"C'è un'auto sospetta": era rubata e carica di arnesi da scasso

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

12commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

1commento

ITALIA/MONDO

tunisia-Italia

Strage di Berlino: la salma di Amri custodita (e rimpatriata?) a spese dell'Italia

Mistero

18enne di Genova trovata morta nella sua casa a Londra. Scotland Yard indaga

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

storie di ex

Buffon: "Volevo ritirarmi, Agnelli mi ha fatto ripensare"

Calciomercato

Galliani lascia il calcio e cambia vita

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento