19°

Scuola

Bufera sull'ex preside del Romagnosi

Bufera sull'ex preside del Romagnosi
Ricevi gratis le news
5

Nuovi guai per Maria Giovanna Forlani: la dirigente scolastica, già preside tra le polemiche del Romagnosi, deve affrontare ora alcuni problemi a Piacenza, dove i genitori della sua scuola denunciano tensioni tra lei e gli insegnanti. E intanto a fare le veci del consiglio d'istituto decaduto è stata inviata la fidentina Maria Pia Bariggi, ex rettore del Maria Luigia.

Carla Giazzi

Maria Pia Bariggi, fidentina, rettore del convitto Maria Luigia dal 2009 al 2014 e dirigente in reggenza del liceo scientifico Marconi nell’anno scolastico 2013-'14, sarà commissario straordinario del terzo circolo scolastico di Piacenza. Sostituirà, designata dall’ufficio scolastico regionale dell’Emilia-Romagna, il consiglio d’istituto decaduto dopo che nelle, settimane scorse, prima gli insegnanti, poi i genitori si sono dimessi. Dirigente del terzo circolo piacentino è Maria Giovanna Forlani, già preside - tra molte polemiche - a Parma del liceo classico Romagnosi e, precedentemente, con maggiore tranquillità, dell'Ipsia. Una bufera, quella piacentina, che coinvolge quindi due volti molto noti delle scuole parmigiane.

All’origine della situazione che si è creata nel circolo scolastico, a cui afferiscono quattro scuole primarie e due scuole dell’infanzia di Piacenza, ci sarebbero, stando a quanto si legge nella lettera di dimissioni dei genitori in data 18 gennaio, tensioni che nell’ultimo anno «hanno iniziato a prevalere sul buon senso (…), spesso strumentalizzate per rivelare un malessere altrimenti inesprimibile. Non è nostro compito - scrivono i genitori - comporre un dissidio profondo fra insegnanti e dirigenti e non vogliamo diventare - noi o i nostri figli - la posta in gioco di questa frattura». Ribadiscono la loro fiducia nel corpo docente, ma non credono sia compito loro «capire e risolvere le ragioni della lacerazione».

A sua volta, il 20 gennaio, anche la Forlani ha scritto a tutti i rappresentanti di classe, smentendo che a scuola esistano tensioni: «Apprendo con amarezza dal giornale («La libertà», ndr) l’esistenza di un clima non sereno a me ignoto poiché mai nessuno di voi è venuto in presidenza a rappresentare alcun disagio» e ha ribadito la sua totale disponibilità al dialogo e ad accettare proposte e collaborazioni.

Tra gli insegnanti piacentini c’è il massimo riserbo. La professoressa ipovedente, dirigente del terzo circolo di Piacenza dallo scorso anno scolastico, era stata preside del Romagnosi dal 1 settembre 2009 al 31 agosto 2010. Durante il suo incarico, si erano evidenziate diverse difficoltà di relazione con personale docente, e non, genitori e studenti. Alla Forlani verso fine anno scolastico era stato affiancato nelle relazioni con gli organi collegiali Guido Campanini, nominato poi preside del liceo nell’anno scolastico successivo.

Maria Pia Bariggi si appresta, dalla settimana prossima, a iniziare operativamente il suo incarico a Piacenza e precisa: «Non sono a conoscenza degli elementi pregressi della vicenda. Il mio ruolo è quello di sostituire il consiglio d’istituto dichiarato decaduto, non certamente quello di un ispettore. Le mie competenze sono quelle previste dalla normativa vigente».

Il provvedimento di designazione del commissario, necessario per il funzionamento delle scuole, è stato adottato dal dirigente dell’ufficio scolastico regionale perché non è ancora stato incaricato il nuovo provveditore di Parma e Piacenza, cui competerebbe la nomina, dopo il passaggio a nuovo incarico di Giovanni Desco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Svegliati Parma

    07 Febbraio @ 11.46

    Tipica situazione all'italiana. Ma è mai possibile che questa signora sia ancora ricoprire incarichi così "delicati'?

    Rispondi

  • Biffo

    07 Febbraio @ 11.10

    M.P. Bariggi, che conosco da secoli, riuscirà senza meno a metter pace e bene, tra le varie componenti della scuola. Io la conosco, oltre per la sua innegabile cultura e levatura intellettuale, come redattrice ed oratore di discorsi di una complessità lessicale, grammaticale, sintattica, veramente di nicchia, dal significato difficilmente sondabile da profani di media cultura, non superna ed iperuranica. Onde ragion per cui, tutti crederanno di aver capito che dava ragione alle loro opinioni, e tutto si concluderà tra baci ed abbracci. Non capisco assortamente il comportamento della Forlani, ma ho il sospetto che si tratti di attriti basati su contrapposte ideologie politiche e forse anche fideistiche, tra lei ed i docenti.

    Rispondi

    • inside

      07 Febbraio @ 18.39

      biffo angò capi n'ostia ad col cà tè scrit at vot fer noter cà tè studiè ma svilupot cle mei mei

      Rispondi

      • Biffo

        07 Febbraio @ 23.58

        Ma no, non dirmi che non hai capito quel che ho scritto! Tu pensa comunque, che io, in confronto alla Bariggi, sono un semplicione della scrittura.

        Rispondi

      • enrico

        07 Febbraio @ 21.55

        Forse non hai capito l'ironia...

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

27commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Le interviste sono state realizzate in diretta da Andrea Gatti su Radio Parma

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro