12°

FIDENZA

Capannoni svuotati, bottino ingentissimo

Capannoni svuotati, bottino ingentissimo
16

Ladri scatenati nella notte: tre capannoni svuotati di tutto, una quarta razzia sventata per caso. Un bottino da 200 mila euro arraffato rifocillandosi anche con grissini e caffè. I derubati sono esasperati e rabbiosi. Tutti i particolari.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    26 Febbraio @ 11.41

    Vent'anni di governi Berlusconi e di berlusconismo hanno smantellato qualunque forma di legalità e di efficacia del sistema della Giustizia... non deve stupire se adesso i ladri possono agire impunemente e a piede libero.

    Rispondi

    • diffidente

      27 Febbraio @ 10.42

      Certo che fin che in Italia esisteranno "geni" come te, continueranno a prosperare Magistratura democratica, le giunte di talebani come a Parma, le reti diritti in casa o fuori con relativo contorno di katietorri, rasta ed okkupatori vari, i comitati a tutela dei "poveri" rom ed opere nomadi varie, i pirla che vogliono islamizzare i nostri figli fin dalle elementari (e non italianizzare gli islamici qui catapultati, come forse sarebbe più logico in uno stato appena migliore della repubblica delle banane) ecc. ecc. Se fosse al governo un politico con gli attributi (chissà perchè mi viene in mente uno col cranio lucido come me, che tanti, troppi, anni fa provò a guidare gli italiani di allora...) e non un quaqquaraqqua come il fiorentino, le pene sarebbero certe per i colpevoli e se qualche magistrato volesse fare politica di comodo, sarebbe invitato "gentilmente" a farsi da parte o lavorare alla caritas anzichè in tribunale. Purtroppo non è così, anche grazie a gente come te. Ma va là

      Rispondi

      • 27 Febbraio @ 10.47

        REDAZIONE - Senza entrare nel merito delle sue opinioni, aggiungerei però alla sua bella storia anche il finale: siamo finiti in una guerra mondiale, condita per di più da campi di concentramento che un altro signore (che non aveva il cranio lucido ma i baffi) allestì e al quale noi ci alleammo. Ne ha nostalgia...?

        Rispondi

        • diffidente

          27 Febbraio @ 12.43

          Non ho certo nostalgia di quel pazzo criminale, nè di quelli della sponda rossa; lo Zio commise un gravissimo errore ad allearsi con lui, causò lutti e tragedie immani e pagò con la vita (e quel triste vilipendio che è seguito alla sua uccisione ad opera dei "compagni") questo errore madornale. Però fece anche tante cose giuste per gli italiani, senza mai rubare e, soprattutto, cercò di mettere ordine e sicurezza in una nazione (allora) di contadini, operai e ladri di galline, oltre ai già tristemente noti mafiosi. Credete che oggi le cose vadano meglio di allora, in tema di sicurezza? Un governo che pensa solo alle unioni civili tra omosessuali, anzichè tentare di risolvere le migliaia di problemi che ci attanagliano ogni giorno, per me avrebbe proprio bisogno di un redivivo Zio!!! a parte vi allego un elenco di quanto fatto allora dal governo per gli italiani.

          Rispondi

        • 27 Febbraio @ 12.47

          REDAZIONE - Non si disturbi: conosco la Storia. E comunque, come nipote, continuo a preferire "Zii" diversi (Gabriele Balestrazzi)

          Rispondi

        • diffidente

          27 Febbraio @ 15.57

          Nessun disturbo, mi piace ricordare il passato a 360° e non a 80 o 90° come spesso qualcuno fa per avvalorare le proprie tesi. La ringrazio comunque delle sue risposte, sempre pertinenti e pacate; anche se non la pensa come me e non abbiamo Zii in comune, ascolto molto volentieri le diverse opinioni, da qualunque sponda esse provengano. Dal dialogo tra poli diversi se non opposti, spesso deriva la soluzione di problemi altrimenti irrisolvibili. Alla prossima. B.T. (non mi firmo per esteso non certo per timore, ma perchè svolgo un'attività che consiglia, preferibilmente, di non parlare di politica)

          Rispondi

    • antonio

      26 Febbraio @ 23.12

      LaoTsu hai offeso Don Silvio, vedrai le reazioni del gregge!!!

      Rispondi

      • Medioman

        27 Febbraio @ 09.00

        No, non ha offeso Don Silvio, ha offeso l'intelligenza degli Italiani Onesti! E' colpa di Don Silvio se un giudice condanna il derubato a risarcire il ladro?

        Rispondi

        • ubaldo degli ubaldi

          28 Febbraio @ 13.19

          e la legge Cirielli chi l'ha fatta?.....

          Rispondi

    • rradamess

      26 Febbraio @ 21.59

      Ha ha ha ottima come barzelletta. Complimenti Lao

      Rispondi

    • la camola

      26 Febbraio @ 18.21

      1) le più grosse fregature li abbiamo prese con la sinistra al governo, vi ricordate il letargo di Cofferati che diceva che non sarebbe mai sceso in politica ! adesso dov'è e con chi ? 2) cosa aspetta Renzi a mettere a posto il deficit con il prezzo del petrolio quasi a zero ?

      Rispondi

    • Medioman

      26 Febbraio @ 17.33

      Cos'è, una barzelletta? Nei "venti anni di berlusconismo" (che, poi, erano dieci di governo Berlusconi e dieci di governi di centro sinistra) buona parte della magistratura era "impegnata" a correre dietro a "(...)" di vario genere; sai quanti uomini e mezzi erano occupati in intercettazioni telefoniche? ci si è messa pure la NSA americana! Se il Berlusca avesse voluto togliersi dalle rogne, gli sarebbe bastato (come Carlo de Benedetti e tanti altri) prendere residenza in Svizzera, o in qualche altro Paese che lo avrebbe accolto volentieri.... sarebbe diventato "intoccabile"! Prova ad allargare gli orizzonti, e chiederti come mai ci sono stati "imposti" governi NOMINATI (Monti, Letta, Renzi).

      Rispondi

    • sabcarrera

      26 Febbraio @ 17.11

      Venti? Erano nove.

      Rispondi

  • la camola

    26 Febbraio @ 08.53

    L'Italia è probabilmente la patria dei ladri, quì possono fare di tutto che sono tutelati da leggi molto particolari che ne assicurano i risultati: liberi prestissimo. I soli TARTASSATI e Controllati sono i lavoratori, che devono garantire il MAGNA MAGNA nazionale ai nullafacenti, politici compresi.

    Rispondi

  • la camola

    26 Febbraio @ 08.51

    L'Italia è probabilmente la patria dei ladri, quì possono fare di tutto che sono tutelati da leggi molto particolari che ne assicurano i risultati: liberi prestissimo.

    Rispondi

  • Francesco

    26 Febbraio @ 08.25

    Evvaiiiiiiiii, poi la chiamano insicurezza percepita ! cronaca solo fatta da furti, rapine e delinquenza generale. Per guadagnare 200.000 euro e recuperare quel che gli manca in magazzino, un imprenditore che deve fare ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

6commenti

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

6commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

carabinieri

Spara un razzo fra la folla: era appena uscito dal carcere

Arresto bis, dopo meno di due mesi: 20enne tunisino in via Burla. A dicembre aveva in casa 500grammi di hashish

1commento

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Parma

Bidoni dei rifiuti a fuoco in viale Mentana

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

Parma

Straordinari non pagati: Poste condannate a risarcire portalettere Video

Prima sentenza in Italia

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

sport

Inaugurato il Parma Golf Show Videointerviste

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia