21°

31°

POLEMICA

Passi carrai, il Comune tassa anche quelli a raso

Passi carrai, il Comune tassa anche quelli a raso
Ricevi gratis le news
21

Spunta una nuova richiesta di denaro da parte del Comune: il pagamento della Cosap anche per quegli accessi a raso per i quali non è stato richiesto all’ente il rilascio del permesso di passo carrabile da parte dei proprietari dell’accesso. Tutti i dettagli

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Paolo

    03 Marzo @ 16.04

    paolo.regg@email.it

    La questione non è tanto che i passi carrai siano a raso o con scivolo sul marciapiede, è l’assolutamente medioevale ed ottuso principio che vadano tassati ad essere nocivo. Ed altrettanto vale per l’ombra dei tendoni e simili sconcezze fiscali. Grazie ad un passo carraio si elimina una vettura (o più di una) dalla strada e dai parcheggi, dando un po’ di respiro … e tassano quel favore! Qui bisogna chiamare in campo la psichiatria per tentar di capire il contorto meccanismo cerebrale di chi ha soltanto immaginato una simile follia: se poi, per giunta, l’attuano bisogna invocare l’apertura dei manicomi. Addirittura la norma parla di occupazione del suolo pubblico, a valere anche per i tendoni. Tutti ben sanno come sia d’ingombro l’ombra di un tendone: ci sono stati anche dei feriti! Ed il rapido passaggio di un veicolo da uno scivolo occupa il marciapiede per intere giornate! Se poi è a raso l’impedimento del suolo pubblico raddoppia: è cosa nota. Amici devo ripetermi: quei signori che hanno queste belle pensate sono lì a farle perché li abbiamo messi noi col nostro voto elettorale. È tutto merito nostro. Se ora piangiamo sul latte che abbiamo versato noi e non vogliamo continuare all’infinito questo lacrimare, bisogna ricordarselo la prossima volta che siamo chiamati alle urne e dare precisi segnali a questa sconcia politica. È l’unica occasione che abbiamo (come vedete mi ci sono messo dentro anch’io, sebbene sto sempre molto attendo quando voto e tengo bene a mente le malefatte di chi è stato a sedere sul cadreghino).

    Rispondi

    • Medioman

      03 Marzo @ 16.58

      Penso che tu avrai dei problemi, a scegliere chi votare.... la (defunta) Provincia di Parma, a fine 2014, ci ha lasciato una eredità: ha sostituito la "tassa sui passi carrai" con la COSAP (tassa di occupazione del suolo pubblico), cioè ha sostituito una tassa che pagavano in pochi, con una nuova di zecca che dovranno pagare in tanti. Ovviamente, si sono guardati bene dal pubblicizzare la cosa. Ho il sospetto che le "cartelle" arriveranno solo dopo le prossime elezioni....

      Rispondi

      • Paolo

        04 Marzo @ 00.48

        paolo.regg@email.it

        Grazie gentile Medioman, ma non ho problemi a votare perché non ho un partito di riferimento fisso (come troppi elettori hanno). Seguo una linea generica (da valutare attentamente di volta in volta): non votare il partito al potere; non votare lo stesso partito delle precedenti elezioni; farsi un’idea sui nuovi movimenti, partiti piccoli ecc. e scegliere tra quelli. È un voto valido (a differenza della scheda bianca, nulla o astensione) e viene quindi conteggiato nei votanti e va ad un partito, che magari ottiene qualche seggio, erodendo quel che basta quelli che pilotano le liste di quelli grandi: ti sarai accorto che le nostre elezioni non sono democratiche e neanche completamente libere ma partitocratiche e pilotate, appunto, dai partiti. Se chi ho votato avrà fatto bene il suo dovere di rappresentante della mia (e nostra) sovranità costituzionale potrò anche rivotarlo. L’importante è che nessuno ottenga un potere continuativo: diventa autoreferente.

        Rispondi

  • PaoloUno

    03 Marzo @ 16.02

    Per quanto mi riguarda la Cosap non dovrei pagarla per il semplice fatto che non mi garantisce il diritto per il quale è stata concepita, cioè l'occupazione del suolo pubblico da parte del solo avente diritto e la non occupazione di tutti gli altri, cioè il diritto di entrare ed uscire quando voglio dal mio cortile. Abito vicino ad un asilo e, come si può ben immaginare, questo diritto mi è precluso in quanto, in certi orari, non sono io ad occupare il suolo pubblico davanti al mio passo carraio, ma altri. Se chiamo il comando della polizia municipale alle 8 mi dicono che sono impegnati altrove, li chiamo alle 13 c'è il cambio turno, li chiamo alle 16 manderemo una pattuglia appena possibile. Morale: al sottoscritto non resta che attendere i comodi altrui, e la cosa non è sporadica ma quotidiana. In tanti anni due sole volte sono riusciti ad intervenire in quanto la sosta dell'incivile di turno si è protratta per quasi un'ora. A questo punto mi domando: "perché la devo pagare?".

    Rispondi

  • Svegliati Parma

    03 Marzo @ 14.07

    E fate attenzione che se vi dimenticate di pagare, anche perché non è loro obbligo avvisarvi, vi richiedono il pagamento SOLO quando la sanzione arriva al massimo che è del 70 per cento (tasso da usura???)...

    Rispondi

  • francesco

    03 Marzo @ 13.28

    Veramente io abito a Sorbolo ma già la pago questa tassa, non sarà tanto (sui 20 euro annui) ma comunque è fastidioso

    Rispondi

    • Maurizio

      03 Marzo @ 14.58

      Francesco, il problema non è la tassa in se ma quando vengono chiesti dei soldi non dovuti come in zone dove non vi è marciapiede o in interi quartieri con strade private, d’accordo a pagare ma allora la strada te la prendi in carico tu comune anche a gratis e mi fai i lavori come asfaltare e l’illuminazione, troppo comoda chiedere i soldi e poi venirti a dire che devi asfaltartela te la strada perché è privata… quando abitavo a Parma sono andato avanti quasi un anno a discutere per non pagare il passo perché non dovuto, ci sono riuscito ma quanti altri pagano senza sapere?

      Rispondi

    • Medioman

      03 Marzo @ 14.55

      La logica della "tassa sul passo carrabile" sarebbe quella di rimborsare il comune per le opere fatte, ad esempio intubando un fossato o modificando un marciapiedi. Altrimenti, tanto vale chiamarla "tassa perché esisti", così nessuno potrebbe contestarla.

      Rispondi

  • Rodolfo

    03 Marzo @ 12.08

    Presto tasseranno le finestre che si affacciano sulla via pubblica, però è tanto inutile lamentarsi se non si fa nulla di concreto

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti