11°

17°

FIDENZA

Addio, dolce tata «Leo»

Addio, dolce tata «Leo»
Ricevi gratis le news
1

E' morta a soli 50 anni Leonarda Cavazzini, conosciutissima educatrice del nido «L'Aquilone». La città è in lutto. Il ricordo delle colleghe in lacrime.

Se n’è andata Leonarda Cavazzini, la «tata Leo» come tutti la chiamavano affettuosamente. Aveva 50 anni e a portarsela via, strappandola all’immenso affetto dei suoi cari, è stata una crudele malattia, che ha sopportato con grande coraggio, non perdendo mai la speranza di potercela fare. Purtroppo però il male ha avuto il sopravvento sulla sua immensa voglia di vivere: ce la voleva fare a tutti costi, per stare accanto alla sua famiglia e per vedere crescere l’ultima arrivata, Luce, di soli 10 anni. Era molto conosciuta in quanto era stata per anni educatrice al nido «L’Aquilone», nel quartiere Navigatori. Leonarda, dopo avere conseguito il diploma magistrale, aveva lavorato sempre in realtà educative della città. Amava stare in mezzo ai bambini, li adorava e li seguiva uno per uno, come fossero tutti suoi figli. E per la sua professionalità, la sua gentilezza, la sua dolcezza, si era fatta stimare e benvolere dai colleghi, dai «suoi» bimbi che tanto amava, dai genitori. Sino alla fine ha sempre avuto sulle labbra quel suo sorriso gentile, che ne faceva una donna solare, una mamma attenta e premurosa, una «tata» affettuosa. Mai una parola sgarbata, ma sempre toni pacati, che rispecchiavano un animo buono e gentile. Nemmeno la terribile sofferenza era riuscita a cambiare il suo animo, a spegnere il suo sorriso, a cambiarle il carattere. La Leo era sempre rimasta lei stessa. Niente poteva farne una donna diversa. Nemmeno il doloroso calvario. Aveva mantenuto sino alla fine la sua serenità e anzi era lei a fare coraggio a chi le stava vicino. Da poco abitava con la famiglia, in una casa in collina, dove amava trascorrere il tempo libero all’aria aperta, nel frutteto, fra i fiori del giardino e le verdure dell’orto. La sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile in tutte le persone che la conoscevano e le hanno voluto bene. Oltre al padre Andrea con Lina, ha lasciato, l’adorato Carlo con Luce, Lorenzo, Chiara con il piccolo Mattia. I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio alle 14 nella chiesa di San Francesco, la chiesa dei frati cappuccini, partendo dalla camera mortuaria dell’ospedale di Vaio, Dopo le esequie le spoglie saranno tumulate nel camposanto di Bastelli.

S.L.

Le colleghe

Le amiche e colleghe hanno desiderato ricordare la loro «Leo» con un sofferto saluto d’addio. Ecco le loro toccanti parole. «La tata Leo se n’è andata in silenzio, con la fiduciosa pacatezza che l’ha sorretta nella malattia, affrontata con coraggiosa dignità. Per diversi anni ha lavorato al nido d’infanzia l’Aquilone, dove ha tenuto per mano tanti bambini accompagnandoli, nei loro primi passi, a gustare il gioco, l’amicizia, lo stupore del bello. Con i bambini anche le famiglie hanno beneficiato di questo speciale incontro con la tata Leo, una persona pronta ad accogliere ed ascoltare, sempre con un sorriso rassicurante, con parole garbate, con sguardo luminoso e sereno. Era un piacere solo vederla, così vitale nei suoi vestiti colorati, nel modo di raccontare e raccontarsi con delicatezza. Per noi amiche e colleghe, che ci sentiamo privilegiate nell’aver conosciuto Leonarda, forte è il dolore per la sua perdita, perché una persona davvero di “cuore”. Cara Leonarda, noi vogliamo ricordarti con la tua passione per i fiori, con la curiosità aperta allo stupore, con la golosità per i dolci, con l’ostinata voglia di vivere. Ciao maestra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Elisabetta

    12 Marzo @ 09.41

    Sono addolorata....sono sempre le persone migliori che ci lasciano prima.....Elisabetta Zanella

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

1commento

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va