FIDENZA

Addio, dolce tata «Leo»

Addio, dolce tata «Leo»
Ricevi gratis le news
1

E' morta a soli 50 anni Leonarda Cavazzini, conosciutissima educatrice del nido «L'Aquilone». La città è in lutto. Il ricordo delle colleghe in lacrime.

Se n’è andata Leonarda Cavazzini, la «tata Leo» come tutti la chiamavano affettuosamente. Aveva 50 anni e a portarsela via, strappandola all’immenso affetto dei suoi cari, è stata una crudele malattia, che ha sopportato con grande coraggio, non perdendo mai la speranza di potercela fare. Purtroppo però il male ha avuto il sopravvento sulla sua immensa voglia di vivere: ce la voleva fare a tutti costi, per stare accanto alla sua famiglia e per vedere crescere l’ultima arrivata, Luce, di soli 10 anni. Era molto conosciuta in quanto era stata per anni educatrice al nido «L’Aquilone», nel quartiere Navigatori. Leonarda, dopo avere conseguito il diploma magistrale, aveva lavorato sempre in realtà educative della città. Amava stare in mezzo ai bambini, li adorava e li seguiva uno per uno, come fossero tutti suoi figli. E per la sua professionalità, la sua gentilezza, la sua dolcezza, si era fatta stimare e benvolere dai colleghi, dai «suoi» bimbi che tanto amava, dai genitori. Sino alla fine ha sempre avuto sulle labbra quel suo sorriso gentile, che ne faceva una donna solare, una mamma attenta e premurosa, una «tata» affettuosa. Mai una parola sgarbata, ma sempre toni pacati, che rispecchiavano un animo buono e gentile. Nemmeno la terribile sofferenza era riuscita a cambiare il suo animo, a spegnere il suo sorriso, a cambiarle il carattere. La Leo era sempre rimasta lei stessa. Niente poteva farne una donna diversa. Nemmeno il doloroso calvario. Aveva mantenuto sino alla fine la sua serenità e anzi era lei a fare coraggio a chi le stava vicino. Da poco abitava con la famiglia, in una casa in collina, dove amava trascorrere il tempo libero all’aria aperta, nel frutteto, fra i fiori del giardino e le verdure dell’orto. La sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile in tutte le persone che la conoscevano e le hanno voluto bene. Oltre al padre Andrea con Lina, ha lasciato, l’adorato Carlo con Luce, Lorenzo, Chiara con il piccolo Mattia. I funerali saranno celebrati oggi pomeriggio alle 14 nella chiesa di San Francesco, la chiesa dei frati cappuccini, partendo dalla camera mortuaria dell’ospedale di Vaio, Dopo le esequie le spoglie saranno tumulate nel camposanto di Bastelli.

S.L.

Le colleghe

Le amiche e colleghe hanno desiderato ricordare la loro «Leo» con un sofferto saluto d’addio. Ecco le loro toccanti parole. «La tata Leo se n’è andata in silenzio, con la fiduciosa pacatezza che l’ha sorretta nella malattia, affrontata con coraggiosa dignità. Per diversi anni ha lavorato al nido d’infanzia l’Aquilone, dove ha tenuto per mano tanti bambini accompagnandoli, nei loro primi passi, a gustare il gioco, l’amicizia, lo stupore del bello. Con i bambini anche le famiglie hanno beneficiato di questo speciale incontro con la tata Leo, una persona pronta ad accogliere ed ascoltare, sempre con un sorriso rassicurante, con parole garbate, con sguardo luminoso e sereno. Era un piacere solo vederla, così vitale nei suoi vestiti colorati, nel modo di raccontare e raccontarsi con delicatezza. Per noi amiche e colleghe, che ci sentiamo privilegiate nell’aver conosciuto Leonarda, forte è il dolore per la sua perdita, perché una persona davvero di “cuore”. Cara Leonarda, noi vogliamo ricordarti con la tua passione per i fiori, con la curiosità aperta allo stupore, con la golosità per i dolci, con l’ostinata voglia di vivere. Ciao maestra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Elisabetta

    12 Marzo @ 09.41

    Sono addolorata....sono sempre le persone migliori che ci lasciano prima.....Elisabetta Zanella

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Intervista a Simonetti dei Goblin stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Goblin, Simonetti : "I giovani ci riscoprono grazie a internet"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

BASSA

Pedone investito da un'auto a San Secondo: è grave

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

BASSA

Alluvione: anche la Procura di Parma apre un fascicolo Video

Domenica mattina dovrebbe essere riaperto il ponte della piazza di Colorno

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

3commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato anche il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260