11°

Inchiesta

Regio: mal di «prima»?

Regio: mal di «prima»?
Ricevi gratis le news
5

La cosa non poteva passare inosservata: molti posti vuoti in platea e diversi palchi chiusi in occasione della «prima» di «Lucia di Lammermoor» al Teatro Regio. Una spia della disaffezione del pubblico (c'erano già state avvisaglie in precedenti «prime»), una questione di prezzi o lo scarso richiamo di un allestimento che nelle settimane passate era già andato in scena a Modena, Reggio e Piacenza? Ecco come hanno risposto alla nostra inchiesta la direzione del Regio e i rappresentanti delle associazioni dei «melomani», palchettisti e loggionisti compresi. 

La questione dei costi sembra essere tra le prime cause del calo di presenze, anche se il direttore generale del Regio Anna Maria Meo tende a minimizzare: «I palchi che sono rimasti vuoti erano in realtà venduti ad abbonati che non si sono presentati. Inoltre, nel passato venivano distribuiti molti più biglietti omaggio". Ma c'è anche il caso del loggione meno "partecipe" di una volta: "Il loggione non contesta più perché non si vuole infierire su artisti che magari sono chiamati all’ultimo minuto e sottopagati", ha risposto ad esempio il presidente di Parma Lirica.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rinasciita

    16 Marzo @ 20.07

    Meglio non parlarne va....mi piange il cuore, cantanti che non regalano emozioni proposti da qualche agenzia, sceneggiature prese in prestito da altri teatri, la Toscanini e il coro che vengono trattati come se fossero gli ultimi arrivati quando sono loro le uniche eccellenze attuali del Nostro Teatro e rappresentano il made in Parma della lirica, Cene di Galà per attirare i media, aperitivi.....il loggione che non si esprime, perchè cosa dovrebbe dire? forse che durante le rappresentazioni si pensa solo ed esclusivamente agli anni che furono? Ricordo ancora gli autobus che arrivavano da tutta Europa da cui scendevano persone di tutte le nazionalità dopo essersi fatti migliaia di km per le serate del REGIO...però anche Parma con i suoi usuali modi garbati deve far sentire la propria voce

    Rispondi

  • Greg

    16 Marzo @ 19.55

    Schiacciare Parma entro i limiti angusti di una regione, genera questo stato di cose. Non c'era partita fra le produzioni del Regio e i teatri della regione. Ora si fanno le stesse cose e a costi superiori. Chi è tanto sciocco da pagare il doppio quando a Reggio vedi la stessa cosa alla metà? Se la stessa situazione si fosse presentata nei tempi che tu ricordi, i loggionisti sarebbero andati a Reggio in bicicletta. Non c'è nulla da mitizzare, ciò che conta è la qualità superiore dell'offerta. Già da tempo ci sono i buttadentro, fra un po' regaleranno anche il sacchetto con i generi di conforto per riempire il teatro e giustificare la permanenza di dilettanti alla direzione dello stesso.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    16 Marzo @ 18.58

    O , FORSE , E' UN ALTRO PEZZO DELL' ANIMA DI PARMA CHE SE NE VA ! La Lirica è stata una tradizione secolare dei Parmigiani , non solo dei ricchi , ma anche dei popolani , che , dal Loggione, terrorizzavano i cantanti con la loro proverbiale severità , pur prendendosi qualche volta le rampogne dei critici più raffinati. Molti davano ai figli i nomi di personaggi dell' Opera . Soprattutto i Socialisti che non volevano dar loro nomi di Santi. In Loggione e nei Retropalchi , tra una "romanza" e l' altra , si cucinavano gli anolini e si affettava salame di Felino. C' era gente che dormiva accampata di notte al freddo davanti al Teatro Regio per potersi accaparrare un biglietto , e qualche maligno diceva che ci fosse anche un po' di "mafia" . La sera di Santo Stefano l' inaugurazione della Stagione Lirica era come la sera di Sant' Ambrogio alla Scala di Milano . C' erano diverse Opere in cartellone. Adesso si fanno un paio di rappresentazioni , in date improbabili , dove vanno a farsi vedere quattro cicisbei . Un altro pezzo dell' anima di Parma che se n' è andato !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gli Harlem Globtrotters stregano il Palaraschi (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Controlli congiunti della polizia municipale e ispettori Ausl: sequestrati alimenti in cattivo stato di conservazione in un esercizio commerciale

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

1commento

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

4commenti

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

3commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

Tg Parma

Parco Ducale sempre più insicuro Video

1commento

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

Tg Parma

Smog, per tre giorni consecutivi Pm10 fuori norma Video

1commento

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

2commenti

Traffico

Strada chiusa per recuperare il camion incidentato

La provinciale Parma-Mezzani

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

5commenti

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

spagna

Italiano ucciso in una rissa a Barcellona

MILANO

Ladro ucciso: l'oste pubblica le sue ricette per pagarsi il processo

1commento

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Milan e Atalanta, pari per la Lazio: tutte qualificate

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Francia

Ustionato al 95%, vive per il trapianto di pelle dal gemello

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery