-3°

Accoltellamento

San Leonardo ha paura

San Leonardo ha paura
Ricevi gratis le news
14

Versa ancora in gravissime condizioni il dominicano 39enne accoltellato venerdì sera in via Treviso da un connazionale che ha anche cercato di dargli fuoco. Intanto, ieri mattina nella zona di via Trieste i pareri dei residenti sull'accaduto erano unanimi: «Qui la situazione sta peggiorando, servono più controlli». Anche l'edicolante di via Trieste conferma la sensazione di insicurezza imperante fra i suoi clienti: «C'è molto malumore fra la gente, soprattutto gli anziani hanno paura a uscire di casa. E controlli assidui non ce ne sono». «Ultimamente c'è un continuo via-vai di spacciatori in bici. Occorre più vigilanza», dice un giovane papà con il figlio piccolo.

Francesco Bandini

La mattina successiva alla serata da far west, in via Treviso i segni della mattanza sono ancora evidenti. Un condomino del palazzo al civico 11, armato di mocio e buona volontà, sta finendo di pulire le ultime macchie di sangue che hanno trasformato quel pezzo di marciapiede e di strada in qualcosa di molto simile al pavimento di un macello.

Solo poche ore prima, esattamente in quel punto, un dominicano ha aggredito un connazionale con un coltello, dopo avere bloccato la sua auto speronandola con la propria. Numerosi i fendenti che hanno raggiunto il 39enne sia al petto che alla schiena. L'aggressore ha anche rovesciato addosso alla vittima una bottiglia piena di benzina, ma poi ha desistito dall'evidente proposito di dargli fuoco: troppa la gente che nel frattempo si era affacciata alle finestre dei palazzi e che aveva cominciato a gridare e a telefonare alle forze dell'ordine. E così l'accoltellatore, che fino a quel momento aveva inseguito il connazionale continuando a colpirlo, ha girato i tacchi e, mani in tasca, se n'è andato a piedi in direzione di via Trieste: «Senza fretta, come se stesse passeggiando al parco Ducale», come ha spiegato una testimone.

Il ferito è ancora ricoverato in Rianimazione in condizioni gravissime. Dai primi accertamenti della squadra Mobile, che si occupa delle indagini, risulta che i due si conoscevano e che entrambi hanno precedenti per fatti legati al mondo dello spaccio. E proprio un regolamento di conti per questioni di droga potrebbe essere alla base dell'agguato andato in scena venerdì sera, anche se non si esclude il movente passionale, legato forse a una donna contesa fra i due. Intanto continuano le ricerche dell'aggressore, svanito nel nulla dopo il sanguinoso agguato.

In via Treviso ieri mattina due donne che portano a spasso i propri cani si fermano a guardare quelle macchie rose sull'asfalto. «Vivo qui dal 1975 – spiega una delle due – e non era mai successo niente del genere. È un gran brutto segnale: significa che certa gente si sente libera di fare quello che vuole. Ho parlato con una signora che ha visto tutto dal balcone: era spaventatissima e ha detto che vuole andare ad abitare via». L'altra donna con il cane ha le idee chiare: «In fondo ce la siamo cercata: questa gente ce la siamo presa e adesso ce la teniamo, con tutto quello che ne consegue».

Il quartiere San Leonardo è da anni al centro di fatti di cronaca che preoccupano non poco i residenti, a cominciare dal problema dilagante dello spaccio. E dopo un episodio come quello di venerdì, forse anch'esso legato al mondo della droga, i timori aumentano. «Prima il fenomeno era più verso via Venezia e via San Leonardo, adesso si sta spostando – osserva una signora in via Trieste –. È una vergogna, ci vorrebbero i soldati». Un giovane appena uscito dal forno di via Trieste osserva: «Stamattina ho fatto tre giri di corsa intorno al quartiere: non ho visto una sola pattuglia delle forze dell'ordine, in una zona come questa e dopo quello che è successo ieri sera. Mi rendo conto che polizia e carabinieri sono sottodimensionati, ma se sai che una zona è calda, devi tenerla sotto battuta, altrimenti sarà sempre peggio». E aggiunge: «Mi è nata una bambina a dicembre e mi chiedo: quando avrà quindici anni come saremo ridotti?».

Anche l'edicolante di via Trieste conferma la sensazione di insicurezza imperante fra i suoi clienti: «C'è molto malumore fra la gente, soprattutto gli anziani hanno paura a uscire di casa. E controlli assidui non ce ne sono». «Ultimamente la situazione è peggiorata: c'è un continuo via-vai di spacciatori in bici. Occorre più vigilanza», dice un giovane papà con il figlio piccolo. «C'è poco da fare: questa gente si sente padrona, anche perché qui di pattuglie se ne vedono poche», aggiunge una donna in bici di passaggio in via Trieste. «Purtroppo c'è gente che ha il coltello facile», ricorda l'ex consigliere comunale Giuseppe Massari in sella alla sua bici. Secondo lui però non è tanto il quartiere a essere peggiorato: «È la città in generale che paga la mancanza di cura. I problemi che ci sono qui, e che un tempo potevano essere governati, ora mi sembra che non siano al centro dell'agenda. E la conseguenza è il senso di degrado».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Filippo

    07 Aprile @ 14.32

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Ma no è solo una questione di percezione. In realtà i personaggi in bicicletta citati stanno scappando dalla guerra!

    Rispondi

  • marco

    04 Aprile @ 12.03

    S,leonardo ha paura...ma più o meno di salso?per via del lupo vè....

    Rispondi

  • PEPOMAN

    04 Aprile @ 09.01

    COPRIFUOCO E RANDELLARE ALLA GRANDE

    Rispondi

  • hal

    03 Aprile @ 19.52

    MENO TELECAMERE PIU POLIZIA E A CASA GLI IRREGOLARI LA RICETTA LEGHISTA E SEMPLICE MA QUELLA DEI 5 STELLE E' UN FALLIMENTO TOTALE

    Rispondi

  • Biffo

    03 Aprile @ 17.15

    Che scemenza solenne, quella di installare le telecamere. Quando poi hanno acquisito le immagini di centinaia di spacciatori, accoltellatori, scippatori, ladri e via così, che se ne fanno, un documentario da vendere in edicola, a dispense?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Incassi esplosivi per Star Wars

CINEMA

Incassi esplosivi per Star Wars

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Arresti carabinieri

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

GUASTALLA

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 24enne

Il giovane aveva un tasso alcolico di oltre 4 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

5commenti

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

LUDOPATIA

Gioco d'azzardo, allarme a Parma: spendiamo in media 1.525 euro a testa (neonati compresi)

2commenti

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

APPENNINO

Il divano prende fuoco: muore un'anziana a Villa Minozzo

LIBANO

Diplomatica violentata e uccisa: arrestato un uomo

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento