Solignano

Branco di lupi uccide un vitello

Branco di lupi uccide un vitello
14

Un vitello è stato ucciso e trascinato fuori dalla gabbia probabilmente da un branco di lupi. E' accaduto a Specchio di Solignano

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefania

    10 Aprile @ 15.13

    .........così, ogni volta che sento gridare “al lupo, al lupo” sorrido, sapendo bene ormai che i lupi sono ben altri... ma per questi ultimi è impossibile proporre l'abbattimento preventivo. Il lupo, già vittima dei suoi problemi, deve anche fare da capro espiatorio ad una serie di disagi di cui non ha colpa, solo che il lupo non recrimina, non manda solleciti di pagamento, non impone norme al limite dell'assurdo, costose e perfino in contraddizione con quella che è la pastorizia storica e il piccolo allevamento.... il lupo fa il lupo e basta, così come ha sempre fatto nei secoli....

    Rispondi

  • Indiana

    10 Aprile @ 14.30

    Indiana

    Adesso hanno imparato anche a scassinare le gabbie dove vengono rinchiusi i poveri vitellini separati dalla loro mamma? Attenzione alle cassaforti allora!!! Eppure le reti delle recinzioni per tentare di rubare i miei animali non le hanno mica tagliate i lupi.......Secondo me si sta davvero esagerando a dare sempre la colpa ai lupi per tutto:imparate a proteggere i vostri animali se ci tenete! E basta con quei poveri vitelli rinchiusi in quelle scatole di latta senza la mamma! Questa è la vera crudeltà di cui nessuno si scandalizza! Altro che lupi

    Rispondi

    • Maurizio

      10 Aprile @ 21.39

      No no Indiana, hanno rubato le chiavi e hanno aperto regolarmente magari senza scasso....

      Rispondi

    • Vercingetorige

      10 Aprile @ 20.23

      Si , però , "Indiana" , la prego : non spari !

      Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    10 Aprile @ 12.28

    Che i lupi abbiano imparato a tirar fuori dalle gabbie i vitelli, sebbene sia un assertore dell'intelligenza di questi animali, mi pare un pochettino strano. Anche la foto della vacca mi lascia perplesso. Quando facevo il veterinario mi capitava abbastanza spesso di vedere bovini morti di cui , di notte, qualche animale selvatico e non si cibava partendo dalla parte posteriore. Può essere che l'allevatore non si sia accorto della morte di un animale e abbia creduto che ad ucciderlo siano stati i lupi. Ormai si è creata una tale psicosi che, appena muore un animale, si da la colpa ai lupi.

    Rispondi

    • Stefania

      10 Aprile @ 15.10

      Vede Dr. Mezzatesta, a parte l'assurdita del vitello ucciso e poi tirato fuori dalla gabbia (attraverso le sbarre come i migliori illusionisti), per la crisi che colpisce gli allevatori, è comodo dar la colpa al lupo, anche per capi di bestiame morti per altre cause, in quanto un capo ucciso da un lupo da diritto ad un risarcimento, ma anche se solo si fosse trattato di un branco di cani rinselvatichiti, no. Purtroppo tanti lupi assediano l'industria zootecnica: la burocrazia di stalla, le normative igienico-sanitarie, i costi di mangimi ed integratori, gli oneri fiscali, le leggi della natura, la richiesta di mercato e la concorrenza delle grandi industrie zootecniche e soprattutto la politica attuale, politica che a parole prospetta sostegno e supporto alle piccole imprese di zootecnia, ma a fatti supporta unicamente le grandi aziende industrializzate... CONTINUA

      Rispondi

      • giorgio mezzatesta

        10 Aprile @ 20.28

        già, il suo ragionamento non fa una grinza. Non entro nel merito della bovina morta la cui foto è apparsa oggi sulla Gazzetta, perchè non ne conosco i fatti. Certo è che se un animale da reddito muore( e ne muoiono giornalmente parecchi) e viene lasciato una o due notti all'aperto, è molto probabile che animali selvatici e cani ne approfittino per banchettare. Altrettanto certo è che se al banchetto sono invitati i lupi, poco o nulla rimane del cadavere...forse il solo scheletro

        Rispondi

  • Vercingetorige

    10 Aprile @ 12.15

    In considerazione dei gravi danni che procurano alla pastorizia ed agli allevamenti , il Ministero dell' Agricoltura ha già pronto un Decreto di deroga al divieto di caccia al lupo , ma è in attesa dell' autorizzazione di Bruxelles , perché il lupo è una specie protetta a livello europeo.

    Rispondi

    • giorgio mezzatesta

      10 Aprile @ 15.35

      vede vercingetorige, i danni provocati dai lupi sono il 5%. I maggiori problemi li creano proprio gli animali predati dai lupi, in primis i cinghiali. Cappucetto rosso ha fatto scuola e si è creata la paura di un animale che fa solo del bene all'ecosistema. Purtroppo è un competitore nella pratica venatoria. Sono anch'io convinto che verrà autorizzata la sparatoria ai lupi così da far felici tanti elettori. E' una triste realtà di un Paese a cui manca quel minimo di cultura ambientalista che altri Paesi hanno. Siamo italiani, lamentosi di tutto e che pretendono, senza muovere un dito, che gli altri ti risolvano i tuoi problemi.Amen.

      Rispondi

      • Vercingetorige

        10 Aprile @ 20.37

        Non so se Bruxelles autorizzerà la deroga italiana al divieto di caccia al lupo. Se i Paesi dell' Unione Europea hanno la "cultura ambientalista" che noi italiani non abbiamo , può darsi di no. Io so , però che , quando gli orsi del Trentino- Alto Adige sconfinano in Austria , gli sparano , e so che , quando l' aereo della " Germanwings" si schiantò sulle Alpi francesi , la Protezione Civile francese , impegnata nel recupero dei corpi delle vittime , lamentò che le salme erano sbranate da "lupi italiani" , ma , magari , erano visionari anche loro. Il decreto del Ministero dell' Agricoltura comunque è pronto ( e pare ci abbia contribuito anche qualche Veterinario...........) .

        Rispondi

        • giorgio mezzatesta

          11 Aprile @ 08.03

          una cosa è certa: i lupi non attaccano l'uomo. Se questi è vivo ne hanno una atavica paura. Ma se è morto non costituisce alcun pericolo per gli animali.....Anche gli orsi non attaccano l'uomo, sempre che questi non li vada a disturbare mentre accudiscono i loro cuccioli. Vede, l'uomo non deve considerarsi padrone della terra, ma deve rispettare gli altri animali che, come lui, abitano diversi spazi territoriali.

          Rispondi

  • Francesco

    10 Aprile @ 09.44

    Non credo siano un problema, ci sono i cinghiali che fanno di peggio e nessuno ne parla.

    Rispondi

    • Marco

      10 Aprile @ 10.45

      Sempre che siano effettivamente i lupi i responsabili...

      Rispondi

      • Biffo

        10 Aprile @ 11.40

        Eh sì, i lupi, da milioni di anni, non si nutrono di Kit-Kat e simili; di che meravigliarsi, se poi noi umani gli portiamo prede appetibili proprio sotto il loro naso sensibilissimo?

        Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La mischia che salva l'ambulanza

Sport

Rugby: tutti in mischia per... l'ambulanza Video

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

4commenti

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

tg parma

Università, aumentano gli iscritti: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

2commenti

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

27commenti

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video