16°

VIA D'AZEGLIO

La «Libreria dello studente» chiude i battenti per sempre

La «Libreria dello studente» chiude i battenti per sempre
8

La «Libreria dello studente», storico negozio di strada D’Azeglio, situato proprio dinnanzi all’Annunziata, fra pochi giorni chiuderà i battenti per sempre. Dietro il banco di questo «sancta sanctorum» dei libri di scuola due soci: Italo Vernizzi ed Emanuele Pelagatti. Tanti i ricordi: «Abbiamo mandato a scuola generazioni di parmigiani».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 1,49€/settimana oppure 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) se scegli come modalità di pagamento PayPal oppure solo 1,49 euro a settimana Iva inclusa (invece di €1,99) se scegli MobilePay (addebito su cellulare)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nocciolina

    15 Aprile @ 09.31

    vabbeh adesso non facciamone una tragedia! Forse è un po' più drammatica la situazione di chi è costretto a chiudere a pochi mesi o anni dall'apertura! Questa attività ha semplicemente fatto il suo tempo, sarà sicuramente qualcosa a cui i parmigiani sono affezionati, ma è normale che che dopo decenni un negozio possa chiudere e lasciare lo spazio ad altro. E poi "abbiamo mandato a scuola generazioni di parmigiani", ma che vuol dire? Che senza di voi saremmo stati dei caproni ignoranti? Di librerie in città ce ne sono sempre state diverse, vediamo di non fare i melodrammatici per favore!

    Rispondi

    • Danyel

      15 Aprile @ 19.54

      sentimentalona...(in senso ironico ;-) Ma cosa ti hanno fatto questi benemeriti cittadini(librai e loro affezionati clienti che li ricordano per la loro gentilezza) da essere cosi' critica? Per una volta tanto che si parla di persone oneste e rispettate, perche' vuoi trovare da dire? :-( Per me, quando si parla degli artigiani onesti di una volta, che sia il barbiere, od il barista, od il macellaio, o, in questo caso,dei nostri librai, sono sempre contento!

      Rispondi

  • Astolfo

    14 Aprile @ 18.50

    E' la triste fine dei commercianti locali di Parma.Adesso i testi scolastici li devono vendere solo loro...quelli della grande distribuzione ovviamente con lo sconto in buoni spesa del 10 o meglio ancora del 15% e per i più piccoli non rimane niente.In più ci sono le case editrici che aprono direttamente loro punti vendita e poi praticano sconti.

    Rispondi

  • giuseppe

    14 Aprile @ 17.33

    Purtroppo una libreria in Via D'Azeglio ha ormai lo stesso successo di un imprenditore che venda...frigoriferi al Polo Nord! Nella zona franca dell'illegalità e dell'inciviltà nessuno chiede libri: qui prosperano soltanto spacci alcolici e kebaberie! Che tristezza!

    Rispondi

  • Remo

    14 Aprile @ 13.19

    magari(in senso ironico:-( ci mettono un altro kebab! (ma qualche compagnia seria di giovani senza lavoro, non può fare una cooperativa x tenere aperta la libreria, magari adeguandola ai tempi come ha fatto la Feltrinelli? E le istituzioni (sia pubbliche come Comune e Provincia,sia private, come banche ed associazioni) non potrebbero dare il loro contributo? È anche così che si tiene vivo un quartiere, e di conseguenza la Città!

    Rispondi

  • Biffo

    14 Aprile @ 12.03

    Io mi ricordo del signor Pelagatti fin da quando, fine anni '40, primi anni '50, veniva su a Salsomaggiore, con il suo principale, a casa di mia madre o nella Scuola Media, di cui lei era preside, per vendere testi scolastici ed altro. Ho un sacco di libri, di didattica e non solo, che "l'Emanuele", così lo chiamavamo in famiglia, mi ha non solo venduto, ma spesso regalato, con grande generosità. Mi ricordo che, nei primi tempi, faceva il commesso e l'aiutante del proprietario di una libreria storica, in Via Farini, forse quella che ora si chiama "Maioli".

    Rispondi

    • Giorgio

      18 Aprile @ 08.42

      No, si chiamava Allegri dove c'e' adesso un negozio di alimentari al n°9

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Bullismo

«Non voglio più andare a scuola»

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

INTERVISTA

L'8 maggio Nucci al Regio per l'Hospice

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

LEGA PRO

Parma, pronto a cambiare

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

anteprima gazzetta

La nuova (spregevole) trovata dei truffatori? Il rilevatore del gas

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

polizia

Paura a Londra e Berlino: tensione a Westminster (terrorismo) e spari in un ospedale (un ferito) Foto

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling