-2°

Università

Il museo delle «facce da criminali»

Il museo delle «facce da criminali»
Ricevi gratis le news
11

Lo sapevate che a Parma c'è la più grande collezione europea di maschere anatomiche e che i pezzi sono contesi da molti musei? Invece noi li abbiamo inscatolati in uno scantinato perchè il «Museo di biomedicina» è stato dichiarato inagibile. Scopri la storia.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Gweb+ è gratis il 1° mese poi in offerta 6€/mese

Info e Costi

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola. Al termine del mese di prova potrai continuare ad accedere agli articoli Gweb+con una spesa davvero minima: solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Domenico

    08 Maggio @ 16.34

    Che schifo! Sciogliete quelle maschere!

    Rispondi

  • Berta

    04 Maggio @ 11.25

    Si dice Lombrosiano, dal più famoso medico criminologo di tutti i tempi, il torinese Cesare Lombroso.

    Rispondi

    • Biffo

      04 Maggio @ 18.13

      Però dicono che fosseanche molto Ombroso…

      Rispondi

  • Biffo

    04 Maggio @ 10.55

    Ci sono anche le maschere dei nostri parlamentari?

    Rispondi

  • Luciano

    04 Maggio @ 06.55

    lo sapevo. Circa 30 anni fa il museo l'Ombrosiano di Torino fece una mostra dove espose gran parte delle maschere provenienti da Parma....

    Rispondi

    • Vercingetorige

      04 Maggio @ 11.11

      INFATTI , QUESTI REPERTI riflettono le teorie del celeberrimo Medico Legale Cesare Lombroso , fondatore dell' Antropologia Criminale. Per tutta la vita cercò di dimostrare che le attitudini criminali si associano a determinate stigmate somatiche. Gli studi successivi ( Lombroso morì nel 1909 ) PARVERO NON CONFERMARE LE TEORIE DI LOMBROSO , FINCHE' , IN QUESTI ULTIMI ANNI , NON E' ARRIVATA LA GENETICA A RIVALUTARLE. Le ricerche sul DNA sembrano aver dimostrato che , nei criminali , ESISTONO GENI CHE PAIONO PREDISPORRE A COMPORTAMENTI CRIMINALI . Lombroso non poteva saperlo perché il DNA è stato scoperto cinquant' anni dopo , ma lo aveva intuito. IN REALTA' NON ESISTE UN "GENE DELLA DELINQUENZA" , ma ci sono conformazioni di DNA che sembrano predisporre a comportamenti asociali , che , però , per manifestarsi , richiedono il concorso anche di altri fattori. E' un concetto che vale non solo per la criminalità , ma anche in altre situazioni , come alcoolismo , diabete, cancro..........

      Rispondi

      • Paolo

        04 Maggio @ 18.36

        paolo.regg@email.it

        Gentile Vecingetorige, mi permetta alcune precisazioni sul suo, sempre interessante, commento. La teoria di Lombroso è stata ripudiata e non più rivalutata in quanto aveva basi irrazionali rispetto alla realtà che voleva dimostrare. La fisiognomica non c’entra nulla con l’essere onesto o delinquente, mentre lui attribuiva all’aspetto fisico, in particolare del volto, le tendenze personali. Ai suoi tempi è stato un tentativo interessante (non era nota la genetica) ed accettato perché poneva un tranquillizzante metodo di misura della criminalità. Lei ha ragione quando dice che la genetica può dare un contributo al temperamento, dovuto anche all’ambiente di vita, all’educazione ed ad altri aspetti che formano la personalità individuale. Il DNA fu scoperto nel 1869 da Johan Friedrich Miescher (un biologo svizzero) che isolò per primo gli acidi nucleici chiamandoli “nucleina”. Nel 1953 i biologi James Watson e Francis Crick determinarono la struttura del DNA, la famosa doppia elica.

        Rispondi

        • Vercingetorige

          04 Maggio @ 20.14

          Gentilissimo signor Paolo, la ringrazio per il suo colto ed ineccepibile messaggio. Quel che ho voluto dire è che , forse , quelle "stigmate" che il Lombroso pensava di trovare nel volto , nei rilievi craniometrici o in strutture cerebrospinali , in realtà possono esserci , ma stanno da un' altra parte , cioè nel DNA , fermo restando che non esiste un "gene della delinquenza" , ma l' eventuale predisposizione , che la genetica sembra ipotizzare , richiede il concorso di altri fattori .

          Rispondi

    • silviococconi

      04 Maggio @ 10.03

      Forse si scrive Lombrosiano ?! ...

      Rispondi

      • Luciano

        04 Maggio @ 17.02

        errore di battitura, chiedo venia

        Rispondi

    • salamandra

      04 Maggio @ 09.45

      Lombrosiano da Cesare Lombroso, studioso della fisiognomia criminale. A lui dobbiamo setti come "avere il bernoccolo per .." . Le sue teorie vengono ritenute oggi del tutto infondate; personalmente ogni volta che vedo Maurizio Gasparri ho il sospetto che Lombroso sarebbe comunque da rivalutare.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

9commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

nuoto

Europei, tris d'oro dell'Italia: prima Dotto e poi Orsi

SOCIETA'

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5